Mission: Impossible – Fallout
L

La fama di Henry Cavill è indissolubilmente legata al ruolo di Superman nel DCEU, ma nel 2018 l’attore britannico ha avuto la possibilità di mettersi alla prova con un ruolo decisamente diverso, ossia quello dell’agente della CIA August Walker in Mission Impossible: Fallout di Christopher McQuarrie.

 

In occasione di un podcast di Empire in occasione della promozione di Enola Holmes, Cavill ha parlato brevemente della sua esperienza sul set della celebre saga action con protagonista Tom Cruise. All’attore è stato chiesto se sia felice di non essere stato confermato nei nuovi capitoli del franchise a causa del grossissimo impegno che richiedono in genere blockbuster di questo tipo. Con enorme sorpresa, Cavill ha ammesso che amerebbe tornare per un altro film e di essere “geloso” di Cruise, attualmente impegnato sul set di Mission Impossible 7 e protagonista delle ormai ben note sequenze acrobatiche che lo vedono coinvolto in prima persona, senza l’aiuto di alcuno stunt.

Sono estremamente invidioso. Estremamente invidioso. Voglio essere lì. Voglio lanciarmi col paracadute da una moto in un canyon. Perché non posso esserci? Mi manca terribilmente”, ha dichiarato Henry Cavill.

Dato che l’attore britannico viene spesso associato al ruolo dell’eroe, è stato effettivamente interessante vederlo interpretare il cattivo in Mission Impossible: Fallout. Ha permesso all’attore di ampliare un po’ i suoi orizzonti ed uscire “dall’ombra di Superman”, qualcosa che lo stesso ha avuto modo di approfondire ancora di più grazie alla serie The Witcher.

Le date di uscita di Mission Impossible 7 e 8

Nei prossimi due capitoli della saga di Mission ImpossibleTom Cruise e Rebecca Ferguson torneranno nei panni di Ethan Hunt e Ilsa Faust. I due film vedranno coinvolti anche Shea Whigham (Kong: Skull Island), Hayley Atwell (Captain America: Il primo vendicatore), Pom Klementieff (Guardiani della Galassia) e Esai Morales (Ozark). Christopher McQuarrie scriverà e dirigerà i film, che faranno il loro debutto nelle sale americane rispettivamente il 19 novembre 2021 e il 4 novembre 2022.