Don't Look Up

Lo scorso agosto, un report di Variety in merito ai compensi degli attori di Hollywood aveva rivelato che Leonardo DiCaprio aveva guadagnato 30 milioni di dollari per Don’t Look Up, mentre Jennifer Lawrence “soltanto” 25 milioni.

 
 

Sebbene i divari retributivi basati sul genere continuino a rappresentare un grande problema nel settore, Lawrence ha difeso la disparità retributiva con DiCapio in una recente intervista con Vanity Fair, ammettendo che la presenza dell’attore premio Oscar in un film è in grado di garantire di più in termini di “box office”, e rivelando di essere comunque felice per l’accordo stipulato in merito alla sua retribuzione.

“Leo è in grado di portare molto di più in termini di box office rispetto a me. Io sono molto contenta del mio accordo”, ha ammesso candidamente l’attrice, che tuttavia ha comunque sollevato il problema del divario salariale nell’industria. “In base alla mia esperienza, in altre situazioni ho visto che è estremamente scomodo chiedere la parità di retribuzione, e sono sicura che molte donne nel mondo del lavoro lo sappiano. Se metti in dubbio qualcosa che sembra disuguale, ti viene detto che non è disparità di genere… ma al tempo stesso non possono dirti di cosa si tratta esattamente.”

Soltanto pochi giorni fa, anche Kirsten Dunst era tornata sulla questione della disparità retributiva, parlando di una differenza “estrema” di retribuzione tra lei e Tobey Maguire per il franchise di Spider-Man. L’attrice aveva dichiarato: “La disparità salariale tra me e Spider-Man era davvero estrema. Non ci ho nemmeno pensato, all’epoca. Ero tipo, “Oh sì, Tobey [Maguire] sta interpretando Spider-Man”. Ma sai chi c’era sul poster del secondo Spider-Man? Spider-Man e ME.”

Jennifer Lawrence dice la sua sulla diatriba tra Scarlett Johansson e i Walt Disney Studios

Tornando a parlare di Lawrence, sempre nel corso dell’intervista con Vanity Fair, l’attrice premio Oscar ha anche avuto modo di commentare la recente diatriba tra Scarlett Johansson e i Walt Disney Studios, offrendo supporto all’attrice come, in passato, avevano già fatto le colleghe Jamie Lee Curtis e Elizabeth Olsen: “Penso che Scarlett sia stata estremamente coraggiosa”, ha detto. “Se due parti sono d’accordo su come verrà distribuito un film, e poi si scopre che una delle due non lo era, è ingiusto. Scarlett era anche in un momento particolare della sua vita. Stava per partorire…”

Don’t Look Up segnerà il ritorno sul grande schermo di Jennifer Lawrence a due anni di distanza da X-Men: Dark Phoenix. Il film è diretto da Adam McKay (regista de La grande scommessa) e vedrà l’attrice recitare al fianco di Leonardo DiCaprioTimothée Chalament e Meryl StreepDon’t Look Up uscirà in cinema selezionati dall’8 dicembre e sarà poi disponibile su Netflix dal 24 dicembre.