Guardiani della Galassia Vol. 2

Arriva in streaming senza contratto su NOW TV Guardiani della Galassia Vol. 2, il sequel del film di successo basato sui personaggi dei Marvel Comics e prodotto dai Marvel Studios. Ecco 15 cose che probabilmente non sapete sui protagonisti del film.

Nel 2014, James Gunn portò il Marvel Cinematic Universe nello spazio, per la prima volta, con Guardiani della Galassia, e nella primavera del 2017, la sua seconda avventura ha raccontato il seguito delle scorribande di Star Lord e compagnia in Guardiani della Galassia Vol. 2, disponibile in streaming senza contratto su NOW TV.

 
 

Nel cast del film ritroviamo Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Michael Rooker, Karen Gillan, le voci di Bradley Cooper e Vin Diesel, ma anche nuovi volti come quello di Pom Klementieff o di Elizabeth Debicky, ma anche attori che hanno letteralmente fatto la storia del cinema, come Sylvester Stallone e Kurt Russell.

Guardiani della Galassia Vol. 2 in streaming senza contratto su NOW TV

Guardiani della Galassia Vol. 2Di seguito, ecco alcune curiosità e piccoli dettagli della vita privata o professionale di questi protagonisti che ci aiuteranno a conoscerli meglio:

  • Star Lord lo stripper

Prima di diventare Peter Quill/Star Lord e prima di essere una delle star di Parks and Recreations, Chris Pratt ha avuto una breve carriera da spogliarellista. Si esibiva spesso alle feste di addio al nubilato. In merito all’esperienza ha dichiarato: “Sono sempre stato a mio agio con la mia nudità. Mi piaceva rimanere nudo, era davvero liberatorio e quindi ho pensato che potevo farci dei soldi.”

  • L’insolito hobby di Dave

Grosso e dall’apparenza minacciosa, Dave Bautista è in realtà un cuore tenero con un hobby davvero insolito. L’ex wrestley diventato attore ha confessato di collezionare cestini per pranzo di metallo vintage. Ospite al Jimmy Kimmel Live, Dave ha confessato di averne 150.

  • Gamora poliglotta

Nata da padre dominicano e madre portoricana, Zoe Saldana è cresciuta a New York. Questo l’ha resa fluente in inglese e spagnolo. Inoltre, sposata a un italiano, l’attrice adesso parla anche abbastanza bene l’italiano. Nel 2015 ha dichiarato che lei e il marito parlano ai loro figli in tutte e tre le lingue, sperando che i bambini le imparino da adulti.

  • Rooker è un maestro di arti marziali

Prima di diventare un veterano di Hollywood, Michael Rooker ha passato moltissimo tempo nei dojo. L’attore ha studiato arti marziali con Fumio Toyoda Shihan. Rooker ha dichiarato: “I fondamenti di aikido e kyokushin sono molto importanti per le mie attività, lavorando su set in cui gli attori sono davvero impegnati a studiare le tecniche e ad allenarsi.”

  • Una Marilyn mancata

Laura Haddock, che nel film interpreta Meredith Quill, mamma di Peter, ha incontrato suo marito, l’attore inglese Sam Claflin duranti i provini per Marilyn di Simon Curtis. L’attrice era in corsa per il ruolo della diva, mentre Claflin aveva sostenuto il provino per interpretare di Colin Clarke. I due ruoli furono assegnati a Michelle Williams e a Eddie Redmayne, ma i due si sono certamente consolati, visto che hanno trovato l’amore.

  • Una vita sfortunata

Pom Klementieff (Mantis) sembra una persona molto entusiasta e sempre molto disponibile con la stampa e con il pubblico, mostrando un’energia difficile da immaginare in una persona che ha avuto il suo passato doloroso. Prima di stabilirsi in Francia, la sua famiglia si è spostata in Canada, Giappone e nella Costa d’Avorio. Ha perso il padre a 8 anni, è cresciuta con gli zii paterni e ha perso lo zio a 18 anni. Quando aveva 25 anni, suo fratello si è suicidato. Non c’è da meravigliarsi se ha dichiarato più volte: “Essere resiliente è l’essenza della mia vita.”

  • La break dance di Bautista

A dispetto della stazza, Dave Bautista non era un grande sportivo da ragazzino. Invece era un grande appassionato di break dance e passava molte delle sue giornate a provare le ultime mosse con i suoi amici per strada.

