Harry Potter e il calice di fuoco film

Con l’arrivo nelle sale di tutto il mondo del film Harry Potter e la pietra filosofale prese vita una delle saghe fantasy più celebri e dal maggior successo di sempre. È il 2001 quando gli spettatori vengono condotti alla scoperta di Hogwarts e del magico mondo dei maghi. Un mondo nato dalla penna di J. K. Rowling e che ha negli anni conquistato sempre più fan in ogni parte del mondo per le sue tematiche legate alla crescita, all’amicizia e al coraggio. Nel 2005 il viaggio prosegue con Harry Potter e il calice di fuoco, diretto da stavolta da Mike Newell e basato come sempre sull’omonimo romanzo di J. K. Rowling.

Con questo quarto capitolo si entra sempre più nel vivo della narrazione. Il grande nemico del giovane mago protagonista, Lord Voldemort, è pronto a tornare in scena. L’atmosfera si incupisce ancor di più, i personaggi e le situazioni diventano ulteriormente sinistre, e ciò ha portato questo film ad essere il primo della saga a venire etichettato negli Stati Uniti come vietato ai minori di 13 anni non accompagnati. Si tratta anche del primo film a prendere particolari distanze rispetto a quanto narrato nel romanzo. La mole di questo ha infatti costretto gli sceneggiatori ad operare una serie di modifiche nella storia.

Nonostante tali limiti, il film si è affermato come uno dei più grandi successi della saga, arrivando ad un incasso complessivo a livello mondiale di circa 900 milioni di dollari, a fronte di un budget di appena 150.  Ciò spinse ovviamente i produttori a proseguire nella costruzione della saga, preparando da subito i successivi sequel. Prima di vedere questi come anche questo quarto capitolo, però, può essere utile approfondire quest’ultimo, scoprendo tutte le principali curiosità ad esso legate. Dalla trama al cast e fino alle differenze con il romanzo, proseguendo nella lettura sarà possibile ritrovare tutto ciò.

Harry Potter e il calice di fuoco: la trama del film

Per Harry Potter ha inizio il quarto anno nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Il suo ritorno in quel luogo fuori dal mondo è tuttavia quanto mai turbolento. Ogni notte, infatti, il giovane mago si trova ad essere perseguitato da incubi che sembrano preannunciare il ritorno del suo grande nemico, Lord Voldemort, colui che uccise i suoi genitori. I suoi tentativi di tranquillità vengono però ulteriormente sconvolti da un inaspettato evento, ospitato proprio da Hogwarts. Si tratta del Torneo Tremaghi, a cui partecipano studenti di magia provenienti anche da altre parti del mondo. Il torneo è riservato soltanto ai maghi che abbiano compiuto i diciassette anni d’età, per questo tutti rimangono sconvolti nel momento in cui il calice di fuoco seleziona proprio il nome di Harry.

Per la prima volta, dunque, ad affrontare le pericolose prove previste dal torneo saranno quattro maghi. Ad aiutarlo nel superare le varie prove, tuttavia, vi sarà il nuovo insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, il leggendario Alastor Moody. Allo stesso tempo, però, Harry si troverà coinvolto anche in alcune spinose questioni di cuore, che metteranno alla prova il suo legame d’amicizia con Ron ed Hermione. Mentre è travolto da tutta questa serie di eventi, Lord Voldemort sembra sempre più prossimo al ritorno. Tale notizia viene però rifiutata da tutti, che ritengono impossibile un tale evento. Ben presto maghi e streghe dovranno ricredersi, e l’oscurità calerà sul mondo della magia.

