Nonostante Disney abbia spostato la data di uscita, i fan di Marvel Cinematic Universal sanno che Black Widow è ora in post-produzione. Scarlett Johansson, nel film, recita al fianco di Florence Pugh nel film che la vede lanciata come protagonista assoluta del suo franchise.

 

Sulla base dei precedenti rapporti sui salari degli attori del MCU, sappiamo che l’attrice nominata all’Oscar è riuscita a mettersi al pari dei suoi colleghi uomini. Johansson ne ha parlato in un’intervista a Cosmopolitan, in cui ha raccontato di essere fortunata ma ha riconosciuto che il divario retributivo in base al genere è un problema.

“Sono molto fortunata – ha confessato – Vivo davvero bene, e sono orgoglioso di essere un’attrice che sta guadagnando quanto i suoi coetanei maschi in questa fase … Penso che ogni donna sia stata [sottopagata], ma a meno che non lo si affronti come problema più grande, per me parlare della mia esperienza personale è un’eccezione. Fa parte di una più ampia conversazione sul femminismo in generale. “

Nel franchise Marvel, la struttura retributiva mette la Johansson nella stessa categoria dei colleghi Chris Evans e Chris Hemsworth. Nel 2015, Variety ha riferito che il trio era stato pagato 15 milioni per Avengers: Age of Ultron.

Detto questo, Avengers: Endgame ha appena completato il franchise con il suo film con il più alto incasso (in realtà, è il film con il più alto incasso di sempre). Gli attori di solito ottengono una discreta percentuale sul botteghino, quindi è del tutto giustificabile per Scarlett Johansson guadagnare di più sul film che invece la vede come protagonista.

Secondo le proiezioni di Wealthy Persons, con questo film, Johansson raggiungerà un guadagno di 80 milioni. Sembra davvero importante, nell’ottica della parità di pagamento in base al genere, che un’attrice riesca a raggiungere quella cifra. È vero che una della sua fama ha una potenza contrattuale importante, ma allo stesso tempo resta un importante segnale.

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme alla Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh, e Rachel Weisz.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.

CORRELATE: