The Good Wife – Serie Tv: cast, trama e dove vederlo in streaming

8791
The Good Wife
dalla serie The Good Wife

Insieme ai medical drama e ai crime, le serie tv procedural sono senza dubbio le più amate dal pubblico. Prodotti televisivi americano come Law & Order, Grey’s Anatomy, in onda ormai da decenni, non passano mai di moda. Tra le serie tv americane a tema giudiziario più apprezzate dagli spettatori, c’è sicuramente The Good Wife.

Ideata da Robert King e Michelle King per la CBS, The Good Wife è un dramma giudiziario a puntante che conta al suo attivo ben 7 stagioni e 156 episodi. Trasmesso per la prima volta in Italia dal 2010, la serie è andata in onda fino al 2016, senza registrare mai cali d’ascolto. Non a casa, infatti, nel 2017 è stato anche creato uno spin-off, dal titolo The Good Fight.

The Good Wife: il cast

La serie procedural crime racconta di uno scandalo sessuale e di corruzione che investe il procuratore Peter Florrick (Chris Noth). Accusato di una lunga serie di crimini, Florrick viene arrestato e la moglie Alicia (Julianna Margulies) è costretta a rimboccarsi le maniche e occuparsi da sola della sua famiglia.

Per far quadrare i conti decide quindi, dopo dieci anni di assenza, di tornare a fare l’avvocato, professione che ha accantonato dopo il matrimonio. Il suo vecchio amico Will Gardner (Josh Charles), uno dei soci dello studio “Stern, Lockhart & Gardner”, la assume, dandole la possibilità di tornare in aula. Qui Alicia conosce Diane Lockhart (Christine Baranski), socia di Will, il giovane e ambizioso Cary Agos (Matt Czuchry) e Kalinda Sharma (Archie Panjabi), investigatrice che in passato aveva lavorato anche con suo marito Peter.

Nel corso della prima stagione della serie, la protagonista, nonostante l’esitazione iniziale, torna a fare l’avvocato ed è piacevolmente colpita dall’accoglienza ricevuta alla Stern, Lockhart & Gardner. Grazie alla professionalità di Alicia e soprattutto grazie alle sue incredibili conoscenze e connessioni, Will e Diane la assumono fin da subito come associata. La sua posizione nello studio sarà quindi confermata dopo un breve periodo di prova.

Poter tornare al lavoro è per Alicia un vero sollievo. Oltre infatti a guadagnare per rimettere in piedi la sua famiglia, la pratica legale le permette di concentrarsi sui problemi altrui dimenticando per un attimo i suoi. Nonostante i suoi colleghi siano così aperti e disponibili, c’è chi comunque cerca di metterle i bastoni tra le ruote. Lo spietato Cary Agos, che lavoro per l’ufficio del procuratore di stato, farà di tutto per contrastare Alicia.

The Good Wife: la trama

Un’alleata preziosa, invece, per Alicia è senza dubbio Kalinda, la misteriosa investigatrice che lavora per lo studio. La sua presenza sarà di estremo conforto per la protagonista alle prese con una grande sfida personale.

In breve tempo, dunque, la Florrick, da moglie/casalinga disperata di un politico corrotto, diventa una brillante donna in carriera alla quale nessuno sembra tenere testa. Grazie al suo lavoro Alicia torna ad essere sicura di sé e fiduciosa per il futuro, rendendo così meno difficile anche la vita dei suoi figli adolescenti, Zach (Graham Phillips) e Grace (Makenzie Vega).

I problemi veri per Alicia cominciano però quando il marito viene scagionato da tutte le accuse e torna a casa. Per provare e quasi urlare la sua innocenza al mondo intero, Peter Florrick decide di ricandidarsi. Per poter anche solo pensare di concorrere alle prossime elezioni, ha bisogno però di qualcuno che riabiliti la sua immagine e curi tutta la sua campagna elettorale. Ed è qui che entra in gioco Eli Gold (Alan Cumming), consulente d’immagine specializzato nella gestione di personaggi pubblici, reduci da scandali di qualsiasi natura.

