Avengers 4 teoria: gli eroi morti si trovano nel Regno Quantico?

Le conseguenze del tragico epilogo di Infinity War  avranno un ruolo chiave in Avengers 4, capitolo conclusivo della Fase 3 del MCU dove gli eroi sopravvissuti cercheranno in ogni modo di sistemare ciò che è andato storto nel precedente film ponendo rimedio allo schiocco di dita di Thanos che ha messo fine a metà dell’universo vivente.

2561

 Le conseguenze del tragico epilogo di Infinity War  avranno un ruolo chiave in Avengers 4, capitolo conclusivo della Fase 3 del MCU dove gli eroi sopravvissuti cercheranno in ogni modo di sistemare ciò che è andato storto nel precedente film ponendo rimedio allo schiocco di dita di Thanos che ha messo fine a metà dell’universo vivente.

Nei mesi scorsi Kevin Feige, i fratelli Russo e l’intero cast sono stati attenti a non rivelare alcun dettaglio degli eventi del quarto film sugli Avengers, tranne il fatto che (come visto nell’unica scena post credits di Infinity WarCaptain Marvel arriverà in soccorso per regolare i conti con il Titano Pazzo.

Nulla ha impedito ai fan di formulare ipotesi, alcune delle quali confermate, e possibili svolgimenti di trama sull’atteso cinecomic in arrivo nelle sale a Maggio 2019, e finora la più interessante spiega la relazione fra il Regno Quantico (dove Ant-Man rimane intrappolato proprio mentre Thanos schiocca le dita), i personaggi scomparsi e la gemma dell’anima.

Leggi anche – Avengers 4: la descrizione del trailer

Ecco di seguito cinque punti che sostengono questa teoria:

5Cosa è cambiato nel Regno Quantico dopo lo schiocco di Thanos?

 

Secondo quanto riportato da un utente di Reddit, un dettaglio presente nella scena mid-credits di Ant-Man and the Wasp rappresenta qualcosa di importante ai fini della trama di Avengers 4: una volta entrato nel Regno Quantico per raccogliere alcune misteriose “particelle di guarigione” che aiuteranno a mantenere Ghost in sintonia con la realtà, Scott Lang vi rimane intrappolato non appena Thanos schiocca le dita. Fuori, nel mondo reale, Hank Pym, Hope e Janet Van Dyne vengono ridotte in cenere.

Questa è la semplice descrizione della scena, ma se ci fosse dell’altro? Durante la produzione di Ant-Man and the Wasp, i vertici dei Marvel Studios hanno spesso sottolineato come nulla nella creazione del Regno Quantico è stata casuale, e se osserviamo la vasta gamma di colori che circonda Scott e come questa cambia nel corso della sequenza noteremo che tutte le tonalità tranne i rossi, i viola e il blu scompaiono. A quel punto arriva lo schiocco di Thanos e il Regno Quantico sembra scatenarsi intorno a Scott, con scintille di arancione che appaiono dal nulla.

L’effetto sul grande schermo è stato così forte da spingere alcuni spettatori a credere di aver visto il volto di Thanos; un’ipotesi che a livello di storia non avrebbe senso, ma suggerisce quanto la realizzazione del piano del Titano Pazzo abbia scatenato qualcosa nella dimensione dove si trova ora Ant-Man.

Indietro