Tenet

Ci vorrà poco meno di un anno prima che Tenet di Christopher Nolan arrivi nei cinema, il 17 luglio 2020, ma i fan che hanno visto Fast & Furious: Hobbs & Shaw nei cinema questa settimana, negli USA, hanno già visto per la prima volta il misterioso trailer del film. Si tratta di un video di 40 secondi che pone ancora più domande sul misterioso progetto di Nolan. Tra queste domande c’è la teoria secondo cui Tenet sia un sequel di Inception.

Da tutte le descrizioni del teaser, non c’è molto con cui lavorare in termini di dettagli. Le logline nel teaser annunciano che “È giunto il momento per un nuovo protagonista” e “È giunto il momento per una nuova missione” prima di mostrare il protagonista John David Washington, che secondo la descrizione del teaser di The Hollywood Reporter sembra “muoversi al contrario come in un loop”.

Il teaser e la descrizione ufficiale del film – “un’epopea d’azione che coinvolge il mondo dello spionaggio internazionale” – insieme all’assenza di altri dettagli, hanno spinto i fan a fantasticare su un collegamento del film con Inception. Come ricordano i fan, il film vede Dominick “Dom” Cobb (Leonardo DiCaprio) e il suo team usare la tecnologia militare sperimentale per entrare nel subconscio degli obiettivi e estrarre informazioni preziose da un mondo dei sogni condiviso, in un atto di spionaggio aziendale.

Nel film, Cobb affronta anche un’accusa di omicidio negli Stati Uniti derivante dal suicidio di sua moglie, mentre i suoi figli sono lasciati alle cure di suo suocero (interpretato da Michael Caine). Alla fine del film, avendo apparentemente svolto con successo una grande missione per un uomo d’affari giapponese, è in grado di tornare a casa dai suoi figli, anche se il finale è lasciato aperto dalla famosissima trottola, il suo totem, che sembra rimanere in piedi, senza cadere (verificando così il suo trovarsi nel mondo reale).

Tenet: iniziate le riprese del film di Christopher Nolan a Ravello [FOTO]

Con Tenet, i fan stanno pensando che la fine di Inception è stata reale, non si sia trattato di un sogno, e che ora vedremo la storia di quei bambini, espandendo così l’universo di Inception, consentendo anche l’esplorazione di nuovi temi e nuove storie. Come ipotizzato da The Hollywood Reporter, Tenet potrebbe rivelare che la tecnologia dei sogni sviluppata per i militari in Inception è andata ancora oltre, o è stata sviluppata in qualcosa di ancora più pericoloso, questa volta permettendo alle missioni di spionaggio di non funzionare nel regno dei sogni ma di attraversare tempo.

Forse gli eventi di Inception hanno avuto conseguenze terribili e impreviste, portando la prossima generazione a dover affrontare proprio quei cambiamenti.

È possibile, anzi probabile, che Tenet sia completamente scollegato da Inception. Una delle cose che rende così affascinante il film del 2012 è il finale ambiguo, dato che i fan possono decidere da soli se il ritorno a casa di Dom nella sua famiglia è reale o è un sogno. Se Tenet fosse davvero un sequel di Inception, potrebbe risolvere questa ambiguità. Ma per ora si tratta solo di congetture.

La Warner Bros ha annunciato che sono iniziate le riprese di Tenet, che ora è ufficialmente il titolo del prossimo film segreto di Christopher Nolan. Lo Studio ha anche aggiunto che Michael Caine, Kenneth Branagh, Dimple Kapadia, Aaron Taylor-Johnson e Clémence Poésy si sono uniti al cast, guidato da John David Washington insieme a Robert Pattinson e Elizabeth Debicki.

Il film, il primo lungometraggio di Nolan dal 2017, anno di Dunkirk, viene descritto come un’epica storia action che si svolge nel mondo dello spionaggio internazionale. Il regista ha scritto la sceneggiatura da un’idea originale e le riprese in sette paesi sono ora in corso.

Lo studio ha già fissato la data di uscita per il 17 luglio 2020. Nolan ed Emma Thomas producono, con Thomas Hayslip produttore esecutivo. Il team di Tenet include il direttore della fotografia di Dunkirk Hoyte van Hoytema (girato in un mix di Imax e 70mm) e la montatrice Jennifer Lame, lo scenografo Nathan Crowley, il costumista Jeffrey Kurland e il supervisore del VFX Andrew Jackson.

Per questa volta, la colonna sonora del film di Christopher Nolan sarà composta da Ludwig Göransson, vincitore del premio Oscar per la colonna sonora di Black Panther.