Galatea Ranzi film

Formatasi come attrice teatrale, Galatea Ranzi ha negli anni conquistato anche il cinema e la televisione, affermandosi come una delle migliori interpreti della propria generazione. Grazie ai suoi ruoli in film di particolare successo, ha infatti saputo dar prova del proprio talento e della propria versatilità, conquistando tanto il pubblico quanto la stessa industria. Ancora oggi non manca di distinguersi in prodotti ricercati e con i quali può mettere in luce nuovi aspetti di sé.

 

Ecco 10 cose che non sai di Galatea Ranzi.

Parte delle cose che non sai sull’attrice

Galatea Ranzi marito

Galatea Ranzi: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in celebri lungometraggi. L’attrice debutta sul grande schermo nel 1993 con il film Fiorile, per distinguersi anche in Va’ dove ti porta il cuore (1996), di Cristina Comencini, Un viaggio chiamato amore (2002), Il pranzo della domenica (2003), con Rocco Papaleo, Caterina va in città (2003), Tre metri sopra il cielo (2004), con Riccardo Scamarcio, La vita che vorrei (2004), L’educazione fisica delle fanciulle (2005), Ho voglia di te (2007) e La grande bellezza (2013), dove recita accanto a Toni Servillo, e grazie al quale ottiene nuovi importanti riconoscimenti. Negli anni successivi, recita in Ma che bella sorpresa (2015), La ragazza nella nebbia (2017), Copperman (2019), con Luca Argentero, e Lontano lontano (2019).

9. Ha preso parte a produzioni televisive. Parallelamente alla carriera cinematografica, la Ranzi non manca di recitare anche per la televisione, partecipando inizialmente a film come L’ombra della spia (1988) e Gli ultimi giorni dell’umanità (1991), e in seguito a mini-serie come L’avvocato delle donne (1997) e La freccia nera (2006). Dal 2014 al 2015 ha invece recitato nella soap opera CentoVetrine. A partire dal 2018, invece, ricopre il ruolo di Elsa nella serie Netflix Baby, dove recita accanto ad Alice Pagani, Benedetta Porcaroli, Lorenzo Zurzolo e Claudia Pandolfi.

8. Ha ricevuto importanti riconoscimenti. Per la sua attività cinematografica, l’attrice ha in diverse occasioni ricevuto candidature ad importanti premi cinematografici, che le hanno permesso di far accrescere il proprio status. È stata infatti nominata ai Nastri d’Argento nel 1994 come attrice protagonista per Fienile, e nel 1997 come attrice non protagonista per Va’ dove ti porta il cuore. Ottiene poi due nomination come attrice non protagonista ai David di Donatello rispettivamente per i film La vita che vorrei e La grande bellezza.

Galatea Ranzi e il teatro

7. Si è formata presso una nota accademia. Prima di diventare l’apprezzata attrice che è oggi, la Ranzi ha speso alcuni anni per formarsi presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, dove si è poi diplomata nel 1988. La preparazione lì ottenuta le ha permesso di diventare un nome particolarmente richiesto, arrivando a lavorare in numerose produzioni dirette dal celebre Luca Ronconi. Nello stesso 1988 vinse inoltre il Premio Ubu come miglior attrice giovane, mentre nel 2012 le venne assegnato il prestigioso Premio Eleonora Duse.

6. Ha recitato in numerosi spettacoli di successo. Nel corso degli anni l’attrice ha avuto modo di prendere parte a spettacoli teatrali particolarmente apprezzati da critica e pubblico. Tra questi si annoverano i titoli Amor nello specchio (1987), Mirra (1988), Strano interludio (1989), L’uomo difficile (1990), Gli ultimi giorni dell’umanità (1991), Re Lear (1994), Il sogno (1999), Lolita (2000), Il candelaio (2000), Quel che sapeva Maisie (2001), Le Baccanti (2001), Prometeo incatenato (2002), Vecchi tempi (2005) e Un’ora di tranquillità (2016).

Parte delle cose che non sai sull’attrice

Galatea Ranzi La grande bellezza

Galatea Ranzi: il marito e i figli

5. Ha sposato un suo compagno di corsi. Frequentando l’Accademia Silvio d’Amico, l’attrice conosce Marco Andriolo, che frequentava i corsi insieme a lei. I due, innamoratisi, decidono poi di sposarsi ancor prima di diplomarsi. Dalla loro relazione nasceranno poi tre figli, rispettivamente nel 1996, nel 1999 e nel 2007. Contrariamente alla moglie, Andriolo si è poi specializzato in regia, lavorando prevalentemente dietro la macchina da presa.

Galatea Ranzi in La grande bellezza

4. Ha recitato nel film premio Oscar. Nel 2013 l’attrice torna al cinema recitando nel film La grande bellezza, diretto da Paolo Sorrentino. Nella pellicola, che ha poi vinto il Premio Oscar al miglior film straniero, la Ranzi interpreta Stefania, una delle amiche radical chic del protagonista Jep Gambardella. In particolare, è rimasta nota la sua scena dove si trova a subire uno spietato monologo di questi, dove la sua vita fatta di apparenza viene smontata pezzo per pezzo.

Galatea Ranzi in Baby

3. È la madre della protagonista. In Baby, serie italiana targata Netflix, l’attrice recita nel ruolo di Elsa Altieri. Questa è la madre di Chiara, la giovane protagonista della storia. Nel corso della vicenda, la donna si troverà a dover fare i conti con la sua vita tutt’altro che perfetta, ma retta in piedi soltanto da menzogne e segreti. Nel raccontare del suo personaggio, la Ranzi ha affermato di aver talvolta avuto difficoltà nell’immedesimarsi in esso, ma di aver sempre ricercato il modo più umano per dar vita alle sue emozioni.

Galatea Ranzi non è su Instagram

2. Non ha un profilo sul social. L’attrice ha in diverse occasioni confermato di non possedere un profilo sul social network Instagram, non apprezzando tanto il suo funzionamento quanto l’esposizione mediatica a cui inevitabilmente questo espone. La Ranzi ha infatti sempre cercato di mantenere un certo distacco tra la propria vita privata e quella lavorativa, evitando che l’una possa influenzare l’altra.

Galatea Ranzi: età e altezza

1. Galatea Ranzi è nata a Roma, Italia, il 24 gennaio del 1967. L’attrice è alta complessivamente 170 centimetri.

Fonte: IMDb