Scott Derrickson ha diretto il primo Doctor Strange, che nel 2016 è diventato un successo di pubblico e critica. Il regista avrebbe dovuto dirigere anche il sequel, ma alla fine ha abbandonato il progetto a causa di alcune divergenze creative con la Marvel. Tuttavia, sarà comunque coinvolto nella nuova avventura di Stephen Strange in qualità di produttore esecutivo.

Ad aprile 2020 è stato confermato che sarebbe stato Sam Raimi, regista della trilogia di Spider-Man con Tobey Maguire, a sostituire Derrickson alla regia e da allora il progetto non ha più subito battute d’arresto, fatta eccezione per la pandemia di Covid-19 che lo scorso gennaio ha costretto la produzione ad uno stop a causa dell’aumento dei contagi in Inghilterra (dove erano in corso le riprese).

La produzione del sequel si è ufficialmente conclusa lo scorso aprile e ora il film è atteso nelle sale per marzo 2022. In questi mesi, molti si sono chiesti se la sceneggiatura del film fosse stata cambiata dopo l’ingaggio di Raimi e adesso veniamo a conoscenza del fatto che è stato effettivamente così. Durante una recente intervista in occasione della promozione della serie Loki, infatti, lo sceneggiatore Michael Waldron a rivelato a Vanity Fair che, dopo essere stato ingaggiato per il sequel di Doctor Strange insieme a Raimi, il film è stato riscritto da zero.

Ciò implica che vedremo davvero poco, se non nulla, della versione originale di Derrickson, il che tuttavia non sorprende. Dal momento che il regista ha lasciato il sequel per divergenze creative, era chiaro che la Marvel fosse interessata a portare il franchise in una direzione completamente diversa. Nel corso dell’intervista, Waldron ha riconosciuto “le fondamenta” del primo film: con ogni probabilità, quindi, lui e Raimi l’hanno comunque usato come punto di partenza per la loro storia.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Tilda Swinton (Antico) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.