andrew garfield spider-man
- Pubblicità -

Andrew Garfield ha parlato con entusiasmo della sua esperienza di lavoro con Tobey Maguire per Spider-Man: No Way Home durante il The Jess Cagle Show di SiriusXM. Ha rivelato di essere deluso dal fatto che Maguire ha lasciato la recitazione, dato che era un suo grande fan. Garfield voleva approfondire una relazione fraterna tra i due ed era felice del legame che lui e il suo co-protagonista erano stati in grado di creare tra i rispettivi Peter.

- Pubblicità -
 

“Sembrava protetto. Era molto strano. Non sembrava che stessimo girando questo grande film di Spider-Man. Sembrava che io e Tobey stessimo solo lavorando su una relazione tra due personaggi e usando la nostra immaginazione e recitando. Sembrava molto, molto giocoso, come se fossimo una specie di due amici che girano un piccolo cortometraggio di Spider-Man e dicono: ‘Non sarebbe bello?’… Penso che abbia davvero iniziato a ricordare anche il suo legame con la recitazione, il suo amore, come se il tempo non fosse passato”.

Spider-Man: No Way Home, leggi la recensione

Spider-Man: No Way Home è uscito in sala il 15 dicembre. Nel film tornano Tom HollandZendaya, Jacob Batalon, Tony Revolori Marisa Tomei. Inoltre, nel film ci sono anche Benedict Cumberbatch nei panni di Doctor Strange, che poi vedremo in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, diretto da Sam RaimiJamie Foxx che veste i panni di Electro, come in The Amazing Spider-Man 2, Willem Dafoe nei panni di Norman Osborne/Green Goblin e infine Alfred Molina, di nuovo Doctor Octopus di Spiderman 2.

Spider-Man: No Way Home è diretto da Jon Watts (già regista di Homecoming e Far From Home) e prodotto da Kevin Feige per i Marvel Studios e da Amy Pascal per la Pascal Production.

- Pubblicità -