Hellboy: tutte le curiosità sul film con David Harbour

-

Nato dalla penna di Mike Mignola, Hellboy è uno dei più iconici e amati eroi dei fumetti, affermatosi nell’immaginario collettivo grazie alla sua natura demoniaca e al suo cinico umorismo. La sua fama lo ha poi portato ad uscire dalla pagina per diventare protagonista di videogiochi e film. Tra questi ultimi si annoverano i due celebri lungometraggi che il regista premio Oscar Guillermo Del Toro gli ha dedicato, ovvero Hellboy ed Hellboy: The Golden Army. Nel 2019 è poi stato realizzato un nuovo film a lui dedicato, intitolato semplicemente Hellboy (qui la recensione) e diretto da Neil Marshall (regista anche dell’horror Doomsday – Il giorno del giudizio).

Rispetto ai film di Del Toro, questo film è un vero e proprio reboot, che racconta da capo la storia del suo protagonista assegnandogli nuove avventure. In particolare, questo nuovo film trae ispirazione dai fumetti Darkness Calls, The Wild Hunt e The Storm and the Fury. Rispetto ai due precedenti film, gli autori di questo nuovo lungometraggio decisero di puntare molto di più sull’horror, includendo ancor più violenza e toni cupi. I fan dei film di Del Toro, tuttavia, non gradirono molto il fatto che, invece di un terzo capitolo, si realizzasse un nuovo titolo scollegato dai primi due.

Questa avversione di base unita ad altre problematiche di produzione portarono infine il film a divenire uno dei maggiori flop del 2019. Nonostante i suoi difetti, Hellboy è però un film da vedere senza dar vita a paragoni, che si lascia apprezzare per molteplici aspetti. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Hellboy: la trama del film

Protagonista del film è ovviamente Hellboy, un semi-demone che protegge la Terra dalle creature sovrannaturali che la minacciano. Evocato sul nostro pianeta nel 1944 dal malvagio stregone russo Grigorij Efimovič Rasputin per conto dei nazisti, Hellboy viene salvato dagli Alleati e affidato al Professor Trevor Bruttenholm, che lo cresce come se fosse suo figlio. Una volta adulto, Hellboy inizia a dare la caccia a creature come lupi mannari, vampiri e mostri mitologiche di ogni tipo, diventando uno dei migliori detective del BPRD (Bureau of Paranormal Research and Defense). In tutto ciò, egli non manca però di essere dilaniato da forti crisi esistenziali, chiedendosi quale sia il suo vero scopo.

Mentre cerca di scoprire di più sul proprio passato, Hellboy viene coinvolto in una nuova pericolosa missione. Da alcune fonti, si viene infatti a sapere che qualcuno sta cercando di riassemblare i resti di Nimue, la malvagia Regina di Sangue che aveva scatenato morte e disperazione nell’Inghilterra del Medioevo, decapitata da Re Artù e Mago Merlino con la spada Excalibur e le cui membra erano state nascoste lungo tutto il paese. Per evitare che ciò avvenga e scongiurare dunque l’apocalisse, Hellboy potrà contare sull’aiuto di alcuni alleati, ma il più grande ostacolo alla salvezza del mondo potrebbe essere proprio egli stesso.

Hellboy sequel

Hellboy: il cast del film

Ad interpretare il demone rosso Hellboy non vi è più Ron Perlman, protagonista dei primi due film, bensì l’attore David Harbour, celebre per essere Jim Hopper nella serie Stranger Things. Egli ha descritto il suo Hellboy come una versione adolescente rispetto al personaggio visto nei precedenti due film e dunque molto più segnato da crisi esistenziali. Per poter incarnare il personaggio, egli si sottopose poi ad un rigido allenamento, raggiungendo un’ottima forma fisica. Ciò gli ha anche permesso di poter sopportare il peso del trucco prostetico applicatogli addosso. Allo stesso tempo ha portato avanti diverse ricerche sul personaggio, in collaborazione con Mignola.

Accanto a lui, nei panni del professor Bruttenholm vi è l’attore Ian McShane, il quale ha costruito il personaggio in modo molto più cinico e severo rispetto a quello visto nei precedenti film. Sasha Lane è invece la medium Alice, amica di Hellboy, mentre Daniel Dae Kim interpreta l’agente Ben Daimio, capace di trasformarsi in un giaguaro. L’attrice Milla Jovovich interpreta invece la villain, del film, Nimue. L’attrice si è detta particolarmente attratta dalla storia del personaggio, ritrovando in lei molti aspetti attuali, come lo scontro tra la natura e l’essere umano. Infine, Troy James, noto per il suo possedere un corpo estremamente snodato, dà corpo nel film alla mostruosa Baba Yaga, con il quale Hellboy sarà costretto a confrontarsi.

Il sequel di Hellboy, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Con la realizzazione di questo reboot, si pensava già ad un possibile sequel, che facesse dunque proseguire le nuove avventure di Hellboy sul grande schermo. Costato 50 milioni di dollari, il film come anticipato fu un clamoroso flop, capace di incassare appena 55 milioni in tutto il mondo. In molti hanno cercato di interpretare le ragioni di quell’insuccesso, dando talvolta la colpa alla concorrenza della Marvel talvolta ai pregiudizi dei fan dei primi due film. Un sequel sembra dunque improbabile, ma nel febbraio del 2023 è stato annunciato un nuovo reboot, intitolato Hellboy: The Crooked Man, sul cui sviluppo Mignola si è espresso in modo estremamente favorevole. Ad ora, non è però nota la data d’uscita.

In attesa di vedere questo nuovo film, è possibile fruire dell’Hellboy del 2019 grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 21 aprile alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -