Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, la spiegazione del colpo di scena finale

4877

ATTENZIONE, L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

 

Il colpo di scena finale di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald è stato senza dubbio un momento importante per la nuova saga, ma anche destabilizzante per il pubblico di fan che credeva di conoscere tutto sulla famiglia Silente.

Tuttavia, indipendentemente dal livello di conoscenza della saga originale di Harry Potter, sembra doverosa una spiegazione, un chiarimento in merito a quella che pare essere la vera identità di Credence Barebone, personaggio interpretato da Ezra Miller.

Il personaggio che tutti pensavamo morto alla fine del primo film è vivo e vegeto e in fuga a Parigi, alla ricerca di sua madre e della sua vera identità. Ricordiamo che Credence è stato adottato quando era un bimbo molto piccolo e che la sua crudele madre adottiva si riferiva alla sua madre biologica come a una donna “innaturale”. Questo termine si riferisce quasi certamente alle abilità magiche di sua madre e questo atteggiamento della madre adottiva fece di Credence un Oscuriale, incapace di controllare i propri poteri, volente o nolente, in quanto il bambino cercava anche di reprimere le proprie grandi doti.

Per tutta la durata di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, viene portata avanti l’ipotesi che Credence sia in realtà Corvus Lestrange, il figlio perduto da molto tempo Corvus Sr. e fratellastro di Leta (Zoë Kravitz). Un misterioso uomo di nome Yusuf Kama (William Nadylam) sta inseguendo Credence basandosi proprio su quell’ipotesi – Yusuf è arrabbiato perché Corvus Sr. ha stregato sua madre Laurena e in sostanza l’ha rubata, e vuole vendicarsi su di lui uccidendo la persona che amava di più: Corvus Jr, Credence appunto (qui una spiegazione accurata di questo passaggio della storia).

La verità sull’identità di Credence è complicata, a causa di una strana storia che Leta racconta nel pre-finale del film. Quando era una bambina, la famiglia Lestrange era su una nave e il piccolo Corvus non smetteva di piangere durante una grande tempesta. Così Leta prese il piccolo Corvus dalla sua culla, lo portò in un’altra cabina e lo scambiò con un altro bambino – uno che dormiva profondamente.

Qualche istante dopo, mentre Leta stava ancora tenendo in braccio l’altro bambino, la nave cominciò a affondare, e tutti accorsero alle scialuppe di salvataggio. Così il piccolo Corvus e il bimbo misterioso si sono scambiati famiglia. Ma mentre i Lestrange con il bambino sostituito sono sopravvissuti, la scialuppa di salvataggio dell’altra famiglia si è capovolta, uccidendo il piccolo Corvus.

Credence è l’altro bambino senza nome. Quindi per un certo periodo è stato sicuramente considerato Corvus Lestrange, perché nessuno, tranne Leta, era a conoscenza dello scambio di bambini. Quindi Credence NON È Corvus Lastrange.

Ad un certo punto, Credence è stato abbandonato Lestrange – non è ancora chiaro perché è stato adottato dalla donna dal primo Animali fantastici. Questo è un mistero che presumibilmente J.K. Rowling ha intenzione di raccontarci in futuro.