No Time to Die recensione film
Credit: Nicola Dove.© 2021 DANJAQ, LLC AND MGM. ALL RIGHTS RESERVED.

No Time to Die ha stabilito un record al box office, diventando il film con il maggior incasso al botteghino internazionale nell’era della pandemia. Originariamente previsto per l’uscita nell’aprile 2020, No Time to Die è stato il primo film a spostare la sua data di uscita a causa delle allora solo preoccupazioni per la pandemia di COVID-19. Dopo molte date provvisorie, il film è finalmente uscito.

 
 

No Time To Die ha esordito al botteghino nazionale con $ 55,2 milioni, cifra inferiore ai precedenti tre film di James Bond con Daniel Craig. A livello nazionale, il film ha incassato 150 milioni di dollari, diventando il film con l’incasso più basso dell’era Craig, ma in tutto il mondo la storia è stata molto diversa per 007. Il weekend di apertura internazionale di No Time to Die ha stabilito un record al botteghino in era pandemica con 119,1 milioni di dollari in 54 mercati, ed è diventato il più grande film della Universal Pictures (che detiene i diritti internazionali di No Time To Die) nel Regno Unito battendo Mamma Mia!.

Secondo Box Office Mojo, tramite Fandom, No Time to Die ha superato Fast and Furious 9 al botteghino internazionale con $ 558 milioni, diventando il film di Hollywood con il maggior incasso in tutto il mondo dall’inizio della pandemia di COVID-19 nel marzo 2020. No Time To Die ha ha incassato $ 708 milioni in tutto il mondo, il che lo pone al di sopra di Casino Royale e Quantum of Solace come risultato al box office.

La recensione di No Time to Die

No Time to Die, atteso nelle sale italiane il 30 settembre 2021, vede nel cast Daniel Craig (James Bond), Léa Seydoux (Madeleine Swann), Ralph Fiennes (M), Naomie Harris (Eve Moneypenny), Ben Whishaw (Q), Rory Kinnear (Bill Tanner) e Jeffrey Wrigh (Felix Leiter). Le new entry del cast sono invece Rami Malek, Billy Magnussen, Lashana Lynch Ana de Armas.

In No Time to Die, Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto. La missione per liberare uno scienziato dai suoi sequestratori si rivela essere più insidiosa del previsto, portando Bond sulle tracce di un misterioso villain armato di una nuova e pericolosa tecnologia.