Avengers: Infinity War Robert Downey Jr.

ATTENZIONE, l’articolo contiene SPOILER su Avengers: Infinity War, al cinema dal 25 aprile.

Una delle scene più toccanti di Avengers: Infinity War è sicuramente quella in cui Peter si accorge che sta per svanire, dopo lo schiocco di dita di Thanos, e si rivolge a Tony Stark, spaventato, dicendogli che non vuole morire. Tony, che si sente maestro, protettore, ma anche un po’ padre di questo ragazzino del Queens, lo abbraccia e gli dice che andrà tutto bene, quando invece sa, ha capito, che il ragazzo sta per morire.

A quanto pare, questa scena, la più toccante trai due personaggi e per alcuni la più commovente dell’intero film, è stata improvvisata, stando a quanto ha dichiarato Joe Russo. Il regista è stato ospite in una scuola dell’Iowa, e ha dichiarato che il momento più commovente di interazione tra Tony e Peter è stato improvvisato da Robert Downey Jr. e Tom Holland.

Certo, Russo non ha specificato che il momento fosse quello, perché questa sua conversazione con gli studenti è avvenuta prima dell’uscita del film, ma è chiaramente identificabile in quel momento del terzo atto del film. 

Oltre a testimoniare la bellezza di questa scena, l’improvvisazione certifica anche il grado di intensità e di professionalità che questi attori raggiungono nonostante le performance siano così legate agli effetti visivi.

Avengers: Infinity War, la recensione