joaquin phoenix

Dopo il flop di Batman & Robin, agli inizi del 2000 la Warner Bros. era intenzionata a portare il franchise di Batman in una direzione completamente diversa. Nel speranza di dare alla saga un tono molto più grintoso ma al tempo stesso anche più oscuro, lo studio si affidò a Darren Aronosfky, che all’epoca era fresco del successo del suo Requiem for a Dream. 

Il Batman di Aronosfky si sarebbe ispirato alla miniserie “Anno Uno” di Frank Miller, il quale sarebbe stato coinvolto in qualità di sceneggiatore, ma sfortunatamente il progetto non ha mai visto la luce, con la Warner che ingaggiò poi Christopher Nolan per dare vita alla celeberrima trilogia de Il cavaliere oscuro che tutti conosciamo e amiamo.

Adesso, in una recente intervista con Empire, Darren Aronofsky ha svelato qualche dettaglio in più a proposito del suo film mai realizzato sull’Uomo Pipistrello, rivelando che il progetto avrebbe coinvolto un attore che, in seguito, si è poi unito all’Universo DC, interpretando però un personaggio completamente diverso: stiamo parlando di Joaquin Phoenix (futuro premio Oscar per Joker di Todd Phillips), che a quanto pare avrebbe proprio dovuto interpretare Bruce Wayne nel film del regista di Madre!.

“La Warner Bros. voleva Freddie Prinze Jr. e io volevo Joaquin Phoenix”, ha spiegato Aronosfky. “Ricordo di aver pensato: ‘Qui si sta pensando a due film totalmente opposti’. E purtroppo era vero. Erano tempi diversi. Il Batman che avevo scritto era veramente diverso dalla strada che lo studio ha poi intrapreso.”

LEGGI ANCHE – Joaquin Phoenix sarà Hook nel live action di Peter Pan?

Purtroppo, il mondo non ha mai visto il Bruce Wayne di Phoenix. Chiaramente, all’epoca lo studio era spaventato dalla visione di Aronofsky sul personaggio e dall’idea di farlo interpretare ad un attore come Phoenix, che in quel momento della sua carriera non era ancora molto conosciuto. Per i fan che ancora sperano di vedere una versione psicologicamente molto più complessa di Bruce Wayne, forse The Batman di Matt Reeves in uscita il prossimo anno riuscirà a raccontare il Crociato di Gotham sotto una luce differente.