Secondo quanto riferito, Matt Damon è arrivato in Australia per prendere parte alle riprese di Thor: Love and Thunder. Le riprese del cinecomic dovrebbero iniziare questo mese i numerosi ritardi causati dalla pandemia di Coronavirus. Nelle ultime settimane, diversi attori sono arrivati ​​nel Paese in vista dell’inizio della produzione, tra cui Tessa Thompson, Chris Pratt, Dave Bautista, Karen Gillan e Sean Gunn (solo per citarne alcuni).

 

Quando il progetto è stato annunciato al San Diego Comic-Con 2019, solo tre attori erano stati confermati per Thor: Love and Thunder: Chris Hemsworth, Tessa Thompson e Natalie Portman, che riprenderanno rispettivamente i ruoli di Thor, Valchiaria e Jane Foster. Tuttavia, con i numerosi ritardi della produzione, sono emerse altre indiscrezioni sul film, in particolare per quanto riguarda il cast. Durante il recente Investor Day della Disney, Kevin Feige ha confermato che Gorr il Macellatore di Dei sarà il cattivo principale della storia e che sarà interpretato dal premio Oscar Christian Bale. A quanto pare, c’è anche un altro prestigioso nome che reciterà nel film e che in passato ha già fatto parte del franchise.

Come riportato dal notiziario locale News.com.au, Matt Damon è atterrato in Australia per iniziare a girare Thor: Love and Thunder. È arrivato con il resto della sua famiglia a Sydney tramite un jet privato e si trova adesso in una struttura privata dove dovrebbero rimanere in quarantena per alcuni giorni, come richiesto dalle leggi del paese per cercare di arginare la diffusione del Coronavirus. La fonte specifica che il suo ruolo è ancora sconosciuto, ma vale la pena ricordare che l’attore era apparso in un breve cameo in Thor: Ragnarok nei panni di un attore che interpretava Loki in uno spettacolo dove venivano messi in scena gli eventi di The Dark World.

Considerata l’attuale situazione mondiale, sembra alquanto strano che Damon sia stato coinvolto nel film soltanto per un breve cameo, proprio come avvenuto in Ragnarok. Anche se al momento il suo ruolo resta avvolto nel mistero, è probabile che Taika Waititi abbia riservato all’attore una parte decisamente più ampia nel nuovo film, forse un nuovo personaggio, chissà. È anche probabile che l’arrivo di Damon in Australia non abbia nulla a che vedere con Love and Thunder. Non ci resta che attendere maggiori dettagli.

Thor: Love and Thunder è il titolo ufficiale del quarto capitolo sulle avventure del Dio del Tuono nel MCU, ma ad impugnare il Mjolnir stavolta sarà Jane Foster, interpretata di nuovo da Natalie Portman, come confermato sabato durante il panel dei Marvel Studios al Comic-Con. L’uscita nelle sale è fissata invece al 11 febbraio 2022.

Taika Waititi tornerà alla regia di un film dei Marvel Studios dopo Thor: Ragnarokcosì come Chris Hemsworth e Tessa Thompson riprenderanno i rispettivi ruoli di Thor e Valchiria dopo l’ultima apparizione in Avengers: Endgame. L’ispirazione del progetto arriva dal fumetto “The Mighty Thor”, descritto da Waititi come “la perfetta combinazione di emozioni, amore, tuono e storie appassionanti con la prima Thor femmina dell’universo“.