black widow

Black Widow è stato più difficile da scrivere di WandaVision, secondo Jac Schaeffer, creatore e capo degli sceneggiatori della serie Marvel ambientata nel MCU. WandaVision è stato presentato in anteprima lo scorso 15 gennaio, lanciando finalmente la Fase 4 del MCU e ottenendo fin da subito larghi consensi. La serie segue i personaggi di Scarlet Witch e Visione intrappolati in un misterioso sobborgo chiamato Westview, alle prese con una vita soltanto all’apparenza perfetta.

 

Schaeffer aveva già lavorato con i Marvel Studios: non solo ha contribuito alla sceneggiatura di Captain Marvel, ma si è anche occupata dello script dell’attesissimo Black Widow, che sarà il primo film della Fase 4. La Natasha Romanoff di Scarlett Johansson avrà finalmente il suo film da solista, che esplorerà il misterioso passato del personaggio. Sfortunatamente, l’uscita del film è stata rimandata diverse volte a causa dell’emergenza Coronavirus: ad oggi, la data di uscita è fissata per il prossimo maggio, ma è molto probabile che slitterà ancora una volta. Tuttavia, la Disney ha chiarito che il film non verrà distribuito attraverso Disney+.

Di recente, Schaeffer ha spiegato a SYFY Wire che, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, Black Widow è stato più difficile da scrivere rispetto a WandaVision. Schaeffer ha spiegato di essere più in sintonia con le idee alla base di WandaVision, inclusa l’ispirazione da sitcom che ha tratto dalla sua personale esperienza con le serie che era solita guardare da bambina. La regista e sceneggiatrice ha detto che Black Widow, in quanto film di supereroi a tutti gli effetti, è stato molto più difficile da approfondire rispetto all’ingarbugliato puzzle che rappresenta WandaVision.

“Mi piaceva la folle idea che fosse una sitcom, ma al tempo stesso si trattasse del MCU. È stata una sfida enorme, ma è qualcosa che mi piace e in un certo senso quel puzzle così intricato ha davvero un senso per me. Ho lavorato anche a Black Widow e ho trovato più difficile mettere le mani su una storia di supereroi diretta. È un po’ più difficile aggrapparsi a quella storia, mentre l’esperimento di WandaVision ha impiegato ogni singolo pezzo del mio cervello e dei miei collaboratori.” 

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme a Scarlett Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh e Rachel Weisz.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.