Harry Potter e il calice di fuoco: il cast del film

Protagonista del film è nuovamente l’attore Daniel Radcliffe, che ricopre ancora una volta con grande successo il ruolo di Harry Potter. Per questo film in particolare, però, l’attore dovette sostenere alcune lezioni di danza in vista di una complessa e importante scena di ballo. A causa delle numerose altre riprese in cui occorreva la sua presenza, però, egli si trovò a non avere molto tempo a disposizione per imparare a danzare. Ecco perché nel film, in quella scena, egli è sempre ripreso dalla vita in sù. Ciò nascondeva infatti i suoi goffi passi. Accanto a lui si ritrovano poi Rupert Grint nei panni di Ron Weasley, ed Emma Watson in quelli di Hermione Granger. Michael Gambon riprende per la seconda volta il ruolo del preside Albus Silente, che diventa sempre più presente nelle vicende di Harry.

Tra i più celebri personaggi della saga, Severus Piton è interpretato dal grande Alan Rickman, mentre Tom Felton torna nei panni di Draco Malfoy, e  Maggie Smith in quelli della professoressa McGranitt. Robbie Coltrane, invece, è l’interprete del fidato Hagrid. Timothy Spall è qui presente nei panni di Peter Minus, il quale si rivelerà poi un personaggio ricorrente nei futuri film della saga. Fa poil suo ingresso nella saga Brendan Gleeson nei panni del professor Alasto Moody, altro personaggio di grande rilievo. Per darvi vita, questi dovette portare una parrucca al quale era collegato il dispositivo elettronico che permetteva il movimento dell’occhio finto del personaggio.

Robert Pattinson ottiene qui il suo primo grande ruolo al cinema, recitando nei panni di Cedrig Diggory. In seguito, egli raccontò di aver sofferto il fatto di non poter tornare in tali panni, essendosi particolarmente affezionato al personaggio. La francese Clémence Poésy è invece Fleur Delacour, una delle partecipanti al torneo. Di particolare rilievo è invece l’arrivo in scena di Lord Voldemort, interpretato dal grande attore Ralph Fiennes. Questi lavorò molto per costruire il carattere del personaggio, arrivando anche a stabilire una serie di personali cambiamenti. Egli richiese infatti che i suoi occhi venissero lasciati al naturale, e non tramutati dunque in quelli simili ad un serpente. Ciò gli permetteva di poter comunicare la follia del personaggio anche tramite il proprio vero sguardo.

Harry Potter e il calice di fuoco cast

Harry Potter e il calice di fuoco: le differenze tra il libro e il film

Come precedentemente anticipato, Harry Potter e il calice di fuoco è il primo film della saga a presentare maggiori differenze tra quanto narrato nel libro e quanto nella sua trasposizione cinematografica. Tra le più significative si ritrovano il sogno di Harry Potter all’inizio sia del romanzo che del film. Nel primo di questi si ritrovano i personaggi di Voldemort, Codaliscia, e il guardiano Frank. Non è invece presente Barty Crouch Jr., che compare invece in tale scena del film, anticipando così la sua minaccia. Altra grande differenza è presente nella reazione che Silente ha nel momento in cui il nome di Harry viene estrato per il torneo. Nel romanzo, il saggio preside mantiene una certa calma nel rivolgersi al giovane mago, mentre nel film una reazione particolarmente più concitata aggiunge drammaticità all’evento.

Nello specifico del Torneo Tremaghi, la prima prova prevede un confronto con un pericoloso drago. Nel romanzo, questo, per ovvi motivi di sicurezza non ha possibilità di lasciare l’arena, mentre nel film è l’esatto contrario. Ha così luogo la scena dell’inseguimento di questo ai danni di Harry intorno al castello. Gli eventi che hanno luogo nel romanzo tra la seconda e la terza prova, vengono invece nel film particolarmente ridotti, e molti non hanno proprio trovato spazio nella trasposizione. Al momento dell’arrivo in scena nel film di Lord Voldemort, il malvagio stregone non racconta di cosa gli sia accaduto nei tredici anni in cui si erano perse le sue tracce. Tale racconto è invece presente nel romanzo, e permette di scoprire ulteriori dettagli su un personaggio altrimenti molto criptico e dal misterioso passato.

Harry Potter e il calice di fuoco: il trailer e dove vedere il film in streaming

Per gli appassionati del film è possibile fruire di questo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Harry Potter e il calice di fuoco è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 3 dicembre alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb