Jason Isaacs: 10 cose che non sai sull’attore

83
Jason Isaacs

Amatissimo dalle donne, sia giovani che adulte, e odiatissimo dai Grifondoro di tutto il mondo, Jason Isaacs è uno degli attori inglesi più apprezzati degli ultimi anni. Conosciuto principalmente per il ruolo del terribile Lucius Malfoy nella saga di Harry Potter, Isaacs ha più di trent’anni di carriera attoriale alle spalle.

 

Sempre diviso tra cinema e televisione il caro Jason pare abbia avuto il suo bel da fare soprattutto negli ultimi anni. Con la fine di Harry Potter, l’attore si è potuto dedicare finalmente ad altri progetti. Scopriamo insieme oggi le 10 cose che forse non sapete ancora su Jason Isaacs.

Jason Isaacs film: i primi anni

Jason Isaacs nel film “Il Patriota”

10. La carriera di Jason Isaacs comincia nel lontano 1989 con il suo primo film Due Metri di Allegria, nel quale recita al fianco di grandi attori come Jeff Goldblum, Emma Thompson e Rowan Atkinson. Gli anni novanta sono sono i più prolifichi per l’attore che grazie a film come Dragonheart (1996), Punto di Non Ritorno (1997), Armageddon (1998), Soldier (1998) e Tutto per Amore (1998), si guadagna il favore del pubblico.

La vera popolarità, tuttavia, per Jason Isaacs arriva nei primi anni duemila grazie alla sua partecipazione a grandi film, alcuni diventati poi cult del cinema, come Il Patriota (2000) – film storico con Mel Gibson e Heath LedgerSweet November (2001), Black Hawk Down (2001), Resident Evil (2002). Uno dei suoi ruoli più amati è senza dubbio quello di Hook nel film Peter Pan del 2003, diretto da P.J. Hogan.

Tuttavia, nonostante il suo già ricco curriculum e la sua carriera in piena ascesa, Jason Isaacs conosce il successo vero quando nel 2002 viene scelto per il ruolo di Lucius Malfoy per Harry Potter e La Camera dei Segreti, secondo film della saga del maghetto con gli occhiali.

Dal 2002 fino al 2011, anno d’uscita di Harry Potter e I Doni della Morte – Parte 2, ultimo film della saga, Isaacs si concede pochi progetti paralleli. Tra questi, oltre al già citato Peter Pan, ricordiamo I Nuovi Eroi (2004), Elektra (2005), 9 Vite da Donna (2005), Kidnapped (2005), Friends With Money (2006), Good – L’indifferenza del Bene (2008) e Green Zone (2010).

Jason Isaacs in Harry Potter: aneddoti e curiosità

Jason Isaacs e Tom Felton nei panni di Lucius e Draco Malfoy

9. Che a Isaacs piaccia o no, il suo volto sarà sempre associato a quello di Lucius Malfoy, uno dei cattivi più snob e affascinanti del grande schermo. Eppure sembra proprio che all’inizio questo ruolo non gli andasse tanto a genio!

Solo di recente l’attore ha raccontato di come Malfoy non fosse stata la sua prima scelta ma bensì un ‘ripiego’. Isaacs si era infatti presentato ai provini per ricoprire il ruolo di Gilderoy Allock, inizialmente assegnato a Hugh Grant, in ultimo sostituito da Kenneth Branagh. Durante il suo provino, il direttore del casting pare gli abbia proposto il ruolo di Lucius che Jason non voleva accettare. Fu il suo agente, in ultimo, a spronarlo a continuare i casting per Malfoy.

8. Una volta accettato il suo ruolo di eterno cattivo (almeno sul grande schermo), Jason Isaacs fu assai coinvolto nella scelta del look di Malfoy. Inizialmente i capelli di Lucius dovevano essere più corti, simili a quelli di Draco, ma pare sia stato Jason a cambiare le carte in tavola. I capelli lunghi e biondissimi erano senza dubbio un azzardo e pare dessero parecchio fastidio a Isaacs durante le riprese; il vento spingeva la chioma sempre davanti alla faccia. E’ per questo motivo che Jason ha recitato quasi tutte le scene con la testa leggermente all’indietro, cosa che ha dato al suo Lucius un’aria decisamente snob. Insomma, cattivo si ma con stile.

7. Se pensate che Jason Isaacs si sia limitato a interpretare Lucius Malfoy, vi sbagliate di grosso. Pare infatti che il regista Chris Columbus abbia voluto proprio lui come voce (originale) del terribile Basilisco ne La Camera dei Segreti, secondo film della saga di Harry Potter.

Jason Isaacs tra film e doppiaggio

Jason Isaacs nella serie “Dig”

6. Dicendo addio nel 2011 alle sue avventure nel magico mondo di Hogwarts, Jason Isaacs è tornato a spaziare tra generi cinematografici. Negli ultimi dieci anni, Jason ha partecipato a numerosi progetti, girando film come Abduction (2011), A Single Shot (2013), Sweetwater (2013) e Fury (2014), particolarmente amato dal pubblico. Si tratta di un film storico, ambientato nel 1945, ultimo anno del secondo conflitto mondiale, film che ha visto Isaacs recitare al fianco di attori come Brad Pitt e Shia LaBeouf.

