Avengers: Endgame: perché Nat non ha avuto un funerale? Parla la regista di Black Widow

La regista di Black Widow, Cate Shortland, ha rivelato perché Natasha non ha avuto un funerale dopo il sacrificio su Vormir in Avengers: Endgame.

5192

ATTENZIONE – L’ARTICOLO CHE SEGUE CONTIENE SPOILER SU BLACK WIDOW

Al pari di Iron Man, in Avengers: Endgame anche Vedova Nera ha compiuto l’ultimo sacrificio quando è saltata dalla scogliera su Vormir per assicurarsi che le Gemme dell’Infinito tornassero nelle mani degli eroi più potenti della Terra. Tuttavia, mentre Tony Stark ha ricevuto un funerale al quale hanno presenziato quasi tutti i personaggi del MCU, per Natasha Romanoff non è stato così.

Nella scena post-credits di Black Widow (che abbiamo analizzato in quest’articolo), apprendiamo che Natasha è stata sepolta nel Midwest, ma neanche questa volta abbiamo visto un funerale in ricordo del Vendicatore caduto. Parlando con Variety in occasione della promozione del film, la regista Cate Shortland ha dichiarato: “Scarlett me ne ha parlato: il suo personaggio avrebbe odiato un funerale pubblico. Quindi mi sembrava giusta l’idea di seppellirla in un luogo veramente privato, da qualche parte in una località sperduta. È perfetto.”

“Conosco la reazione che i fan hanno avuto alla morte di Natasha”, ha aggiunto Shortland. “Il fatto che abbiamo avuto modo di vedere quel momento tra lei e sua sorella, significa per me che lei è eterna, capisci?”. Da queste ultime parole si evince che, probabilmente, i piani dei Marvel Studios sono quelli di approfondire i sentimenti di Yelena Belova (Florence Pugh) in relazione alla morte di Nat nella serie Hawkeye.

Dopottutto, nella scena post-credits di Black Widow assistiamo al ritorno della Contessa Valentina Allegra de Fontaine (già vista in The Falcon and the Winter Soldier) che fa credere a Yelena che la morte di Nat sia stata tutta colpa di Occhio di Falco. Si presume, dunque, che nelle serie troveremo Clint Barton alle prese con il dolore per la morte della sua cara amica e con le relative conseguenze.

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme a Scarlett Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh e Rachel Weisz. Il film è uscito nelle sale il 7 luglio e su Disney+ con Accesso Vip il 9 luglio.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.