Dwayne Johnson dichiara che Black Adam non sarà nel primo capitolo della gestione DC di Gunn e Safran, ma potrebbe tornare

-

Dwayne Johnson afferma che dopo aver parlato con il co-capo dei DC Studios James Gunn, l’antieroe DC Black Adam “non sarà nel loro primo capitolo della narrazione”. Ma Johnson ha aggiunto una dichiarazione pubblicata sui social media secondo cui DC e la sua società di produzione, Seven Bucks, “hanno accettato di continuare a esplorare i modi più preziosi in cui Black Adam può essere utilizzato nei futuri capitoli del multiverso DC”. In risposta, Gunn ha twittato: “Adoro The Rock, e sono sempre entusiasta di vedere cosa faranno lui e Seven Bucks dopo. Non vedo l’ora di collaborare presto.”

L’annuncio è l’ultimo di una lunga serie di notizie che hanno seguito la nomina di Gunn a capo dei DC Studios con il produttore Peter Safran, mentre i due uomini rimodellano il futuro della lista di film, programmi TV e giochi della Warner Bros. basati sui personaggi DC. Gunn e Safran hanno sistematicamente districato l’Universo DC dalla squadra di personaggi che si sono affermati negli ultimi 10 anni, a partire da Wonder Woman di Gal Gadot e Superman di Henry Cavill, due attori che hanno interpretato i ruoli in più film.

In particolare, Cavill è apparso di recente in Black Adam nei panni dell’Uomo d’Acciaio in un cameo post-credits, che ha preceduto l’annuncio dell’attore stesso di essere “tornato come Superman” – un giorno prima che Gunn e Safran ottenessero ufficialmente il loro lavoro alla DC. Il 14 dicembre, Cavill ha poi ritrattato, confermando che in realtà non sarebbe tornato come l’ultimo figlio di Krypton, quando è arrivata la notizia che Gunn stava scrivendo un nuovo film di Superman.

Dwayne Johnson, ha appena fatto il suo debutto in DC con Black Adam, che è stato presentato per la prima volta nelle sale a ottobre con deludenti ritorni al botteghino, mettendo in dubbio le prospettive di un sequel a poche settimane dalla sua uscita. Ad oggi, il film ha guadagnato 391 milioni di dollari in tutto il mondo (contro un budget di 195 milioni di dollari, più il marketing).

La dichiarazione di Johnson include elogi espansivi per Gunn, sottolineando che si conoscono “da anni” e “hanno sempre fatto il tifo l’uno per l’altro per avere successo“. Ciò arriva il giorno dopo che Gunn ha affrontato le “proteste irrispettose” di alcuni fan della DC per le sue decisioni creative riguardo a Cavill e Gadot. Ecco di seguito la dichiarazione di Dwayne Johnson per intero:

Miei amici appassionati, volevo darvi un tanto atteso aggiornamento su Black Adam riguardo al futuro del personaggio nel nuovo Universo DC. James Gunn e io ci siamo sentiti e Black Adam non sarà nel primo capitolo della narrazione prevista. Tuttavia, DC e Seven Bucks hanno concordato di continuare a esplorare i modi più preziosi in cui Black Adam può essere utilizzato nei futuri capitoli del multiverso DC.

James e io ci conosciamo da anni e abbiamo sempre fatto il tifo l’uno per l’altro per avere successo. Non è diverso ora, e farò sempre il tifo per DC (e Marvel) per vincere e VINCERE ALLA GRANDE. Ragazzi, mi conoscete e ho la pelle molto spessa e potete sempre contare su di me nell’essere sempre chiaro quando dico qualcosa.

Queste decisioni prese da James e dalla leadership della DC rappresentano la loro visione della DCU attraverso il loro obiettivo creativo. Dopo 15 anni di duro lavoro incessante per realizzare finalmente Black Adam, sono molto orgoglioso del film che abbiamo consegnato ai fan di tutto il mondo. Guarderò sempre indietro alla reazione dei fan a Black Adam con enorme gratitudine, umiltà e amore. Abbiamo fatto benissimo.

Ai miei fan molto appassionati e amanti del genere Black Adam/Super Hero – vi amo, GRAZIE, e vi ASCOLTERÒ SEMPRE e farò del mio meglio per offrirvi intrattenimento. Che mese infernale – ora abbiamo tutti bisogno di un po’ di Teremana! Buona settimana produttiva e BUONE FESTE a voi e alle vostre famiglie!

DJ

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -