DOCTOR STRANGE, Benedict Cumberbatch, as Dr. Stephen Strange, 2016. © Walt Disney Studios Motion Pictures /Courtesy Everett Collection

Doctor Strange in the Multiverse of Madness è uno dei titoli della Fase 4 del MCU più attesi di sempre, non solo perché nel sequel ritroveremo Elizabeth Olsen nei panni di Scarlet Witch (il film sarà collegato alla serie WandaVision), ma anche perché rivedremo finalmente Benedict Cumberbatch nei panni di Stephen Strange (anche se è stato confermato che prima dell’arrivo del sequel il personaggio apparirà in Spider-Man: No Way Home). 

Le riprese di Doctor Strange 2 sono attualmente in corso a Londra. Il film sarà diretto da Sam Raimi, che tornerà ad occuparsi di supereroi dopo la sua trilogia di Spider-Man conclusasi ufficialmente nel 2007. Raimi è subentrato a Scott Derrickson, regista del primo Doctor Strange, che ha abbandonato il progetto a causa di alcune “divergenze creative” con i Marvel Studios, ma che sarà comunque coinvolto in qualità di produttore esecutivo.

Al momento i dettagli sulla trama del film non sono ancora stati resi noti: sappiamo, però, che Strange si ritroverà ad affrontare un “amico diventato nemico” che, accidentalmente, ha scatenato un male di proporzioni epiche. Come la maggior parte degli attori che firmano un contratto con la Marvel, anche Benedict Cumberbatch ha giurato di mantenere il più stretto riserbo sulla trama del sequel. Tuttavia, in una recente intervista con Collider, l’attore britannico ha avuto la possibilità di parlare della produzione e del lavoro con Sam Raimi.

Benedict Cumberbatch e il set “collaborativo” di Doctor Strange 2

“Sam è fantastico”, ha spiegato Cumberbatch. “È incredibilmente collaborativo. È arrivato da noi strascinandosi dietro il suo bagaglio da icona a tutti gli effetti. È una forza incredibile, specialmente quando si tratta di cinecomic. Al tempo stesso, però, è umile, gentile, riconoscente. Vuoi davvero metterti al suo servizio. Quando è felice, allora sai che hai fatto le cose nel modo giusto. Ti sa indirizzare, riesce a farti raggiungere l’obiettivo. Lavorare a questo film si è rivelato un processo molto, molto collaborativo. Certo, c’era molta eredità con la quale confrontarsi… ma Sam è la persona giusta. All’inizio sembra che stesse semplicemente facendo del suo meglio in base a ciò che era già stato fatto. A mano a mano, invece, è diventato sempre più creativo. Talmente tanto, che a volte mi faceva paura.”

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.