no time to die

Si è tenuta ieri la premiere mondiale di No Time to Die, l’ultimo capitolo della saga di Bond in cui Daniel Craig interpreterà l’iconico agente 007. Dopo quasi due anni di attesa – il film è stato posticipato numerose volte a causa della pandemia di Covid-19 -, No Time to Die è finalmente pronto a fare il suo debutto nelle sale a partire dal 30 settembre.

 

In seguito alla premiere, sono arrivate online anche le primissime recensioni del film, tutte estremamente positive. In particolare, la stampa ha elogiato la performance di Craig e la nuova direzione narrativa presa dal film. Potete leggere alcuni estratti di seguito:

Peter Bradshaw, The Guardian: “No Time To Die è sorprendente, esoticamente consapevole, divertente e sicuro di sé. Soprattutto, è grande: grande azione, grandi risate, grandi acrobazie. E nonostante tutto, sembra che si svolga nel mondo reale, un enorme spazio aperto che tutti noi desideriamo.”

Pete Hammond, Deadline: “Fukunaga mette in scena tanti bei inseguimenti, esplosioni, acrobazie, con un finale lungo un’ora sull’isolata fortezza di Safin. Ma c’è anche tanta enfasi sui personaggi questa volta, sui loro conflitti e sulle loro complessità.”

Ian Sandwell, Digital Spy: “Probabilmente, soltanto ulteriori visioni decideranno il destino di No Time to Die nella classifica dei film di Bond, soprattutto perché ci sono alcuni momenti che potrebbero dividere il fandom. Come esperienza, tuttavia, offre tutto lo spettacolo che ti aspetteresti da un film di 007, getta alcune sorprese lungo la strada e si chiude in modo divertente, toccante e audace per Daniel Craig.”

Jason Solomons, TheWrap: “No Time To Die è la migliore incarnazione da parte di Daniel Craig di un ruolo così iconico, un’iterazione che vede Bond viaggiare in spazi emotivi in ​​cui il personaggio non è mai stato prima, almeno da Al servizio segreto di Sua Maestà o in alcuni passaggi dei libri di Ian Fleming. Percepisci tutte le ferite sul corpo e sul viso di Craig, tutta la tensione su Bond di dover salvare il mondo un’ultima volta (di nuovo), ma anche tutta l’allettante libertà di qualcuno che si avvicina al fine di un lungo viaggio.”

Alistair Harkness, The Scotsman: “Sin dall’inizio dei pre-crediti, questo 25esimo episodio, più e più volte posticipato, ti offre tutto ciò che desideri da un film di Bond, in un modo che non hai mai visto prima. L’azione è folle ma sempre radicata, i richiami alla mitologia di Bond sono divertenti ma risuonano qesta volta ad un livello più profondo, e la posta in gioco emozionale è potentissima.”

Tutto quello che sappiamo su No Time to Die

No Time to Die, atteso nelle sale italiane il 30 settembre 2021, vede nel cast Daniel Craig (James Bond), Léa Seydoux (Madeleine Swann), Ralph Fiennes (M), Naomie Harris (Eve Moneypenny), Ben Whishaw (Q), Rory Kinnear (Bill Tanner) e Jeffrey Wrigh (Felix Leiter). Le new entry del cast sono invece Rami Malek, Billy Magnussen, Lashana Lynch Ana de Armas.

In No Time to Die, Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto. La missione per liberare uno scienziato dai suoi sequestratori si rivela essere più insidiosa del previsto, portando Bond sulle tracce di un misterioso villain armato di una nuova e pericolosa tecnologia.