doctor strange 2

Alla fine della scorsa settimana è arrivata la notizia che i Marvel Studios stanno pianificando ben sei settimane di riprese aggiuntive per Doctor Strange in the Multiverse of Madness, che dovrebbero partire a breve e proseguire anche durante il mese di dicembre.

 

Nonostante i reshoot siano ormai diventati una tradizione quando si tratta di grandi blockbuster come i film del MCU, la durata delle riprese aggiuntive del sequel di Doctor Strange (oltre un mese) ha sollevato – giustamente – qualche perplessità. Se a questo si aggiunge il fatto che proprio di recente la data di uscita del film è stata posticipata, è normale che la preoccupazione dei fan abbia cominciato a farsi sentire attraverso il web.

Tuttavia, KC Walsh di GWW ha di recente confermato attraverso il suo account Twitter (via CBM) che esiste una buona ragione se i reshoot di Doctor Strange 2 occuperanno un lasso di tempo così lungo. A quanto pare, Kevin Feige sarebbe molto soddisfatto del lavoro di Raimi e della direzione intrapresa dal film. Tuttavia, l’obiettivo delle riprese aggiuntive sarebbe quello di aggiungere ‘attori’ che non avevano potuto partecipare alle riprese principali perché impegnate altrove, insieme ad una serie di nuovi importanti cameo.

In precedenza, era stato lo stesso Walsh a ipotizzare che le riprese aggiuntive potessero essere il risultato di un bisogno, da parte dei Marvel Studios, di dover spiegare meglio il concetto del Multiverso e delle realtà alternative per tutti coloro che non avessero seguito la serie Loki su Disney+. Inoltre, per diverso tempo si è parlato della possibilità che i personaggi di Tom Hiddleston, Sophia Di Martino e Owen Wilson potessero apparire nel sequel.

La speranza è che un first look di Doctor Strange in the Multiverse of Madness possa arrivare online in concomitanza con l’arrivo nelle sale di tutto il mondo di Spider-Man: No Way Home a dicembre, cose che avrebbe senso considerato quanto hanno in comune i due progetti. Dopotutto, i fan non vedono l’ora di iniziare a esplorare il Multiverso.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.