Jean Grey 

Eletta Regina del Nord nell’ultimo episodio della stagione finale di Game of Thrones, Sophie Turner aka Sansa Stark è pronta a risorgere più potente che mai in X-Men: Dark Phoenix, il cinecomic che chiude la saga dei Mutanti riavviata nel 2011 con First Class presentando al pubblico una nuova versione del personaggio.

 
 

E a quanto pare i paragoni tra Jean Grey e la sovrana di Grande Inverno sono possibili, oltre che interessanti se analizzati i percorsi intrapresi dalle due eroine. A suggerirlo è proprio la Turner in un’intervista con HBO: “Sono sempre stata attratta da donne forti e indipendenti e Sansa e Jean lo sono entrambe. Alla fine usano tutte queste cose terribili che sono successe per diventare donne incredibilmente forti“. “Jean ha avuto Charles Xavier come mentore, figura paterna e insegnante, e in questo film verrà a mancare la fiducia.

Dall’altra parte c’è Sansa a Grande Inverno, che deve confrontarsi con Jon e Daenerys ma non vuole prendere ordini da loro. Vuole dirigere il regno da sola, essere indipendente, ed è molto più controllata e sicura di Jean. […] […] Game of Thrones ha avuto la capacità di bilanciare l’aspetto realistico con quello fantasy, e Dark Phoenix in qualche modo fa lo stesso, mescolando i poteri soprannaturali ad emozioni vere, legami umani. E credo che se il mondo dovesse collassare, Jean sarebbe una Targaryen, perché è una Fenice, risorge dalle proprie ceneri come Dany alla fine della prima stagione“.

Vi ricordiamo che X-Men: Dark Phoenix arriverà nelle nostre sale il 6 giugno.

Leggi anche – X-Men: Dark Phoenix, il cast presenta il film. “Abbiamo esplorato la rabbia femminile”

CORRELATI:

Dark Phoenix è già stato apostrofato da Kinberg come l’inizio di un nuovo capitolo per la serie di film di X-Men. “Lo vedo come un nuovo capitolo. Lo vedo come qualcosa che prende il franchise e lo lancia in una direzione diversa con toni diversi. E questo non significa che il prossimo avrà lo stesso tono, significa solo che il prossimo può avere un tono diverso. Penso che per molti anni, gli X-Men di Bryan [Singer] abbiano davvero trasformato il genere dei supereroi nel 2000 o 2001 quando è uscito il primo. Questo arriva quasi 20 anni dopo. È molto tempo fa. E a quel tempo, i film sui supereroi non erano molto popolari, in realtà. C’erano stati alcuni fallimenti a metà degli anni ’90, e non c’erano stati molti film sui supereroi,  e in quel periodo l’approccio sugli X-Men era davvero rivoluzionario.”

Il produttore Hutch Parker l’ha inoltre inscritto nella categoria “thriller hitchcockiano”, in omaggio al maestro del genere, parlandone in un’intervista con ScreenRant durante il WonderCon di Anaheim, California, confermando la linea editoriale del franchise che ha sempre dato un tono specifico ad ogni film. Scritto e diretto da Simon Kinberg, X-Men: Dark Phoenix è interpretato da  Sophie TurnerJames McAvoyMichael FassbenderJennifer LawrenceNicholas Hoult, Tye Sheridan, Alexandra Shipp e Jessica Chastain. Il film arriva nelle nostre sale il 6 giugno.

X-Men: Dark Phoenix, Jean Grey perde il controllo nel nuovo trailer

Fonte: HBO