La sua carriera prosegue con After The Fall (2014), Rosemary’s Baby (2014), Field of Lost Shoes (2015), Red Dog – L’inizio (2016), The Infiltrator (2016), La Cura del Benessere (2016), Morto Stalin Se Ne Fa Un Altro (2017). Gli ultimi film di Jason Isaacs si fermano al 2018, anno in cui lo vediamo partecipare a ben tre progetti cinematografici, London Field, Attacco a Mumbai – Una Vera Storia di Coraggio e Look Away – Lo Sguardo del Male.

5. Se la voce di Jason Isaacs vi suona tanto familiare non è detto che sia solo per Harry Potter. L’attore inglese ha infatti prestato la sua voce al doppiaggio in numerose occasioni. Partendo dalla serie animata Avatar: La Leggenda di Aang del 2005, il suo primo doppiaggio ufficiale, Isaacs ha partecipato a tantissimi progetti, tra cui ricordiamo Star Wars Rebels, Cars 2 e Monster Family.

Il mondo delle serie tv: Jason Isaacs in Star Trek

Jason Isaacs
Jason Isaacs nella serie “Awake”

4. Nella sua lunga carriera di attore, Jason Isaacs non si è ‘limitato’ solo al grande schermo e al doppiaggio ma è stato sempre molto attivo anche nel mondo delle serie tv. Il suo primo esperimento duraturo sul piccolo schermo risale alla fine degli anno ottanta; dal 1989 al 1990 fu infatti parte del cast di Capital City, una serie tutta britannica.

A quel primo ‘esperimento’ ne sono seguiti tanti altri. Tra le tante ‘comparsate’ in serie più o meno popolari, spiccano invece i ruoli televisivi importanti in telefilm come Brotherhood (2006-2008), Awake (2012), Dig (2015), il famosissimo Star Trek: Discovery (2017-2018) e ovviamente The OA. Quest’ultima è una serie originale targata Netflix cominciata nel 2016 e ancora in corso.

Curiosità su Jason Isaacs

3. Jason Isaacs è indiscutibilmente un grande attore eppure la sua carriera è cominciata un po’ per caso. All’età di diciannove anni, durante la sua prima settimana al college, si è letteralmente trovato nel posto sbagliato al momento giusto. In un’intervista non troppo recente, l’attore ha raccontato che mentre stava vagando per il campus, leggermente ubriaco, è entrato in una stanza dove probabilmente qualcuno stava facendo dei casting. Dopo avergli chiesto se era in grado di recitare con l’accento del nord, gli è stato offerto il primo ruolo in uno spettacolo.

La sua capacità di imitare l’accento inglese del nord gli ha fatto conquistare il suo primo ruolo. In effetti, a quanto pare, Jason è uno dei pochi attori britannici in grado di replicare alla perfezione qualsiasi accento inglese. Questa peculiarità non è esattamente un dono naturale ma un’abilità che l’attore ha acquisito e perfezionato fin da bambino. Isaacs ha raccontato di essersi trasferito spesso da bambino e che ha imparato presto a imitare gli accenti per integrarsi meglio. A quanto pare gli inglesi, infatti, sono un po’ classisti e tendono a giudicare le persone in pochi secondi, associando accenti diversi a zone più o meno ‘prestigiose’ del Regno Unito.

2. Forse pochi sanno che Jason Isaacs è un appassionato di tecnologia quasi al livello patologico; sotto la parrucca bionda di Lucius Malfoy si nasconde un vero nerd. Alla domanda “che cosa avresti fatto se non fossi diventato un attore”, Jason ha risposto che avrebbe lavorato volentieri in un Apple Store.

Sembra assurdo che un attore, un uomo che letteralmente lavora con le emozioni tutti i giorni, sia così ossessionato dalla tecnologia, eppure è proprio così. Isaacs è molto attratto dalla logica, dalla meccanica e dal coding; a differenza degli uomini, infatti, la logica non mente mai.

Jason Isaacs è su Instagram

1. Si dice che la maggior parte degli attori britannici sia un po’ troppo rigida e snob eppure Jason Isaacs non sembra rientrare in questa categoria. Basta infatti leggere (o guardare) qualche sua recente intervista per capire che il nostro caro Jason no snobismo non sa proprio cosa sia. Divertente, buffo e estremamente diretto, Isaacs ama condividere la sua quotidianità e le sue passioni con i suoi fan anche attraverso i social.

Il suo profilo Instagram, infatti, è molto attivo e di recente, durante il lungo periodo del lockdown, l’attore si è divertito improvvisando una “Malfoy Family Reunion”. Isaacs ha coinvolto Tom Felton in una sorta di strana conversazione su Skype…

Ma questa è solo l’ultima delle stranezze di Jason Isaacs. L’attore britannico ha tantissime abilità nascoste e assi nella manica. Oltre a essere molto bravo a giocare a basket, Jason è un vero campione sullo skateboard, abilità perfezionata sin da piccolo. Sembra infatti che il caro Jason all’età di quindici anni fosse un vero e proprio ragazzaccio. Era a capo di una ‘banda’ di suoi coetanei tutti pazzi per lo skateboard. Ancora oggi, infatti, si diverte a rubare lo skate di suoi figlio per andarsene in giro.

Fonte: IMDB, Instagram