  • Michael Rooker fa parte di una élite

Insieme a Brian Thompson, Rooker è l’unico attore ad aver lavorato con le tre leggende dell’action Sylvester Stallone (Cliffangher, 1993), Arnold Schwarzenegger (The 6th Day, 2000) e Jean-Claude Van Damme (Replicant, 2001). A differenza di Thompson, però, Rooker ha lavorato anche con Steven Seagal in Above The Law, nel 1988.

  • Un eroe nato

Kurt Russell fa parte di quel gruppo di attori simbolici per il genere action degli anni ’80. Soltanto lui infatti ha interpretato ben 5 eroi del cinema action classico, in film diventati cult del genere: “1997: fuga da New York” (1981), “La cosa” (1982), “Grosso guaio a Chinatown” (1986), “Stargate” (1994) e “Fuga da Los Angeles” (1996). A questi film poteva aggiungersi anche una delle saghe anni ’80 più famose di sempre, “Arma Letale” (1987), visto che era stato considerato per interpretare Martin Riggs al posto di Mel Gibson.

  • Il lavoro come esigenza

Bella, elegante e altera, Elizabeth Debicki sembra la classica donna perfettamente a suo agio con sé stessa, data la sicurezza che emana ogni volta che calca un tappeto rosso o un set. Tuttavia sembra che per lei recitare sia l’unica cosa che conti, un’esigenza più che una professione. Ha dichiarato: “Per me è quasi un bisogno. Da piccolo mi annoiavo moltissimo, così fingevo sempre di essere un’altra persona. È come un bisogno, devo cambiare. E appena ho finito con un personaggio, penso subito, e ora cosa posso essere?”

  • Il talento nascosto di Nebula

Karen Gillan è senz’altro un’attrice di talento, ma non tutti sanno che è anche una pianista molto brava. L’attrice nata in Scozia non è solo una brava esecutrice, ma riesce anche a comporre le sue melodie. Karen ha frequentato la Italian Conti Theatre Of Arts di Londra.

  • Collezione di insetti morti

Se Dave Bautista colleziona cestini per il pranzo, Chris Pratt rilancia con gli insetti morti. La moglie di Pratt, Anna Faris, ha raccontato: “Ho una collezione di insetti… e quando io e Chris abbiamo cominciato a uscire, lui mi invitò a casa sua e anche lui aveva una collezione di insetti. Cominciai a piangere. Ho pensato che avevo incontrato l’uomo dei miei sogni. Entrambi avevamo una collezione di insetti!”

  • Il bacio preferito di Bradley Cooper

Rachel McAdams, Scarlett Johansson, Jennifer Connelly, Jessica Biel, Adam Adams e Jennifer Lawrence sono solo alcune delle bellissime attrici che Bradley Cooper ha “dovuto” baciare per esigenze di scena. L’attore ha però dichiarato che il suo bacio preferito è stato con Michael Ian Black, nel 2001, per “Wet Hot American Summer”, il suo film di debutto. Black ha tweettato in risposta: “Quello non era un bacio, era fare l’amore.”

  • Nato per combattere

Sylvester Stallone è senza dubbio il simbolo del lottatore. I suoi due ruoli più famosi, Rocky e Rambo, sono un esempio universale di forza di volontà e doti di combattente, ma il caro Sly è stato un tipo combattivo da molto prima che cominciasse a recitare. Delle complicazioni alla nascita, a causa di un forcipe, gli hanno causato una paralisi al lato inferiore sinistro del suo volto, cosa che gli conferisce la sua classica espressione ringhiante e uno strano effetto distorto quando parla. Questo non gli ha impedito di diventare una star.

  • Quasi Daredevil

Mentre erano in atto i casting per Daredevil, Vin Diesel godeva del grande successo di Fast and Furious e di Riddick. L’attore venne messo di fronte alla possibilità di interpretare Matt Murdock, ma preferì optare per il primo film di xXx.

Disponibile in streaming senza contratto su NOW TV, Guardiani della Galassia Vol. 2 è un’avventura spaziale inedita e inaspettata, con dei protagonisti d’eccezione e un regista, James Gunn, abbastanza folle da metterli tutti insieme sullo stesso set.