La Sirenetta
- Pubblicità -

La Sirenetta è senza dubbio una delle principesse Disney più riconoscibili, in gran parte grazie agli attributi combinati delle quattro donne che hanno ispirato il design di Ariel. Basato sull’omonimo libro di Hans Christian Andersen, La Sirenetta del 1989 è tra i film Disney più amati dal pubblico. E tutto il suo successo gli è ora valso un adattamento live-action, che uscirà nel 2023 e sarà a sua volta un nuovo adattamento del film d’animazione.

La Sirenetta è la sedicenne Ariel, la settima figlia del re Tritone e della regina Atena, governanti del regno sottomarino di Atlantica. Insieme ai suoi amici Flounder il pesce e Sebastian il granchio, Ariel si avventura nel mondo degli umani per trovare il vero amore, scambiando persino la sua voce per le gambe di cui ha bisogno per poter camminare sulla terra. La sua storia di coraggio, sacrificio e ricerca del “bacio del vero amore” rimane una delle migliori fiabe Disney, anche se il vero successo del film potrebbe averlo fatto anche il design unico di Ariel.

Avendo bisogno di trasmettere accuratamente le espressioni e i movimenti di Ariel sia sulla terraferma che sotto il mare, il team di animazione del film ha fatto riferimento a filmati live-action. Un’attenta considerazione è stata posta anche nell’aspetto fisico di Ariel, compresi i suoi espressivi occhi azzurri e gli iconici lunghi capelli rossi che sembrano sempre perfettamente acconciati nonostante siano bagnati. Il nuovo libro di Emily Zemler Disney Princess: Beyond The Tiara spiega che “la leggenda Disney Glen Keane, che era in gran parte responsabile dell’aspetto di Ariel” ha preso ispirazione principalmente per questi e altri elementi del design di Ariel da quattro donne: sua moglie Linda, la modella Christie Brinkley, l’attrice Alyssa Milano e la comica Sherri Stoner.

Brinkley e Milano hanno ampiamente contribuito al design unico della principessa di Ariel. Un’icona di stile degli anni ’70 e ’80, Brinkley era nota per la sua voluminosa “frangetta che può essere vista chiaramente in Ariel”. Sebbene non confermato, è anche possibile che i suoi occhi azzurri siano stati presi in considerazione per il colore degli occhi di Ariel. Milano, che era una popolare attrice adolescente all’epoca delle prime fasi del film, probabilmente ha ispirato i tratti del viso giovani e femminili di Ariel. Come Brinkley, anche Milano sfoggiava un look molto anni ’80, che è stato poi applicato ai capelli di Ariel. Dal punto di vista della personalità, Ariel è ritratta come una ragazza vivace, gentile e curiosa. Anche se è difficile sapere con certezza come la moglie di Keane, Linda, abbia ispirato Ariel, è probabile che il suo amore e la sua predilezione per lei si siano tradotti in questa incantevole caratterizzazione.

Per quanto riguarda la fisicità di Ariel, Stoner è stata assunta per “aiutare a guidare il movimento dei personaggi… eseguendo le scene di Ariel in uno studio davanti alla telecamera”. Gli animatori di film in 2D della Disney “hanno stampato scrupolosamente ogni fotogramma del film per studiarlo mentre si muoveva su una colonna guida preregistrata su un palco vuoto” e in grandi vasche d’acqua (tramite Cartoon Research). “La faccia di Sherri è molto da cartone animato. I suoi occhi – ha occhi molto grandi – sono più che semplici occhi. Le sue mani e le sue dita espressive… sono ancora più emotive dei suoi occhi”, ha spiegato Keane elencando i contributi di Stoner al personaggio. Stoner ha aggiunto: “Fornisco piccole stranezze e idiosincrasie, tratti della personalità che si aggiungeranno al personaggio… Posso sicuramente vedere me stessa dietro il personaggio e gli amici dicono che possono facilmente individuare il mio sorriso e i gesti delle mani”. Date le caratteristiche e i movimenti di Ariel nel film, è chiaro come queste quattro donne abbiano tutte contribuito al design iconico di Ariel de La Sirenetta.

La Sirenetta, cosa sappiamo

La Sirenetta vedrà nel cast Halle Bailey (nei panni di Ariel), Jonah Hauer-King (nei panni del Principe Eric), Javier Bardem (in trattative per interpretare Re Tritone), Melissa McCarthy (nei panni di Ursula, la perfida strega del mare), Daveed Diggs (Sebastian), Jacob Tremblay (Flounder) e Awkwafina (Scuttle). Questa versione del classico sarà diretta dal regista di Il Ritorno di Mary Poppins e Into The Woods, Rob Marshall, e includerà sia i brani dell’originale d’animazione del 1989, sia canzoni inedite a cui lavoreranno Alan Menken e Lin-Manuel Miranda. Il film arriverà il 26 maggio 2023 al cinema.

- Pubblicità -