Mentre quindi Peter e Eli elaborano la giusta strategia per concorrere come prossimo Procuratore di Stato, Alicia deve capire come far combaciare il suo ruolo di moglie a quello di donna in carriera. Con suo marito in carcere Alicia aveva assaporato di nuovo libertà e indipendenza e adesso le viene chiesto di fare nuovamente un passo indietro.

Secondo Eli, il miglior modo per Peter per vincere le elezioni è tornare a giocare alla famiglia felice con sua moglie e i suoi figli. Ma nel frattempo nella vita di Alicia si è infiltrata una nuova (vecchia) fiamma. Si tratta di Will con il quale Alicia comincia una relazione segreta…

The Good Wife 7 stagione

L’entusiasmante serie The Good Wife è andata in onda per ben sette stagioni, senza mai tradire le aspettative del pubblico, Tra intrighi, misteri, complotti e relazioni clandestine gli spettatori non si sono mai annoiati. Per questo motivo l’annuncio della settima e ultima stagione della serie è stata accolto con una certa tristezza dai fan di The Good Wife.

[SPOILER ALERT]

Nell’ultima stagione di The Good Wife, Alicia decide di appoggiare nuovamente Peter nella sua campagna elettorale. Dopo due mandati da Procuratore di Stato, Peter adesso è deciso a concorrere come vice-presidente nelle primarie di Hillary Clinton. Comincia quindi per entrambi una dura campagna elettorale non senza colpi di scena.

Dopo aver licenziato Eli come suo addetto stampa, Peter continua la sua campagna ma incappa in un enorme problema giudiziario. Viene infatti indagato per un’altra accusa di corruzione, stavolta legata ad un vecchio processo per omicidio, durante il suo secondo mandato da procuratore. Ad accusarlo è Connor Fox (Matthew Morrison), suo ex sfidante alle elezioni e adesso assistente procuratore federale degli Stati Uniti.

Durante il processo le cose non si mettono bene per Peter che coinvolge lo studio legale di Alicia per la sua difesa. Contro l’accusa scende quindi in campo Diane, socia della studio e amica di Alicia. Nonostante il momento difficile Alicia decide di chiedere il divorzio da Peter che, stremato, chiede a sua moglie di aspettare almeno la fine del processo per rendere ufficiale la notizia.

Mentre gli avvocati raccolgono prove per il processo, Alicia sembra aver trovato il modo per dimostrare l’innocenza di Peter. Purtroppo per scagionare il suo quasi ex marito, Alicia deve coinvolgere nel processo anche Kurt McVeigh (Gary Cole), marito di Diane. Screditando Kurt e mettendo in discussione la sua professionalità durante le analisi delle prove dell’omicidio, Peter potrebbe salvarsi dalle accuse.

The Good Wife: il finale

Coinvolgendo Kurt nel processo, gli avvocati cominciano a scavare nel suo passato e in quello di Diane portando alla luce alcuni indiscrezioni. Tra queste, la scoperta dell’infedeltà di Kurt lascia Diane completamente umiliata. Alicia quindi riesce a salvare l’ex marito ma perde il rispetto della sua amica e collega per sempre.

Peter accetta un accordo con il procuratore e ottiene un anno con la condizionale; questo gli permetterà di non finire in carcere a patto però che si dimetta dalla carica di Governatore. Alla fine del processo, ad Alicia, che ha sacrificato tutto per salvare Peter e la sua famiglia, non resta altro da fare che asciugarsi le lacrime e andare avanti. Nel suo futuro infatti potrebbe esserci ancora una brillante carriera aperta, non come avvocato, ma nel mondo della politica.

Il finale della serie, pur chiudendo il cerchio, lascia anche molte questioni in sospeso. Ma nonostante questo finale aperto, gli autori hanno categoricamente rifiutato di riaprire la serie e tornare in onda con una nuova stagione. The Good Wife 8 resta quindi solo un progetto chiuso in un cassetto che purtroppo non vedrà mai la luce.

The Good Wife: dove vederlo in streaming

Tutte le stagioni di The Good Wife sono disponibili sulla piattaforma di streaming a pagamento di Amazon Prime Video.

Fonte: Wiki, IMDB