Blade Runner 2049

In un’intervista con Collider, Dave Bautista ha discusso della sua partecipazione a Blade Runner 2049, film in cui avrà a che fare con una massiccia dose di trucco prostetico, proprio come in Guardiani della Galassia, dove interpreta Drax. L’attore ha però rassicurato il pubblico che, questa, volta, vedremo qualcosa in più del suo vero io sullo schermo. 

 

“Ovviamente è chiaro che sono io. È un ruolo davvero figo, ma credo che il film stesso sarà qualcosa di enorme, come lo è stato Guardiani, ma le persone hanno familiarità con i Guardiani ora. Non è la stessa cosa per il fatto che le persone hanno aspettato 30 anni per un sequel di Blade Runner, quindi ci sono altissime aspettative.”

Bautista ha anche discusso del lavoro con la leggenda Roger Deakens, direttore della fotografia del film, e con Denis Villeneuve, nominato agli oscar per Arrival e autodefinitosi un “figlio di Blade Runner”. Per Dave, entrambi sono dei geni. L’attore ha anche ammesso di aver avuto un atteggiamento un po’ troppo appiccicoso con Ryan Reynolds

“È stato un po’ strano. È imbarazzante da ammettere ma la grande cosa per me, e amo Harrison Ford, sono un suo grande fan, la cosa davvero grande per me è stata lavorare con Ryan. Non potevo fare a meno di smettere di abbracciare quel povero ragazzo.”

Non si hanno molti altri dettagli per quello che sarà il ruolo di Dave Bautista nel film. Cosa vi aspettate?

CORRELATI:

Di seguito la prima sinossi del film: “Trent’anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo blade runner, l’Agente LAPD K (Ryan Gosling), dissotterra un segreto a lungo sepolto che potrebbe avere il potere di gettare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo guida in una ricerca con lo scopo di trovare Rick Deckard (Harrison Ford), un ex blade runner della LAPD che è rimasto nasconsot per 30 anni.”

Blade Runner 2049: Ryan Gosling annuncia il contest per la visita al set

Nel cast del film figurano Ryan Gosling, Harrison Ford, Robin Wright, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Carla Juri, Mackenzie Davis, Barkhad Abdi, Dave Bautista, David Dastmalchian, Lennie James, Hiam Abbass e Jared Leto.

La sceneggiatura del sequel, ambientato diverse decadi dopo l’originale pellicola del 1982, è affidata a Hampton Francher e Michael Green e segue la storia originale scritta da Francher e David Peoples basata sul romanzo di Philip K. Dick Il Cacciatore di Androidi.

Produttori esecutivi del film sono Frank Giustra e Tim Gamble, CEO di Thunderbird Film. Lo stesso Ridley Scott sarà produttore esecutivo della pellicola così come Bill Carraro.

Fonte: Collider