Paradiso amaro film

Nel corso della sua filmografia, il regista e sceneggiatore Alexander Payne ha raccontato con il suo classico black humor vizi e virtù della società americana contemporanea. Dopo aver realizzato acclamati titoli come A proposito di Schimidt e Sideways – In viaggio con Jack, nel 2011 porta al cinema lo struggente Paradiso amaro (il cui titolo originale è The Descendants). Si tratta di un racconto che, mentre racconta le tematiche care al regista, si concentra in particolare sul lutto, sulla difficoltà di elaborarlo e andare avanti. Ad oggi è uno dei suoi lungometraggi più maturi, per molti il suo personale capolavoro artistico.

Paradiso amaro (qui la recensione) è l’adattamento del romanzo omonimo scritto da Kaui Hart Hemmings e pubblicato nel 2007. Divenuto un vero e proprio best seller, questo attirò l’attenzione di Payne per la delicatezza con cui si affrontava il tema del lutto, raccontato nei suoi aspetti più crudi e realistici. Per mantenersi quanto più fedele possibile al libro, il regista poi di girare il suo film alle isole Hawaii, dove il racconto è ambientato. In particolare, la maggior parte delle riprese sono state effettuate a Honolulu e nei dintorni della Baia di Hanalei. Costato appena 20 milioni di dollari, il film si affermò come un successo straordinario guadagnandone ben 177.

Paradiso amaro è poi stato nominato a 5 premi Oscar, tra cui miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura non originale, vincendo poi in quest’ultima categoria. A distanza di un decennio, rimane ancora un vero e proprio gioiello, uno dei drammi (non privi però di elementi comici) più apprezzati degli ultimi anni. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Paradiso amaro: la trama del film

Protagonista del film è l’avvocato Matt King, discendente di una facoltosa famiglia hawaiiana. Marito indifferente e padre assente, egli è ora impegnato in un importante affare che riguarda la possibile vendita dei territori di famiglia sull’isola di Kauai, di cui è amministratore fiduciario. I suoi cugini, con cui ha la comproprietà dei terreni, spingono affinché la cessione si verifichi, così da poterne ricavare milioni di dollari. Matt però non è convinto di voler svendere così il patrimonio naturale ereditato. A sconvolgere ancor di più la situazione arriva la notizia che la moglie Elizabeth è stata vittima di un incidente nautico e che è entrata in coma irreversibile.

Da quel momento Matt si trova a doversi prendere più cura della figlia adolescente Alexandra e della piccola Scottie. Egli si vede ora costretto a fare il padre a tempo pieno, scoprendo finalmente tutto ciò che non sapeva delle due figlie. Attraverso un litigio con la più grande delle due, Matt viene infine a sapere che Elizabeth aveva un amante. Non sapendo come prendere la notizia, egli decide di andare alla ricerca dell’uomo, seguendo il desiderio di scoprire quanto avveniva alle sue spalle. Ben presto, Matt si troverà a dover prendere scelte dolorose ma inevitabili, che potrebbero portare a nuovi capitoli della sua vita.

Paradiso amaro cast

Paradiso amaro: il cast del film

Ad interpretare il protagonista Matt King vi è il premio Oscar George Clooney, rimasto particolarmente attratto dal ruolo per via della gamma di emozioni che questo richiedeva. Per la sua struggente interpretazione egli ha poi vinto numerosi importanti riconoscimenti, tra cui il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico. Ha inoltre ricevuto una nomination all’Oscar, perdendo però in favore di Jean Dujardin, candidato per The Artist. Prima di Clooney, altri attori considerati per il ruolo erano Robin Williams, Tom Hanks e Richard Gere. Tra i tanti cugini di Matt, spicca in particolare Milo, interpretato dall’attore Michael Ontkean, celebre per la serie Twin Peaks, qui al suo ultimo ruolo prima di ritirarsi dalle scene.

Nel ruolo della figlia maggiore Alexandra vi è Shailene Woodley, qui al suo primo film di grande successo. Per la parte si erano presentate anche Amanda Seyfried, Kristen Stewart e Brie Larson, senza però ottenere il ruolo. La piccola Scottie è invece interpretata da Amara Miller, scelta poche settimane prima dell’inizio delle riprese. Per il ruolo di Sid, lo strano amico di Alexandra, è stato scelto Nick Krause, preferito all’attore Miles Teller. Nel film si ritrova poi il celebre attore Robert Forster, celebre per Jackie Brown, nel ruolo di Scott Thorson, suocero di Matt. Matthew Lillard, celebre per aver interpretato Shaggy nei film su Scooby-Doo, è Brian Speer, l’amante di Elizabeht, mentre Judy Greer è sua moglie Julie. L’attore Beau Bridges è infine il cugino Hugh.

Paradiso amaro: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Paradiso amaro è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 8 settembre alle ore 21:20 sul canale Canale 5.

Fonte: IMDb