Robin Hood – Principe dei ladri: tutto quello che c’è da sapere sul film

-

Quella di Robin Hood è una figura da sempre in bilico tra mito e realtà, ormai parte dell’immaginario culturale, a cui il mondo del cinema si rivolge ciclicamente, dando vita a continue riletture della sua vicenda e delle sue gesta. Se in tempi recenti è stato Taron Egerton ad interpretarlo in Robin Hood – L’origine della leggenda, e prima di lui Russell Crowe in Robin Hood, per la regia di Ridley Scott, una delle versioni più note è quella di Kevin Costner, che gli ha dato vita nel film del 1991 Robin Hood – Principe dei ladri, diretto da Kevin Reynolds.

Per questo film, Robin Hood fu rinventato non come un semplice avventuriero che ruba ai ricchi per donare ai poveri, bensì come un ragazzo ricco di famiglia trasformato in un ribelle socialmente consapevole dalla prigionia a Gerusalemme durante le Crociate. Un cambio che ha permesso al personaggio di non venire scambiato come una copia di Indiana Jones, paura invece avvertita da Costner, bensì come un personaggio più complesso a livello psicologico, calato in un ben preciso contesto storico. Imponente nelle ricostruzioni scenografiche e nei costumi, Robin Hood – Principe dei ladri si presentava dunque come un progetto particolarmente ambizioso.

Pur non ottenendo il benestare della critica, che anzi mal giudicò l’interpretazione di Costner e la sceneggiatura, il film riuscì ugualmente a suscitare un certo fascino sul grande pubblico, affermandosi come un buon successo economico, nonché come il film che ha stabilito nuovi canoni nella figura di Robin Hood. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative ad esso. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La trama di Robin Hood – Principe dei ladri

Protagonista del film è Robin di Lockesley è un giovane nobile inglese che, dopo aver seguito Riccardo Cuor di Leone nella Terza crociata in Terrasanta, viene fatto prigioniero a Gerusalemme insieme al suo compagno Peter Dubois. I due riescono a liberarsi e a salvare la vita di uomo di nome Azeem, ma durante la fuga, Peter viene ferito mortalmente. Dopo aver fatto giurare all’amico di proteggere sua sorella Marian, Peter si sacrifica in modo che Robin e Azeem possano fuggire. Quattro mesi più tardi, Robin fa ritorno in Inghilterra insieme ad Azeem, che ha promesso di accompagnarlo fino a quando non si sarà sdebitato per avergli salvato la vita.

Lì, il giovane Robin scopre però che suo padre è morto e il suo castello è in rovina. Dietro alla vicenda, si nasconde il Vescovo di Nottingham che, con l’aiuto del vile Sceriffo, ha voluto liberarsi della fastidiosa presenza di suo padre. Approfittando dell’assenza di Re Riccardo, i due hanno istituito un vero e proprio regno del terrore, svuotando le tasche dei poveri cittadini. Robin si vede dunque costretto a rifugiarsi nella foresta di Sherwood, dove si unisce alla banda di briganti guidata da Little John. Qui, il gruppo inizia ad escogitare un modo per riportare la giustizia a Nottingham.

Robin-Hood-Principe-dei-ladri-cast

Il cast di Robin Hood – Principe dei ladri

Come anticipato, ad interpetare Robin Hood vi è Kevin Costner, il quale inizialmente voleva interpretare il personaggio con un accento inglese, salvo poi rinunciare alla cosa per via della contrarietà del regista. L’attore, in seguito, ha vinto l’indesiderato premio di peggior attore ai Razzie Awards per la sua interpretazione. Accanto a lui, nel ruolo di Little John si ritrova Nick Brimble, mentre Morgan Freeman interpreta Azeem e la sua è una delle interpretazioni più apprezzate del film. Mary Elizabeth Mastrantonio interpreta invece Lady Marian, la donna amata da Robin Hood. Originariamente il ruolo era stato affidato a Robin Wright, la quale dové però rinunciare in quanto si scoprì incinta.

Ad interpretare lo sceriffo di Nottingham vi è Alan Rickman, il quale ha rifiutato il ruolo per ben due volte prima che gli fosse detto che avrebbe potuto più o meno avere carta bianca con la sua interpretazione del personaggio. Rickman decise dunque di accettare, facendo però riscrivere molte delle battute del suo personaggio. Completano poi il cast gli attori Christian Slater nel ruolo di Will Scarlett, Michael McShane in quelli di Frate Tuck e Geraldine McEwan come Mortianna. Nel film compare, per appena un minuto, anche l’attore Sean Connery nel ruolo di Re Riccardo. Pagato 250 mila dollari per tale partecipazione, l’attore ha poi devoluto l’intera somma in beneficienza.

Il trailer di Robin Hood – Principe dei ladri e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Robin Hood – Principe dei ladri grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Google Play, Now e Netflix. Su quest’ultima, il film si trova attualmente alla posizione numero 10 della Top 10 dei film più visti in Italia su tale piattaforma. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento tra queste, basterà, a seconda dei casi, noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -