Mission: Impossible - Fallout

Giusto due giorni fa vi abbiamo riportato la notizia che, a causa dell’emergenza Coronavirus, le riprese del settimo capitolo della saga di Mission Impossible a Venezia sono state ufficialmente bloccate. Adesso, come apprendiamo da Repubblica.it, sono state momentaneamente cancellate anche le riprese del film previste a Roma.

 
 

La fonte riporta che le riprese di Mission Impossible 7 si sarebbero dovute svolgere prima a Venezia e, in seguito, a partire da metà marzo, Tom Cruise e la produzione sarebbero dovuti arrivare nella Capitale per circa quaranta giorni di riprese. Al momento, è stato tutto sospeso.

Come si legge nell’articolo di Repubblica: “Le riprese in Italia di “Mission Impossible 7″ risultano per ora procrastinate: se la situazione nel nostro paese si normalizzerà, il film verrà girato anche a Venezia e Roma, altrimenti le location italiane saranno spostate altrove.”

Mission Impossible 7 uscirà nelle sale americane il 23 luglio 2021.

LEGGI ANCHE – Coronavirus: posticipate le uscite dei film previsti per il 26 febbraio

I prossimi due capitoli della saga di Mission Impossible vedranno coinvolti anche Shea Whigham (Kong: Skull Island), Hayley Atwell (Captain America: Il primo vendicatore), Pom Klementieff (Guardiani della Galassia) e Nicholas Hoult (X-Men, Mad Max: Fury Road). Tom Cruise e Rebecca Ferguson torneranno nei panni di Ethan Hunt e Ilsa Faust.

I due film verranno girati in contemporanea ma non è ancora chiaro quali altri membri del cast torneranno sul set per le riprese. Christopher McQuarrie scriverà e dirigerà i film, che faranno il loro debutto nelle sale americane rispettivamente il 23 luglio 2021 e il 5 agosto 2022.

Nessun aggiornamento sul destino di August Walker e Alan Hunley, i personaggi interpretati da Henry Cavill e Alec Baldwin, che secondo le ultime indiscrezioni rientrerebbero nei piani di McQuarrie per i sequel. Ma come farli tornare, visto che nel precedente film sono morti?