Thor: Love and Thunder

In un’intervista con Screen Rant, Andy Park, artista in forze alla scuderia dei Marvel Studios, ha dato la sua opinione su ciò che i fan possono aspettarsi da Thor: Love and Thunder in termini di elementi visivi, affermando che è entusiasta di aver avuto modo di lavorare con Taika Waititi al progetto, che dice “indipendente dall’intero franchise“.

 
 

Park ha continuato dicendo che il film è “folle e selvaggio” e che “semplicemente non vedo l’ora che tutti lo vedano“. Tuttavia, Park dice anche che la scossa di Waititi lo ha spaventato un po’, facendogli chiedere se stessero “andando troppo oltre” con il film. Ma afferma che fa parte della storia dei Marvel Studios, che consiste nel non “adagiarsi sugli allori e fare semplicemente ciò che ci si aspetta“.

Ecco cosa ha detto a ScreenRant: “C’è un motivo per cui ci sono stati oltre un decennio di film di successo e proprio perché questo franchise sta crescendo. Quindi Thor: Love and Thunder cade proprio in quello in cui sta solo spingendo i confini di ciò che è comodo e ciò che dovrebbe essere previsto. Mi lascerò sorprendere e spingerò questi personaggi e le immagini lo accompagneranno. Penso che [Waititi] l’abbia detto in qualche intervista in cui è sorpreso a lavorare in questo modo, perché non dovrebbe essere autorizzato a fare un film come questo. E va bene. Questo film è pazzesco. È così divertente. E semplicemente non vedo l’ora che tutti lo vedano. Perché è stato così divertente lavorarci e progettare così tanti personaggi e creare immagini chiave. Sarà bello. Sarà divertente.”

Thor: Love and Thunder è il titolo ufficiale del quarto capitolo sulle avventure del Dio del Tuono nel MCU, ma ad impugnare il Mjolnir stavolta sarà Jane Foster, interpretata di nuovo da Natalie Portman, come confermato sabato durante il panel dei Marvel Studios al Comic-Con. L’uscita nelle sale è fissata invece al 6 maggio 2022.

Taika Waititi tornerà alla regia di un film dei Marvel Studios dopo Thor: Ragnarokcosì come Chris Hemsworth e Tessa Thompson riprenderanno i rispettivi ruoli di Thor e Valchiria dopo l’ultima apparizione in Avengers: Endgame. Nel cast anche Christian Bale nei panni del villain Gorr il Macellatore di Dei, e Russell Crowe in quelli di Zeus. L’ispirazione del progetto arriva dal fumetto “The Mighty Thor”, descritto da Waititi come “la perfetta combinazione di emozioni, amore, tuono e storie appassionanti con la prima Thor femmina dell’universo“.