DOCTOR STRANGE, Benedict Cumberbatch, as Dr. Stephen Strange, 2016. © Walt Disney Studios Motion Pictures /Courtesy Everett Collection

Secondo Sam Raimi, ci sono molte più aspettative riguardo a Doctor Strange in the Multiverse of Madness rispetto a quante ce ne fossero per la sua trilogia di Spider-Man. Il celebre regista ha avuto la possibilità di portare i personaggi della Marvel sul grande schermo prima della nascita del MCU, dando vita ad uno dei franchise di supereroi di maggior successo di tutti i tempi, prima che la cosa diventasse prassi comune all’interno dell’industria di Hollywood.

Nel complesso, la trilogia di Spider-Man ad opera di Raimi ha incassato quasi 2,5 miliardi di dollari al box office. Ovviamente, il ritorno di Raimi al genere è molto atteso, soprattutto perché nel sequel di Doctor Strange ritroveremo il personaggio di Wanda Maximoff gli eventi di WandaVisionInoltre, il film servirà come culmine di quella che è stata già ribattezzata dai fan come un’ideale trilogia del Multiverso, composta dalla serie disponibile su Disney+, da Spider-Man: No Way Home (in cui apparirà Stephen Strange) e, appunto, da Doctor Strange in the Multiverse of MadnessÈ inevitabile, dunque, che anche un regista navigato come Sam Raimi possa sentire la pressione…

Il regista, infatti, durante una sessione di “Ask Me Anything” su Reddit ha ammesso che le aspettative sono più alte per il sequel di Doctor Strange di quanto non lo fossero per la trilogia di Spider-Man. A Raimi è stata chiesta la differenza tra dirigere un film Marvel all’inizio degli anni ’00 e dirigerlo oggi. Il regista ha spiegato che “all’epoca c’erano meno aspettative”, alludendo all’enorme macchina che si muove dietro il suo nuovo film, i Marvel Studios appunto.

Quali aspettative su Doctor Strange 2 di Sam Raimi?

È facile capire perché le aspettative siano più alte. La trilogia di Spider-Man ad opera di Raimi non era collegata a nessuno franchise cinematografico più ampio e il regista non aveva obblighi nei confronti di altri progetti. Doctor Strange in the Multiverse of Madness è un progetto completamente diverso: non solo il film si collegherà al più ampio MCU, ma dovrebbe finalmente portare alla luce il tanto atteso Multiverso e spiegare cosa ciò comporterà per il franchise, con l’introduzione di personaggi come America Chavez e la possibile comparsa dei gemelli di Wanda, Billy e Tommy, alias Wiccan e Speed.

Annunciato ufficialmente questa estate al Comic-Con di San Diego, Doctor Strange 2 vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Scott Derrickson, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff alias Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

Secondo Collider, la produzione ha fatto già un passo in avanti assumendo lo sceneggiatore Jade Bartlett. Il suo ruolo non è stato ancora chiarito, visto che lo script dovrebbe essere firmato da Derrickson in persona e quindi Bartlett dovrebbe intervenire solo a limare il testo o magari a scrivere a quattro mani con il regista.

Il primo film su Doctor Strange è uscito nel 2016 e ha raccontato la nascita dell’eroe, dall’incidente di Stepehn Strange fino al confronto con Dormammu. Nel film c’erano anche Benedict Wong, Tilda Swinton Chiwetel EjioforRachel McAdams non tornerà nei panni di Christine Palmer. Abbiamo rivisto Strange in Infinity War e in EndgameDoctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 5 novembre 2021.