Matthew Macfadyen: il romantico gentiluomo

-

Tra personaggi letterari d’altri tempi, ispettori, moschettieri e sceriffi, Matthew Macfadyen ha ritagliato il suo spazio sul piccolo e grande schermo.

È entrato nel cuore degli spettatori – soprattutto spettatrici – con il ruolo dell’eroe romantico per eccellenza: è stato infatti l’intramontabile Mr Darcy nella versione più recente di Orgoglio e Pregiudizio firmata da Joe Wright, dove accanto a Keira Knightley ha fatto sospirare le platee femminili nel ruolo dal fascino immortale creato dalla penna di Jane Austen. Persino la collega confessò all’epoca una cotta per l’attore, paragonando la sua virilità a quella di Richard Burton, ma con un’aggiunta di irresistibile fragilità. Difficile darle torno: 1.91 m di altezza, profondi occhi blu, fisico prestante, Matthew Macfadyen ha i tratti del gentiluomo britannico d’altri tempi, tanto che sia al cinema sia in televisione lo abbiamo visto spesso in ruoli d’epoca.

Matthew MacfadyenDavid Matthew Macfadyen nasce il 17 ottobre 1974 a Great Yarmouth, nel Norfolk inglese. Cresce in una famiglia di artisti, in quanto sua madre è insegnante di recitazione e attrice. Così imbocca con naturalezza la strada della recitazione: frequenta l’Oakham School e poi la prestigiosa Royal Academy of Dramatic Art di Londra, di cui è membro.

Matthew è un attore a tutto tondo, alternando in egual misura il teatro (che predilige), la televisione e il cinema. Il suo primo ruolo sul piccolo schermo è quello di Hareton Earnshaw in un film tv di Cime Tempestose del 1998, mentre si fa notare nel cinema indipendente con Maybe Baby, Enigma e In My Father’s Den.

Raggiunge la popolarità con la serie tv britannica Spooks, che prende il via nel 2002 e che lo vede nei panni del protagonista, la spia Tom Quinn. Partecipa alle prime due stagioni della serie – poi proseguita con Rupert Penry-Jones e Richard Armitage – e conosce sul set l’attrice Keeley Hawes, che sposa nel 2004 e con cui ha due figli, Maggie (2004) e Ralph (2006). Matthew reciterà nuovamente accanto alla moglie in Funeral Party, l’irriverente commedia di Frank Oz del 2007, in cui interpretano la coppia di protagonisti.

Matthew Macfadyen, il romantico gentiluomo

Matthew-Macfayden-pilastri-terraLa consacrazione a livello internazionale giunge nel 2005 con Orgoglio e Pregiudizio, che gli spalanca le porte del cinema, anche se Matthew continua ad affiancare interessanti progetti per la tv; in particolare la serie Little Dorrit, tratta dall’omonimo romanzo di Charles Dickens, in cui è il romantico Arthur Clennam, e I Pilastri della Terra, dove interpreta il prete Philip nell’epica trasposizione dell’opera di Ken Follett. Sul grande schermo viene chiamato da due grandi autori: Ron Howard, per il quale si concede una parentesi anni settanta in Frost/Nixon – Il duello, e Ridley Scott, che gli affida un inedito Sceriffo di Nottingham nel Robin Hood del 2010. Lo abbiamo visto di recente nei panni di Athos ne I tre moschettieri di Paul W.S. Anderson e in quelli del Principe Oblonsky, dove ha ritrovato Joe Wright e Keira Knightley, questa volta sua sorella, in Anna Karenina.

Matthew Macfadyen ripper streetNel 2010 ha vinto il BAFTA come Migliore Attore Non Protagonista per Criminal Justice, la serie targata BBC, che gli ha offerto poi il ruolo del protagonista nella serie britannica Ripper Street.

Matthew interpreta l’ispettore Edmund Reid, che alla fine dell’Ottocento indaga su una serie di delitti sulla scia dei crimini di Jack Lo Squartatore. Dopo le due stagioni trasmesse dalla tv britannica, che ha ottenuto un discreto successo, la BBC ha deciso di non rinnovare la serie a causa di una riduzione di ascolti. Malgrado le proteste dei fan, Ripper Street chiuderà i battenti; ma per una porta che si chiude, si aprono altre possibilità: con il suo talento e la sua presenza scenica, siamo certi che Matthew Macfadyen saprà cogliere altre stimolanti opportunità.

 
 
Raffaella Lippolishttp://www.raffaellalippolis.com/
Traduttrice freelance dall'inglese e dal francese all'italiano, specializzata in servizi linguistici per il marketing, il turismo, la moda e l'audiovisivo. Cinefila e lettrice appassionata, adora Camus, Mozart, il caffè e il profumo dei libri.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -