iron-man-3-box-officeVengono anche chiamati Easter egg, e sono contenuti speciali nascosti o mimetizzati, che si tratti di film, videogiochi, filmati. Per chi ha già assistito alla proiezione di Iron Man 3 alcuni di questi sono saltati subito agli occhi. Altri, più sottili, sono invece passati davanti allo sguardo senza che lo spettatore se ne sia reso conto.

Il sito ComicBook.com ha però raccolto alcuni di questi contenuti speciali nascosti trovati in Iron Man 3. Eccoli, con l’aggiunta di altri particolari notati da noi di Cinefilos e dai nostri lettori:

iron-man-3-contenuti-speciali

[box type=”shadow” ]Il riferimento a Captain America – Il Mandarino porta un tatuaggio che si riferisce a Captain America dietro al collo. Durante il podcast di Empire Online, il regista Shane Black ha spiegato che “faceva parte del nostro progetto su Mandarino. Si tratta dello scudo di Captain America, ma con un simbolo anarchico al suo interno. E’ un riferimento alla corruzione che pervade gli Stati Uniti secondo lui”. Un dettaglio molto visibile, difficile che sia passato inosservato.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento a Thor – Aldrich Killian (Guy Pearce), durante un dialogo, esclama qualcosa riferendosi a “quando quel tizio con il martello è caduto dal cielo”.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento a Bambi – Happy Hogan, amico di Tony, parla con una segretaria, fuori campo, chiamandola Bambi. Nei fumetti di Iron Man Bambi Arbogast è la storica assistente di Tony Stark.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento a Fin Fang Foom – Aldrich Killian ha un tatuaggio di un drago sul petto. Il tatuaggio dovrebbe essere un riferimento al celebre villain Fin Fang Foom.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento a Hulk – Nei titoli di coda è presente una breve scena con Mark Ruffalo nei panni del Dr. Bruce Banner: è l’unica comparsa di un altro Avengers nel film.[/box][box type=”shadow” ]L’inserimento di Ellen Brandt – L’inserimento del personaggio di Ellen Brandt nel film potrebbe presagire il coinvolgimento futuro di Ted Sallis (suo marito, che diventerà Man-Thing) e Doctor Strange (che chiamò Ellen per aiutare Man-Thing). Questo potrebbe gettare le basi per il film di Doctor Strange, dopotutto Kevin Feige ha dichiarato che questo episodio include molti collegamenti con i futuri film Marvel.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento a Warren Ellis – Il Presidente degli Stati Uniti si chiama Ellis. E’ un riferimento a Warren Ellis, autore del fumetto Extremis, sul quale la trama del film è ispirata, confermato dallo stesso sceneggiatore Drew Pearce.[/box][box type=”shadow” ]Il riferimento alla Roxxon Oil – Durante uno dei messaggi tv del Mandarino, il terrorista minaccia di morte un dirigente della Roxxon Oil Company, la famosa società multinazionale che ha attinenze con tutto il mondo Marvel.[/box][box type=”shadow” ]Il cameo di Stan Lee – Come è ormai solito fare in tutti o quasi i film Marvel, non poteva mancare una fugace apparizione di Stan Lee, fumettista e creatore di molti personaggi Marvel, nonchè presidente della Marvel Comics. In Iron Man 3 Stan Lee appare solo per pochi attimi, nei panni di un giudice di un concorso di bellezza.[/box]