julie andrews

Julie Andrews è un’attrice che ha incantato il mondo con la sua voce e con il suo talento, sapendo scegliere film e ruoli iconici che le hanno dato risalto e le hanno dato modo di mostrare tutte le sue qualità.

Tra teatro, cinema e musica, l’attrice britannica ha sempre lavorato sodo per costruirsi una carriera solida e, ancora oggi, mantiene viva quella passione per la recitazione che l’accompagna sin dalla più tenera età.

Ecco, allora, dieci cose da sapere su Julie Andrews.

Julie Andrews film

julie andrews

1. Julie Andrews: i film e la carriera. La carriera recitativa di Julie Andrews inizia sin da bambina e, dopo diverse esperienze teatrali, debutta in televisione grazie alle serie Ford Star Jubilee (1956) e continuando con Cinderella (1957) e The Garry Moore Show (1962), per poi approdare sul grande schermo grazie a Mary Poppins (1964). Dopo questo film, la sua carriera cinematografica si sviluppa con Tutti insieme appassionatamente (1965), Il sipario strappato (1966), La pantera rosa sfida l’ispettore Clouseau (1976), S.O.B. (1981) e Victor Victoria (1982). Successivamente lavora in Cin cin (1992), Pretty Princess (2001), Insieme per caso (2002), mentre appare l’ultima volta in L’acchiappadenti (2010). Parallelamente ha continuato a lavorare per la televisione, con le serie Julie (1992), The Wonderful World of Disney (2003) e Julie’s Greenroom (2017).

2. Non solo attrice, ma anche doppiatrice, sceneggiatrice e produttrice. Nel corso della sua lunghissima ed intensa carriera, Julie Andrews si è sempre lasciata trasportare dal mondo del doppiaggio, prestando la propria voce per i film La rosa di Bagdad (1949), Sherk 2 (2004), Shrek Terzo (2007), Come d’incanto (2007), Shrek e vissero felici e contenti (2010), Cattivissimo Me (2010), Cattivissimo Me 3 (2017) e Aquaman (2018). In quanto sceneggiatrice e produttrice, l’attrice ha lavorato alla sua serie tv Julie’s Greenroom, mentre pare sarà produttrice di un nuovo capitolo de La pantera rosa.

Julie Andrews: Mary Poppins

julie andrews

3. Avrebbe potuto non interpretare il ruolo. Quando Walt Disney contattò Julie Andrews per interpretare il ruolo di Mary Poppins, l’attrice stava per rifiutarlo poiché era in trattative per diventare la protagonista dell’adattamento cinematografico di My Fair Lady, di cui era diventata la star nella realizzazione teatrale. Disney era così determinato a volerla che avrebbe persino posticipato le riprese del suo film, ma non ce ne fu bisogno: infatti, per My Fair Lady venne scritturata Audrey Hepburn e, quindi, la Andrews accettò la parte della bambinaia più famosa del mondo.

4. Non è voluta apparire nel sequel. Quando si è parlato di un suo cameo in Il ritorno di Mary Poppins, Julie Andrews ha messo subito le cose in chiaro, esprimendo la volontà non di non apparire per nessuna ragione. I motivi sono chiari e lo stesso regista, Rob Marshall ha dichiarato: “Julie è stata incredibilmente gentile e abbiamo parlato di un cameo in una maniera molto generale, ma ha messo le cose in chiaro da subito. Ha detto “Questa è la Mary di Emily [Blunt], ed è quello che voglio vedere, non voglio che la gente aspetti la mia apparizione. Voglio davvero che lei prenda il ruolo perché è sempre brillante””.

Julie Andrews marito

5. È stata sposata con Blake Edwards. Se si cerca una delle coppie dello star system più longeve, la si può trovare in quella composta da Julie Andrews e Blake Edwards. L’attrice e il regista, infatti, si sono sposati nel novembre del 1969, rimanendo sempre uniti fino alla morte di lui, avvenuta il 15 dicembre del 2010. I due hanno adottato due bambine provenienti dal Vietnam, Amy (nata nel 1974) e Joanna (nata l’anno successivo).

6. Si è sposata con uno scenografo e costumista. Prima di incontrare e sposare Blake Edwards, Julie Andrews si era già sposata con Tony Walton, uno scenografo e costumista molto apprezzato e anche molto premiato. Dalla loro unione è nata, nel 1962, la figlia Emma Walton Hamilton. In seguito, i due hanno deciso di divorziare nel novembre del 1967.

Julie Andrews Oscar

7. Ha vinto il primo Oscar alla prima nomination. Sebbene la carriera di Julie Andrews fosse già lanciatissima a teatro, fu proprio nel 1965 che l’attrice venne consacrata anche cinematograficamente, riuscendo a vincere l’Oscar per la Miglior Attrice Protagonista con Mary Poppins alla sua prima nomination.

8. È stata nominata altre due volte. Già l’anno successivo alla vittoria per Mary Poppins, la Andrews venne nominata, per la stessa categoria dell’anno precedente, per il film Tutti insieme appassionatamente, senza vincerla. La sua terza ed ultima nomination, invece, è arrivata nel 1983 grazie a Victor Victoria, sempre per la stessa categoria e, anche questa volta, senza riuscire a vincerla.

Julie Andrews voce

9. È stata operata alla gola. Verso la fine del suo impegno teatrale con Victor Victoria, Julie Andrews si è dovuta sottoporre ad un’operazione alla gola che sarebbe dovuta essere di routine. Tuttavia, durante l’operazione vennero fatti degli errori che le hanno causato delle cicatrici permanenti alle corde vocali, tanto da non permetterle di poter cantare come prima.

10. L’attrice si è fatta risarcire. Il fatto di non poter più usufruire della sua enorme e brillante estensione vocale diventò un fatto molto grave per la Andrews. L’attrice decise, allora, di fare causa al chirurgo Scott Kessler, riuscendo ad essere risarcita per una cifra che si è aggirata intorno ai 20 milioni di dollari.

Fonti: IMDb, Biography, CountryLiving