Christoph Waltz è un attore rimasto al lungo nell’ombra, finché grazie al regista Quentin Tarantino non ha conosciuto la fama mondiale. Da quel momento è diventato in breve tempo uno degli attori più richiesti e istrionici di Hollywood. Con un ampia gamma di personaggi interpretati, Waltz è oggi un attore dalle mille sfumature, forse ancora in cerca di quel ruolo da protagonista che possa di tirar fuori ancora qualcosa di nuovo dal cilindro.

Ecco 10 cose che non sai di Christoph Waltz.

Christoph Waltz carriera

1 I film. La carriera cinematografica dell’attore ha inizio negli anni ottanta con una serie di titoli girati quasi esclusivamente in Austria. È nel 2009, quando interpreta il ruolo del colonnello Hans Landa nel film Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino che conosce la fama mondiale. Da quel momento la sua carriera si arricchirà di numerosi film hollywoodiani, come Come l’acqua per gli elefanti (2011), Carnage (2011), Django Unchained (2012), The Zero Theorem (2013), Big Eyes (2014), Spectre (2015), Downsizing (2017), Alita – Angelo della battaglia (2019).

2 Le serie TV. L’attore è molto conosciuto in patria per i suoi numerosi film televisivi, nonché per aver preso parte ad alcune puntate di serie come Un caso per due (1985), L’ispettore Derrick (1988), Il commissario Koster (1990) e Il commissario Rex (1996).

Christoph Waltz famiglia

3 Tutta la sua famiglia fa parte del mondo dello spettacolo. L’attore è figlio di due scenografi tedeschi, mentre i nonni erano attori e i bisnonni lavoravano nel teatro. Waltz ha dichiarato che far parte di una famiglia così a stretto contatto con il mondo dello spettacolo gli ha permesso di conoscere questo dall’interno sin da subito, non idealizzandolo ma riconoscendone i limiti.

4 Si è sposato due volte. L’attore è stato sposato inizialmente con una donna di nome Jackie, di professione psicoterapeuta, da cui ha avuto tre figli. Dalla seconda moglie, la costumista Judith Holste ha invece avuto una quarta figlia.

christoph-waltz-bastardi-senza-gloria

Christoph Waltz Bastardi senza gloria

5 Parla fluentemente più lingue. Come ampiamente dimostrato in Bastardi senza gloria, l’attore è perfettamente in grado di parlare il francese e l’inglese, oltre ovviamente al tedesco. Recita inoltre anche delle battute in italiano, ma ha confessato di aver imparato il testo a memoria, e di non parlarlo realmente.

6 Ha vinto numerosi premi. Per il suo ruolo nel film, l’attore ha ricevuto numerosi premi, a partire da quello come miglior interpretazione al festival di Cannes. Successivamente ha vinto uno Screen Actors Guild Award, un Bafta, un Critics’ Choice Award, un Golden Globe e infine il premio Oscar come miglior attore non protagonista. L’attore è l’unico, insieme a Jean DuJardin, ad aver vinto questa sequenza di premi per un unico ruolo.

Christoph Waltz Django Unchained

7 Per il film Django Unchained non ha potuto andare a cavallo. Mentre si esercitava a cavalcare in vista delle riprese, l’attore ebbe un brutto incidente per il quale fu necessario un ricovero. Gli fu proibito di cavalcare per i successivi tre mesi, e per rimediare a ciò Tarantino pensò bene di far andare il personaggio in carrozza invece che a cavallo.

Django Unchained film

8 Grazie al film ha vinto il suo secondo Oscar. Con il ruolo del cacciatore di taglie King Schultz, l’attore ottiene un secondo Oscar come miglior attore non protagonista. Questo lo ha inserito nel ristrettissimo elenco di attori ad aver vinto due Oscar con lo stesso regista.

Christoph Waltz ruoli

9 Sceglie i ruoli in base a cosa hanno da offrire al pubblico. L’attore ha dichiarato di scegliere i propri ruoli in primo luogo se li ritiene interessanti per sé, ma è molto importante che questi abbiano qualcosa di particolare che possa essere apprezzato anche dal pubblico. Se l’attore non è convinto di poter costruire questo ponte tra sé e chi lo guarda, molto probabilmente rifiuterà il ruolo.

Christoph Waltz età e altezza

10 Christoph Waltz è nato a Vienna, in Austria, il 4 ottobre 1956. L’altezza complessiva dell’attore è di 170 centimetri.

Fonte: IMDb