Hunger Games - La ragazza di fuoco

La vittoria di Katniss Evergreen e Peeta Mellark ci aveva lasciato una strana malinconia. Come noi, neanche loro riescono a gioire dopo gli spietati eventi a cui sono sopravvissuti. Gli Hunger Games, preziosa creazione letteraria di Suzanne Collins, sono la massima espressione di un governo dispotico che, per mantenere lo status quo, indice una lotteria i cui vincitori si contendono la sopravvivenza. I tributi, così si chiamano i partecipanti, si aggrappano alle loro vite chiamando in causa gli istinti primordiali di hobbesiana memoria.

 

Hhunger-games-la-ragazza-di-fuocoomo homini lupus, è la morale di fondo e il successo della saga è dovuto al declinare tale lezione nel mondo dei giovani. Lo ha fatto nel primo film del 2011, diretto da Gay Ross, senza risultare banale, al contrario, non lesinando nel mostrare particolari agghiaccianti.

Per Hunger Games La ragazza di fuoco, in uscita il 27 novembre in Italia, al timone c’è Francis Lawrence confermato per dirigere anche l’adattamento de Il canto della rivolta che verrà diviso in due film. Nato come regista di clip musicali e spot pubblicitari, ha poi trovato il successo grazie a Constantine (2005), trasposizione del fumetto Hellblazer, proseguendo con Io sono leggenda (2007) e Come l’acqua per gli elefanti (2011). La ragazza di fuoco rappresenta un’opportunità per mettere alla prova la sua consolidata abilità nella trasposizione di romanzi e magari mostrarci capacità di personalizzazione registica.

In questo secondo capitolo i due vincitori sono il simbolo di una rivolta che il governo non potrà ignorare. Costretti a lasciare gli affetti più cari per intraprendere il “Tour dei Vincitori”, diventeranno consci delle loro responsabilità ma si vedranno opporre, oltre al presidente Snow (Donald Sutherland), anche il suo braccio destro Plutarch Heavensbee (Philip Seymour Hoffman).

Hunger-Games-La-ragazza-di-Fuoco-fotoJennifer Lawrence, ormai a suo agio nei panni della protagonista, ha ammesso  la sua lontananza dal personaggio interpretato: lei a confronto è “una fortunata viziata”. Da quando ha intrapreso l’avventura di Hunger Games la sua agenda è ormai piena di impegni fino al 2015: tra i film figurano American Hustle, X-Men Giorni di un futuro passato e Hunger Games Il canto della rivolta. Tuttavia esprime profondo riconoscimento per il ruolo di Katniss senza il quale non ci sarebbe stato Il lato positivo (2012), la pellicola con Bradley Cooper che l’ha vista trionfare agli Oscar come Miglior attrice protagonista.

Con La ragazza di fuoco, avremo l’occasione di approfondire il personaggio Peeta Mellark, interpretato da Josh Hutcherson, che prima di Hunger Games era confinato in ruoli meno impegnativi e secondari come in Viaggio al centro della Terra 3D, Aiuto vampiro e I ragazzi stanno bene. Al cast del primo film che comprendeva Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Stanley Tucci, Elizabeth Banks e Lenny Kravitz, si aggiungono Sam Claflin, nel film Finnick Odair, Jena Malone, nei panni di Johanna Mason e Philip Seymour Hoffman, che interpreta lo stratega Plutarc.

La saga di Hunger Games ha risollevato le sorti del romanzo young adult e così sta facendo anche al cinema prendendo le distanze da Twilight e presentando un prodotto diverso rispetto da Harry Potter. Un successo per poter catturare l’attenzione di giovani non più ingenui.

Hunger Games – La ragazza di Fuoco, il film

Hunger Games – La ragazza di Fuoco è diretto da Francis Lawrence e oltre a Jennifer Lawrence il cast comprende anche Josh HutchersonLiam HemsworthPhilip Seymour HoffmanWoody HarrelsonElizabeth Banks, Lenny Kravitz, Jeffrey WrightStanley Tucci, Donald Sutherland, Amanda Plummer e Lynn Cohen. Tutte le news sulla saga nel nostro speciale Hunger Games. Per tutte le info sul film vi segnaliamo la nostra scheda Hunger Games – La ragazza di Fuoco.

La trama del film: Katniss Everdeen torna a casa incolume dopo aver vinto la 74ª edizione degli Hunger Games, insieme al suo amico, il “tributo” Peeta Mellark. La vittoria però vuol dire cambiare vita e abbandonare familiari e amici, per intraprendere il giro dei distretti, il cosiddetto “Tour di Victor”. Lungo la strada Katniss percepisce che la ribellione sta montando, ma che il Capitol cerca ancora a tutti i costi di mantenere il controllo proprio mentre il Presidente Snow sta preparando la 75ª edizione dei giochi (The Quarter Quell), una gara che potrebbe cambiare per sempre le sorti della nazione di Panem.