La favorita film

Negli ultimi anni la figura femminile al cinema si è arricchita di sempre più sfumature e ruoli, allontanandosi dagli stereotipi con cui per troppo a lungo era stata raccontata e abbracciando rappresentazioni più variegate e fedeli alla realtà. Uno dei film più recenti che senza dubbio ha contribuito a ciò è La favorita (qui la recensione), uscito nel 2018 per la regia del greco Yorgos Lanthimos, già autore di The Lobster e Il sacrificio del cervo sacro. Scritto da Deborah Davis e Tony McNamara, il film non solo ritrae figure realmente esistite nella storia, ma si concentra su dinamiche e temi particolarmente attuali ancora oggi.

Le prime bozze della sceneggiatura erano in circolazione già dalla fine degli anni Novanta, ma il progetto faticava a trovare finanziatori per via della mancanza di personaggi maschili significativi e per i contenuti lesbici. Con il cambiamento della società e l’accresciuta popolarità del movimento #MeToo, il film ha infine potuto trovare il proprio posto in un contesto ormai pronto a questa tipologia di storie. Curato sino al minimo dettaglio e girato prevalentemente nella Hatfield House, nell’Hertfordshire, il film venne poi presentato in concorso al Festival di Venezia, dove ottenne i primi onori.

Osannato dalla critica, La favorita divenne uno dei principali protagonisti della stagione dei premi, ottenendo infine ben 10 nomination al premio Oscar. Tra i film più importanti del suo anno, è un’opera che merita più visioni per poter essere sviscerata in ogni suo elemento, tema e significato. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La favorita: la trama del film

Ambientato durante i primi ani del 1700, nel pieno della guerra tra Francia e Inghilterra, il film ha per protagonista la regia Anna Stuart, donna ormai non più giovane e con diversi problemi di salute che la portano a trascurare i suoi impegni di regnante. Al suo fianco non manca mai Sarah Churchill, sua fidata consigliera nonché amica intima. È lei ad amministrare il potere per conto della regina, traendone benefici di ogni sorta. L’arrivo a corte della cugina di Sarah, Abigail Masham, nobile caduta in disgrazia, finirà per scuotere gli equilibri vigenti. Ben presto, tra le due donne avrà inizio una vera e propria guerra per decretare chi sarà la favorita della regista.

La favorita: il cast del film

Per il ruolo della regina Anna, Lanthimos aveva preso in considerazione un’unica interprete, Olivia Colman, che aveva già lavorato per lui in The Lobster. L’attrice si è dichiarata da subito molto attratta dal ruolo, per il quale ha accettato di guadagnare circa 16 chili. Per la sua complessa interpretazione, l’attrice ha poi vinto numerosi onori, tra cui la Coppa Volpi al Festival di Venezia e l’Oscar alla miglior attrice protagonista. Nel ruolo di Sarah Churchill vi è invece Rachel Weisz, la quale ha affermato di aver accettato la parte poiché raramente le erano capitati personaggi femminili tanto complessi. Anche lei è poi stata nominata all’Oscar nella categoria alla miglior attrice non protagonista.

Chiude il terzetto di attrici la premio Oscar Emma Stone, interprete di Abigail Masham. Inizialmente la Stone pensava di rifiutare il ruolo, credendo che il personaggio di Abigail non sarebbe stata altro che una succube, ma quando arrivò alla fine della sceneggiatura implorò Lanthimos di assegnarle la parte. Per prepararsi a questa, però, la Stone dovette fare molta pratica con l’accento britannico e in particolare con il modo di parlare vigente nell’700. Come le due colleghe, anche la Stone è poi stata candidata all’Oscar nella categoria alla miglior attrice non protagonista. Nel film si ritrovano poi anche Nicholas Hoult nel ruolo di Robert Harley e Joe Alwyn in quelli di Samuel Masham.

La favorita storia vera

La favorita: la vera storia dietro al film

Seppur molto romanzata e spesso discordante rispetto alla realtà, la vicenda di La favorita è ispirata alla vera regina Anna, salita al trono di Inghilterra nel 1702. Poiché questa aveva ricevuto una scarsa educazione, non poteva essere particolarmente autonoma nel prendere decisioni politiche. Per tale motivo le venne affiancata l’amica d’infanzia Sarah Churchill, duchessa di Marlborough, la quale divenne di fatto la detentrice del potere. Benché fossero legatissime, Sarah era solita abusare del controllo che aveva sulla regina, manipolandola proprio come un burattino. In breve, divenne così la donna più influente del regno.

Questo almeno fino a quando non si trovò spodestata dal suo ruolo di favorita dalla cugina Abigail Masham. Contrariamente a Sarah, Abigail si presentava come gentile, affabile e disposta ad esaudire ogni desiderio della regina. Ella finì con il diventare, nel 1704, Lady of the Bedchamber della Regina. A questo punto del film, il regista enfatizza le teorie su un possibile rapporto sentimentale tra le tre donne. In realtà gli storici tendono a screditare tali voci, le quali sembrerebbero essere state messe in giro dalla stessa Sarah al fine di rovinare il rapporto tra la regina e Abigail. Attraverso la vicenda delle tre, però, Lanthimos può parlare di tematiche a lui care: il potere e le sue implicazioni e sfumature.

La favorita: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. La favorita è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes, Disney+ e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 9 settembre alle ore 21:20 sul canale Rai 2.

Fonte: IMDb, HistoryvsHollywood