Pinocchio film

Quante volte il burattino Pinocchio è stato protagonista di lungometraggi per il cinema? Numerosi sono i film a lui dedicati, da quello d’animazione della Walt Disney risalente al 1940 al Pinocchio in carne ed ossa di Roberto Benigni del 2002, solo per citare due tra i tanti. Mentre si attende ora l’arrivo del Pinocchio di Robert Zemeckis, con Tom Hanks nel ruolo di Geppetto, e quello di Guillermo Del Toro in chiave dark, l’ultimo film ad aver portato sul grande schermo il celebre personaggio è stato il Pinocchio (qui la recensione) di Matteo Garrone. Un fantasy in live-action di produzione italiana visivamente ricco di magia.

 
 

Garrone, che era reduce dal successo di Dogman, affermò di aver sempre desiderato poter trasporre al cinema il romanzo per ragazzi di Carlo Collodi, mantenendosi però fedele a questo nel farne un racconto cupo e ricco di tutti quegli elementi spesso trascurati. Con un budget di 11 milioni di dollari, il suo Pinocchio vanta così grandi ricostruzioni scenografiche, una colonna sonora di prim’ordine composta dal premio Oscar Dario Marianelli, e un lavoro sui costumi e il trucco poi candidato ai premi Oscar. Tutto ciò per raccontare una storia nota a tutti sono un punto di vista nuovo, comprensivo della crudetà del racconto originale.

Apprezzato da adulti e bambini, il Pinocchio di Garrone è stato uno dei maggiori successi italiani dell’anno, con un incasso di oltre 15 milioni di euro. Il merito va tanto alla visione del regista sulla storia quanto agli straordinari interpreti che vi hanno preso parte. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle location del film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo.

Pinocchio: la trama del film

La vicenda, nota a tutti, è quella di Geppetto, un povero falegname celibe ridotto alla povertà che, dopo aver assistito ad uno spettacolo di marionette, decide di costruirsi un burattino di legno per poterne fare la sua fonte di guadagno e sostentamento. Il tronco che acquista per intagliare il pupazzo, tuttavia, ha qualcosa di magico e nel momento in cui l’uomo ne ricava la marionetta desiderata si rende conto di come questa sia dotata di vita propria. Geppetto chiama così il suo burattino con il nome di Pinocchio, il quale diventa per l’anziano un figlio a tutti gli effetti. Da quel momento Geppetto lo cresce dunque istruendolo come meglio può cercando di tenerlo lontano dai guai.

La curiosità di Pinocchio per il mondo, tuttavia, è troppo forte e ben presto il giovane burattino oltrepasserà i limiti imposti dal padre per intraprendere nuove avventure. Nel corso di queste incontrerà personaggi poco raccomandabili come il Gatto e la Volpe, il monello Lucignolo e lo spaventoso Mangiafuoco. Potrà però contare anche sull’aiuto della Fata Turchina, grazie alla quale riuscirà ritrovare la retta via. Nel corso della sua avventura, inoltre, Pinocchio maturerà sempre di più il desiderio di tornare a casa da suo padre Geppetto, ed è verso quella meta che si concentreranno tutti i suoi sforzi, incontrando pericoli e attraversando luoghi straordinari.

Pinocchio cast

Pinocchio: il cast di attori del film

Per dar vita a Pinocchio, Garrone ha condotto una lunga ricerca con l’obiettivo di trovare l’interprete più adatto. La scelta è infine ricaduta sul giovane Federico Ielapi, che al momento delle riprese aveva appena 8 anni. Nonostante la giovane età, si tratta di un bambino con alle spalle già diverse prove attoriali in film come Quo vado? e Brave ragazze, ma anche nella fiction Don Matteo. Quella in Pinocchio è stata una sfida non da poco per Ielapi, che si è dovuto sottoporre ogni giorno a 4 ore di trucco al fine di ottenere l’aspetto del celebre burattino. Accanto a lui, nel ruolo della Fata Turchina vi è da prima Alida Baldari Calabria per la versione bambina, e poi Marine Vacth per la versione adulta.

Ad interpretare Geppetto si ritrova invece Roberto Benigni, il quale è così passato dall’aver interpretato Pinocchio nel 2002 all’interpretare il falegname padre del protagonista. Per la sua interpretazione, Benigni ha poi ottenuto una nomination come miglior attore non protagonista ai David di Donatello. Nel film si ritrovano poi Rocco Papaleo nei panni del Gatto e Massimo Ceccherini in quelli della Volpe. Gigi Proietti, invece, qui in una delle sue ultime interpretazioni, è Mangiafuoco. Davide Marotta è il Grillo Parlante, mentre Paolo Graziosi è Mastro Ciliegia. Alessio Di Domenicantonio, infine, interpreta il pestifero Lucifero.

Pinocchio: le location, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Con l’obiettivo di essere quanto più fedele possibile alle ambientazioni descritte da Collodi, Garrone ha condotto una ricerca sulle location che realmente potrebbero aver ispirato lo scrittore. Avvicinandosi a questi luoghi, Garrone ha deciso di ricostruire il villaggio di Geppetto nel borgo medievale di La Fratta, a Sinalunga, in Toscana. Per il teatro di Mangiafuoco, invece, è stato scelto il Teatro cittadino di Nojano, il teatro più piccolo del mondo che si trova a Noicattaro, in provincia di Bari, in Puglia. Ulteriori riprese sono poi state fatte al Parco Nazionale dell’Alta Murgia, ma anche Altamura e Gravina in Puglia. Il Paese dei Balocchi, infine, è stato ricostruiro tra Ostuni e Fasano.

È possibile fruire di Pinocchio grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Infinity+, Apple iTunes, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 22 dicembre alle ore 21:25 sul canale Rai 1.

Fonte: IMDb