In una recente intervista con Empire Magazine, il regista Denis Villenueve ha svelato un dettaglio alquanto interessante in merito alla realizzazione di Dune, il nuovo adattamento cinematografico del celebre romanzo di  Frank Herbert, che già nel lontano 1984 venne portato sul grande schermo dal regista da David Lynch.

 

Villeneuve ha infatti raccontato alla fonte quanto tempo lui ed il suo team hanno impiegato per il design dei nuovi vermi delle sabbie – i famosi Geonemotodium Arraknis (o Shaihuludata Gigantica) – che vedremo nel film: “Abbiamo pensato a come sarebbero queste creature se esistessero davvero e quindi abbiamo pensato ad ogni singolo dettaglio: dalla pelle al modo in cui aprono la bocca, fino al sistema che utilizzano per mangiare il cibo nella sabbia. Ci abbiamo messo circa un anno per arrivare al design definitivo, abbiamo lavorato alla progettazione cercando la forma migliore che rendesse questi vermi delle sabbie abbastanza preistorici.”

Secondo l’Enciclopedia di Dune, tra i Fremen di Arrakis il verme delle sabbie è conosciuto anche con il nome di Shai-Hulud, dall’arabo “cosa eterna”. I Fremen considerano i vermi manifestazioni di Dio. L’organismo del verme delle sabbie ha una struttura segmentaria simile agli anellidi terrestri anche se probabilmente dovuta solo ad un’evoluzione convergente; come ogni anellide terrestre, ogni segmento è dotato di un proprio sistema nervoso. Un verme può raggiungere lunghezze di centinaia di metri e decine di metri di diametro con un rapporto di 10:1 fra i due valori. Il più grande verme ufficialmente osservato aveva una lunghezza di 400 metri, ma Paul Atreides ne incontra uno lungo ben tre chilometri.

Di seguito la prima sinossi ufficiale di Dune: “Percorso mitico e carico di emozioni, Dune racconta la storia di Paul Atreides, un giovane brillante e dotato nato sotto un grande destino al di là della sua comprensione, che dovrà viaggiare verso il pianeta più pericoloso dell’universo per assicurare alla sua famiglia e alla sua gente un futuro: mentre forze maligne esplodono in un conflitto per avere il controllo esclusivo del pianeta e della risorsa più preziosa esistente (una merce in grado di sbloccare il più grande potenziale dell’umanità), a sopravvivere saranno solo quelli che potranno sconfiggere la loro paura“.

In DuneTimothée Chalamet interpreterà il protagonista Paul Atreides, nato sul pianeta Caladan dal matrimonio fra il duca Leto Atreides I e la sua concubina Lady Jessica. Nel cast anche Javier BardemZendayaOscar IsaacRebecca FergusonStellan SkarsgardDave Bautista, Charlotte Rampling Jason Momoa. Ricordiamo che il film arriverà nelle sale americane il 18 dicembre 2020.