Non tutti i fan hanno accolto bene i cambiamenti che Black Widow ha apportato al personaggio di Taskmaster rispetto ai fumetti. Tuttavia, sembra che una scena eliminata dal film di Cate Shortland possa fornire maggiori dettagli in merito alle origini del celebre villain.

Come riportato da CBR, i Marvel Studios hanno confermato che Black Widow arriverà in 4K Ultra HD, Blu-ray e DVD il prossimo 14 settembre. Tra i contenuti extra, ci saranno anche numerose scene eliminate, inclusa una che svelerebbe le origini di Taskmaster. La scena in questione è stata chiamata “Smile” e la breve descrizione recita: “Il protocollo Taskmaster viene attivato in un momento di grande tensione. Viene rivelato un casco iconico.” 

Nei fumetti, Taskmaster indossa un cappuccio e un casco che rivela molto di più del suo terrificante ghigno rispetto alla versione che abbiamo visto nel film. Nel cinecomic, infatti, una delle Vedove, Lerato, stuzzica Antonia e le dice di sorridere nel suo casco da Taskmaster.

La scena eliminata potrebbe fornire maggiori informazioni sul passato di Antonia e sull’origine di Taskmaster. La descrizione della scena cita il protocollo Taskmaster, che potrebbe avvalorare la tesi secondo cui il Taskmaster visto nel film non sarebbe quello originale.

Il “vero” Taskmaster deve ancora debuttare nel MCU?

Per tutto il film, Antonia non viene mai presentata come Taskmaster; viene invece chiamata a rilasciare il “protocollo Taskmaster”. Ciò suggerisce che i poteri di Antonia provengano dalla tecnologia impiantata nella sua testa piuttosto che dalle sue stesse abilità. Pertanto, i fan hanno teorizzato che Tony Masters, la versione dei fumetti di Taskmaster, potrebbe essere ancora in attesa di fare il suo debutto.

Nei fumetti, Masters ha appreso per la prima volta dei suoi riflessi fotografici e della sua ampia memoria dopo aver imitato una persona che si tuffava in una piscina all’età di 8 anni. Più tardi, ha cercato di monetizzare attraverso i suoi poteri addestrando altri agenti, sia eroi che antieroi, attraverso la Taskmaster’s Academy. Alcuni fan credono che proprio l’Accademia possa aver contribuito ai diversi protocolli di Taskmaster e all’origine di Antonia in Black Widow.

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme a Scarlett Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh e Rachel Weisz. Il film è uscito nelle sale il 7 luglio e su Disney+ con Accesso Vip il 9 luglio.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.