RoboCop film

Quando nel 1987 il regista Paul Verhoeven portò al cinema il film RoboCop (qui la recensione), non poteva sapere che quello sarebbe stato l’inizio di uno dei più fortunati franchise di genere fantascientifico. Con due sequel cinematografici e diverse serie televisive, quello del poliziotto cyborg è oggi uno dei personaggi più noti del cinema, entrato a far parte dell’immaginario culturale. Interpretato da Peter Weller nei primi film, RoboCop si affermò anche grazie alla satira e al cinismo presenti nella sua violenta storia. Nel 2014, infine, il personaggio è stato ripreso per un remake, anch’esso intitolato semplicemente RoboCop (qui la recensione) e diretto dal brasiliano José Padilha.

 

Questo progetto, di cui si parlava già dai primi anni del Duemila, vedeva originariamente Darren Aronofsky (Il cigno nero, madre!) come regista. Al suo posto fu però poi scelto Padilha dopo che questo si era distinto con Tropa de Elite – Gli squadroni della forza e Tropa del Elite 2 – Il nemico è un altro. Per questo nuovo adattamento del personaggio, il regista e gli sceneggiatori decisero naturalmente di introdurre le novità presenti nel campo dell’intelligenza artificiale. Con grandi effetti speciali e un cast ricco di celebri attori, questo nuovo film vantava un budget di circa 100 milioni di dollari.

Apprezzato in parte dalla critica, che non ha mancato di sottolineare come questo nuovo RoboCop non regga il confronto con l’originale, specialmente per quanto riguarda la satira politica e sociale, questo remake rimane un titolo fantascientifico particolarmente interessante e che i fan del genere non mancheranno di apprezzare. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

RoboCop: la trama del film

Il nuovo RoboCop è ambientato nel 2028, anno in cui la multinazionale conglomerata OmniCorp è leader nell’industria robotica. All’estero, i droni da essa prodotti, vengono impiegati dalle forze militari da anni, ma sono stati vietati come tutori della legge all’interno dei confini americani. Ora la OmniCorp vorrebbe impiegare questa controversa tecnologia anche sul fronte interno, considerando questa opportunità un’occasione d’oro. Quando Alex Murphy, marito affettuoso, padre, e buon poliziotto, facendo del suo meglio per arginare l’ondata di criminalità e corruzione a Detroit, resta gravemente ferito, la OmniCorp intravede un’occasione unica per creare un poliziotto ibrido, in parte uomo ed in parte robot.

L’esperimento sembra riuscire nel migliore dei modi, se non fosse che i ricordi di Murphy continuano ad affiorare insistenti, provocando uno shock emotivo nel cyborg, il quale necessità così di ulteriori interventi. Il poliziotto robotico conquista in breve la fiducia degli abitanti di Detroit, ma i flashback della sua vita passata tornano insistentemente e RoboCop decide di indagare sulle circostanze del decesso di Murphy, smascherando la corruzione e gli abusi della polizia locale. Le sue scoperte, tuttavia, rischiano compromettere anche il direttore della OmniCorp, Raymond Sellars, che non può permettere che la sua creazione si ribelli.

RoboCop sequel

RoboCop: il cast del film

Per questo remake, la produzione desiderava affidare la parte ad attori affermati come Tom Cruise o Johnny Depp. La decisione ricadde però infine su Joel Kinnaman, divenuto celebre grazie alla serie The Killing. L’attore, oggi noto anche per Suicide Squad, espresse il desiderio che il film potesse contenere la violenza dell’originale, ottenendo il divieto ai minori. Lo studios di produzione però non permise tali scelte creative, puntando ad ottenere un divieto meno stringente con cui poter recuperare i soldi spesi per coprire il budget. Accanto a lui, nel ruolo di Clara la moglie di Alex, vi è l’attrice Abbie Cornish, mentre Gary Oldman è il dottor Dennett Norton, ideatore di RoboCop.

L’attore Samuel L. Jackson ricopre il ruolo di Pat Novak, conduttore del programma The Novak Element e forte sostenitore dei nuovi tecnologici mezzi di controllo del crimine. Jackie Earle Haley interpreta Rick Mattox, responsabile per l’addestramento di RoboCop. L’attore Michael Keaton interpreta invece Raymond Sellars, CEO della OmniCorp e principale antagonista del film. Nel film compaiono poi anche Michael K. Williams nei panni di Jack Lewis, collega e miglior amico di Alex, e John Paul Ruttan in quelli di David Murphy, figlio di Alex e Clara. Pur non essendo qui al suo primo ruolo nonostante la giovane età, questo è il film per cui è maggiormente conosciuto.

RoboCop: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

In seguito all’uscita di questo film, era stato annunciato anche un suo sequel diretto. I piani però sono poi cambiati, con la cancellazione del sequel e l’ideazione di un reboot. Il nuovo lungometraggio dovrebbe infatti ignorare gli eventi sia dei due sequel del 1990 e del 1993, sia del remake del 2014. Nel luglio del 2018 viene confermato come titolo RoboCop Returns, mentre per la regia viene assunto Neill Blomkamp, celebre per i film District 9 e Elysium. Nell’agosto del 2019, tuttavia, Blomkamp annuncia che non dirigerà più il film, intenzionato a dedicarsi ad un progetto diverso. Al suo posto viene scelto Abe Forsythe. Al momento, non è però ancora stata rivelata una potenziale data di uscita del film.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. RoboCop è infatti disponibile nei cataloghi di Apple iTunes, Rai Play e Now. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 29 settembre alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb