Ewan McGregor film
- Pubblicità -

Ewan McGregor è uno degli attori più brillanti e versatili che la storia del cinema recente abbia conosciuto, capace di interpretare tanti ruoli diversi e di sostere i generi più disparati. Il suo talento per la recitazione è innato e lo ha dimostrato più e più volte, affascinando e conquistando il pubblico di tutto il mondo.

- Pubblicità -
 

Ecco, allora, dieci cose da sapere su Ewan McGregor.

Ewan McGregor: i suoi film e le serie TV

 

1. Ha recitato in celebri film. McGregor debutta al cinema con i film Le cinque vite di Hector (1994), Piccoli omicidi tra amici (1994) e Trainspotting (1996). La sua carriera continua con Una vita esagerata (1997), Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (1999), Moulin Rouge! (2001), Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002), Big Fish – Le storie di una vita incredibile (2003) e Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (2005). In seguito, lavora in The Island (2005), Alex Rider: Stormbreaker (2006), Miss Potter (2006), Sex List – Omicidio a tre (2008), Colpo di fulmine – Il mago della truffa (2009), Angeli e demoni (2009), L’uomo che fissa le capre (2009), Amelia (2009) e partecipa a film come L’uomo nell’ombra (2010), Beginners (2011), Il pescatore di sogni (2011), The Impossibile (2012) e Mortdecai (2015). Tra i suoi ultimi lavori vi sono Miles Ahead (2015), Pastorale Americana (2016), T2 Trainspotting (2017), La bella e la bestia (2017), Ritorno al bosco dei 100 acri (2018), Doctor Sleep (2019) e Birds of Prey (2020). Ha poi recitato nella serie Fargo (2017), nella miniserie Halston (2021) e sarà protagonista di Obi-Wan Kenobi (2022).

2. Non solo attore, ma anche doppiatore, sceneggiatore e regista. Nel corso della sua carriera, McGregor ha prestato la propria voce in film come Faster (2003), Robots (2005), Valiant – Piccioni da combattimento (2005), per poi essere la voce narrante dei documentari Fastest – Il più veloce (2011) e Hebrides: Island on the Edge (2013). In quanto sceneggiatore, ha lavorato alla mini-serie documentario Long Way Round (2004) e Long Way Down (2007), mentre come regista ha realizzato l’adattamento cinematografico di Pastorale Americana (2016).

Ewan McGregor Trainspotting

Ewan McGregor: fidanzata e moglie

3. Attualmente è fidanzato con una collega. Ai tempi della separazione dalla moglie, sopraggiunta a maggio 2017, Ewan McGregor si stava già frequentando con la collega Mary Elizabeth Winstead, di 13 anni più giovane, conosciuta sul set di Fargo. Non è chiaro se i due abbiano deciso di frequentarsi solo dopo la separazione, ma in ogni caso sono insieme da allora. Il 26 giugno 2021 la coppia ha poi avuto un figlio, Laurie McGregor.

4. È stato sposato per tanti anni. Ewan McGregor ha avuto un matrimonio di lunga durata con la scenografa francese Eve Mavrakis: i due si erano sposati nel luglio del 1995, per poi separarsi nel maggio 2017. Dalla loro unione sono nate le figlie Clara Mathilde (1996) e Esther Rose (2001), mentre hanno adottato Jamyan (2001) e Anouk (2011).

Ewan McGregor in Trainspotting

 

5. Ha letto dei libri per prepararsi al ruolo. Per il suo personaggio in Trainspotting, Ewan McGregor ha letto diversi libri che parlavano di crack ed eroina, ma non solo: l’attore, infatti, è andato anche a Glasgow ad incontrare delle persone che facevano parte del Calton Athletic Recovery Group, un’organizzazione di recupero di eroinomani. Questa preparazione gli è servita per poter interpretare in modo più realistico il ruolo di Mark Renton.

6. Aveva pensato di iniettarsi eroina. Per comprendere meglio il suo personaggio, l’attore aveva addirittura pensato di iniettarsi per davvero dell’eroina nel braccio. Fortunatamente, ci ha subito ripensato, decidendo di lasciarsi ispirare da quello che aveva visto e letto. Ad averlo fatto desistere, in particolare, sono stati gli incontri con veri dipendenti dall’eroina, i quali gli hanno raccontato di come bastasse una sola volta per entrare nel tunnel e non uscirne più.

Ewan McGregor in Fargo

7. Ha interpretato due ruoli. Nella terza stagione della serie Fargo, Ewan McGregor ha interpretato due ruoli: nella serie, infatti, ha l’attore ha dato vita a due fratelli gemelli, Ray e Mark Stussy, uno stempiato, con i baffi e qualche chilo di troppo, l’altro elegante e ricco. Per questa sua doppia interpretazione, che lo ha visto dar vita a due caratteri molto differenti tra loro, McGregor ha poi vinto il Golden Globe come miglior attore in una miniserie.

Ewan McGregor Star Wars

Ewan McGregor in Mouline Rouge!

8. È realmente lui a cantare nel film. Il film del 2001 Mouline Rouge! ha rappresentato la rinascita del musical al cinema, affermandosi come un grandissimo successo. Si tratta anche del film che ha contribuito alla consacrazione di McGregor come attore, il quale ha qui avuto modo di distinguersi anche come cantante. Pur non essendo un professionista, l’attore si è allenato a lungo per poter eseguire personalmente i brani previsti, sfoggiando doti canore sorprendenti.

Ewan McGregor in Star Wars

9. Ha studiato per interpretare Obi-Wan Kenobi. Per dare un’interpretazione esaustiva di Obi-Wan Kenobi in Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma e nei suoi sequel l’attore scozzese ha studiato i film di Alec Guinnes per garantire la precisione in tutto, dal suo accento al ritmo delle parole. Pur basandosi sull’interpretazione di Guinnes del personaggio, McGregor ha però lavorato anche per costruire una propria versione di Obi-Wan, poiché dovendone interpretare una versione più giovane doveva apparire anche meno saggia ed esperta.

10. Tornerà a vestire i panni del Jedi. Nel 2019 è stata annunciata ufficialmente una miniserie sul Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi durante il suo esilio su Tatooine mentre veglia sul giovane Luke Skywalker. La serie sarà ambientata circa 10 anni dopo gli eventi di Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith e uscirà nel 2022 su Disney+. Ad interpretare Obi-Wan ci sarà proprio McGregor, che riprenderà così il ruolo a quasi vent’anni di distanza dall’ultima volta. L’attore, dichiaratosi entusiasta di questa possibilità, ha affermato di aver intrapreso un lungo allenamento al fine di poter sfoggiare l’atleticità che si richiede al personaggio.

Fonti: IMDb, Daily Mail, Biography

- Pubblicità -