The Words film

Affascinante dramma sul mondo della scrittura, a cui non mancano anche toni da thriller, The Words è arrivato nei cinema nel 2012, segnando il debutto alla regia di Brian Klugman e Lee Sternthal. Nel film da loro ideato nel lontano 1999, si racconta l’atto della creazione artistica e del suo concepimento da parte di un autore, concentrandosi in particolare proprio sulla figura dell’uomo dietro l’opera. I due registi, qui anche sceneggiatori, decidono però di raccontare tale tematica attraverso una storia non propriamente lineare, e che riserva numerosi colpi di scena allo spettatore.

 

Presentato in anteprima al Sundance Film Festival, The Words non ricevette particolari lodi da parte della critica, la quale sottolineava la mancata appartenenza ad un genere ben preciso. Con il tempo, tuttavia, in molti si sono ricreduti sul film, affermando che esso necessita un’approfondita analisi per poter essere realmente compreso e apprezzato. Al momento dell’uscita in sala, invece, il film venne accolto da un buon successo di pubblico, il quale si dimostrò attratto dalla storia e dagli attori coinvolti. The Words arrivò infatti a guadagnare circa 16 milioni di dollari a livello globale, a fronte di un budget di soli 6.

La popolarità del film venne involontariamente favorita anche da un’inattesa accusa di plagio. Vennero infatti evidenziate diverse somiglianze tra la trama del film e quelle del romanzo Lila Lila, dell’autore svizzero Martin Suter. I due registi, tuttavia, affermarono di non essere a conoscenza di tale libro, e di aver comunque ideato il loro film ben prima della pubblicazione di questo. Un’accusa che ha ricordato molto quella che viene svolta anche all’interno dello stesso The Words, generando così un certo interesse per la vicenda e il film in sé.

The Words: la trama del film

Il film si apre con il noto scrittore Clayton Hammond, il quale è intento in una lettura pubblica di alcuni passi del suo ultimo romanzo di successo, intitolato The Words. Questo ha per protagonista Rory Jansen, giovane aspirante scrittore che tenta in tutti i modi di vendere ad un editore il suo primo romanzo, vedendosi però rifiutato da ogni parte. Per poter mantenere sé stesso e la propria compagna, egli decide allora di accettare un lavoro in un’agenzia letteraria, senza abbandonare però le proprie aspirazioni da scrittore. La sua vita cambia per sempre nel momento in cui, durante il viaggio di nozze a Parigi, Rory si imbatte in una valigetta contenente un vecchio manoscritto, privo di autore.

Spinto dalla bellezza della storia in esso raccontata, Rory decide di pubblicarlo a suo nome, appropriandosi così dell’idea altrui. Il libro si rivela da subito un grandissimo successo, e porta Rory ad ottenere una fama che va oltre le sue aspettative. Tale popolarità non può che portare però anche diversi guai. Ben presto, infatti, un anziano si presenta a Rory come il vero autore del romanzo. Da qui ha inizio un rapporto insolito tra i due, con il giovane scrittore che dovrà scoprire le reali intenzioni del vecchio. In gioco c’è la sua carriera, la sua bella vita e l’amore della sua compagna, convinta che egli sia il vero ed unico autore del romanzo. Per Rory, dunque, è questo un caso in cui la vera verità può soltanto far male.

The Words cast

The Words: il cast del film

Tra i principali motivi del successo del film vi è il suo grande cast di attori, il più dei quali particolarmente noti a livello mondiale. Il primo di questi è Bradley Cooper (Una notte da leoni, A Star is Born), che ricopre il ruolo di Rory Jansen. Questi è amico d’infanzia dei i due registi, per i quali era l’unica scelta per il personaggio. I due raccontarono a Cooper l’idea per il film già nel 1999, e lui accettò di interpretare il protagonista. Passarono poi più di dieci anni prima della realizzazione di The Words, ma l’attore mantenne la sua parola. Nel ruolo di Dora Jansen, invece, vi è l’attrice Zoe Saldana (Avatar, Guardiani della Galassia). Sul set l’attrice intrecciò una vera relazione sentimentale con Cooper, poi durata fino al 2013.

Nel ruolo de Il Vecchio, il vero autore del manoscritto, vi è invece il premio Oscar Jeremy Irons (La corrispondenza, Batman v Superman), mentre il personaggio di Clay Hammond è interpretato da Dennis Quaid (Midway, Qua la zampa!). Altri ruoli importanti sono ricoperti da Oliva Wilde (Her, Richard Jewell), nei panni di Daniella, giovane studentessa che intervista Hammond, e J. K. Simmons (Spider-Man, Whiplash), che dà invece vita a mr. Jansen, padre di Rory. Gli attori Ben Barnes (Dorian Gray, Le cronache di Narnia – Il principe Caspian) e Nora Arnezeder (Maniac, Zoo) sono invece Uomo Giovane e Celia, personaggi che troveranno spiegazione nel corso della storia.

The Words: la spiegazione del finale del film

Nel corso del film si intrecciano tre storie parallele apparentemente legate soltanto dal comune tema della scrittura. La prima, quella con cui si apre il film, è quella di Clay Hammond, apprezzato scrittore intento a leggere alcuni passi del suo nuovo libro. La storia di questo è quella fittizia di Rory Jansen e del manoscritto anonimo trovato e pubblicato a suo nome. La terza, invece, è un racconto nel racconto, ed è quella che vede Il Vecchio, il vero autore del romanzo, raccontare a Rory come abbia avuto l’ispirazione per quella scrittura. Le tre storie si svolgono lasciando presagire un intreccio più ardito di quanto si penserebbe, ma che viene svelato soltanto nel finale.

Si avvisa per tanto che seguiranno spoiler su questo, e si sconsiglia la lettura qualora non si sia ancora visto il film.

Come detto, nel finale le tre storie si svelano per essere in realtà una sola. Con il suo libro The Words, che sembrava essere un racconto di finzione, Hammond sta invece svelando la propria autobiografia. Rory non è altro che Clay da giovane. Egli si è realmente imbattuto in un manoscritto, con il quale ha ottenuto la fama, ma ha anche dovuto confrontarsi con il vero autore e con la storia di questi. Assalito dal senso di colpa, egli ammette così con il nuovo romanzo il suo plagio. Tale liberazione non è però sufficiente per lui, il quale a causa di quello scandalo taciuto perse l’amore di sua moglie Dora. È a lei che Hammond chiede perdono con questo smascheramento, sperando di poterla riabbracciare nuovamente.

The Words: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. The Words è infatti presente su Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, e Netflix. Per poter usufruire del film, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. In questo modo sarà poi possibile vedere il titolo in tutta comodità e al meglio della qualità video, senza limiti di tempo. Il film è inoltre in programma in televisione per lunedì 26 ottobre alle ore 21:20 sul canale Cielo.

Fonte: IMDb