Replicas: tutte le curiosità sul film con Keanu Reeves

-

Reso iconico dalla quadrilogia di Matrix, Keanu Reeves ha nel corso della sua carriera recitato anche in altri film di fantascienza, tra cui Johnny Mnemonic e Ultimatum alla terra. Un’altra sua incursione degna di nota in questo genere è quella per Replicas, film del 2018 scritto da Chad St. John e diretto da Jeffrey Nachmanoff. Come il titolo lascia intuire, si tratta di un racconto incentrato sulle possibilità di combinare la robotica e la bioetica per dar vita a delle repliche dell’essere umano. Se da un lato nel film si propongono riflessioni circa l’eticità di ciò, dall’altro si offre una storia ricca di suspense e tensione.

Come avviene in altri titoli fantascientifici quali Io, Robot, Ex Machina e Trascendence, l’intelligenza artificiale e l’automa diventano metafore utili ad osservare il progresso scientifico sotto altri punti di vista. Questi film sono fortemente incentrati su discorsi etici, sulla difficile definizione di umano, vita e intelligenza. Replicas non è da meno e pur con i suoi difetti offre domande in più sull’argomento. Al momento della sua uscita in sala, tuttavia, il film fu accolto con scarso interesse, divenendo un cocente insuccesso al box office e finendo troppo sbrigativamente nel dimenticatoio.

A qualche anno dalla sua uscita è però ora un film da riscoprire, anche alla luce dei nuovi progressi tecnologici e nel campo della bioetica. Anche solo per la presenza di Reeves, è un titolo che gli appassionati del genere non possono lasciarsi sfuggire. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La trama di Replicas

Protagonista del film è il ricercatore biomedico William Foster che, insieme al collega Ed Whittle, è impegnato nel progetto di trasferire la mente di un soldato morto nel corpo di un androide dotato di capacità sovrumane. Foster cattura con successo la mappa neurale del soldato e la trasferisce nel cervello sintetico dell’androide, ma l’esperimento fallisce quando il soldato si ribella al proprio corpo androide e lo distrugge, uccidendosi nuovamente. Jones, il copo di Foster, lo avverte che se non riuscirà ad ottenere dei risultati, gli azionisti dell’azienda chiuderanno il progetto. Nel tentativo di trovare delle soluzioni, William decide allora di prendersi un momento di vacanza con la sua famiglia.

Durante il viaggio, però, un terribile incidente d’auto spezza le vite di Mona, moglie di William, e dei suoi tre figli Sophie, Matt e Zoe. Distrutto dall’accaduto, il neuroscienziato non si arrende all’idea di aver perso così i suoi cari. Decide pertanto di impiegare i mezzi a sua disposizione per instillare la coscienza e la sensibilità della sua defunta famiglia dentro alcuni androidi all’avanguardia. William sembra dunque essere riuscito a dar vita a qualcosa senza precedenti nella storia dell’umanità. Ben presto, però, si accorgerà di dover pagare un caro prezzo per le sue azioni, scontrandosi con realtà che non pensava potessero ritorcerglisi contro.

Replicas cast

Replicas: il cast del film

Come anticipato, ad interpretare il protagonista, William Foster, vi è l’attore Keanu Reeves. Originariamente, in realtà, nei panni di questo avrebbe dovuto esserci l’attore Nicolas Cage, che si è però tirato fuori dal progetto all’ultimo. Si tratta del secondo film in un anno dove un ruolo inizialmente offerto a Cage è poi andato a Reeves. Oltre a Replicas, l’altro è Siberia. Per l’attore di Matrix, inoltre, questo film non è stato affatto semplice da interpretare. Come noto, Reeves ha realmente perso una persona cara in un incidente automobilistico e recitare in una situazione simile gli ha richiesto un forte distacco emotivo. Per la sua performance, egli è poi stato lodato e indicato come uno dei punti di forza del film.

Accanto a lui, nel ruolo della moglie Mona, vi è invece l’attrice Alice Eve. Questa è nota principalmente per aver recitato nei film Crossing Over, Lei è troppo per me e Sex in the City 2, dove interpreta la sensuale tata irlandese Erin. Nei panni dei loro figli, invece, vi sono gli attori Emjay Anthony (visto in Chef – La ricetta perfetta e Krampus – Natale non è sempre Natale) per Matt e Emily Alyn Lind (vista in La babysitter e Doctor Sleep) per Sophie. L’esordiente Aria Leabu interpreta invece Zoe. Completano poi il cast gli attori Thomas Middleditch, celebre per la serie Silicon Valley, nei panni di Ed Whittle e John Ortiz in quelli di Jones.

Replicas: il finale del film

Nel finale di Replicas, dopo che la moglie di Will  lo sorprende ad alterare i ricordi dell’incidente della figlia Sophie, egli confessa ciò che ha fatto. Ammette anche che, non avendo l’attrezzatura per riportare in vita la figlia più piccola, Zoe, lui e Ed l’hanno cancellata dai ricordi della famiglia. Alla fine i due si riconciliano, ma a cena il capo di Will, Jones, li interrompe per un breve incontro. Rivela di sapere cosa è successo e di aver permesso a Will e Ed di procedere, solo per poter monitorare le loro possibilità di successo. Ora che è a conoscenza di ciò che la loro tecnologia può fare, esorta Will a uccidere la sua famiglia perché ha commesso un crimine che potrebbe mettere in pericolo la Bionyne.

Jones rivela poi che la Bionyne non è interessata a guarire i veterani con questa nuova tecnologia. Si svela così essere un’azienda dell’industria della difesa, che intende usare la ricerca di Will per caricare la coscienza dei piloti nei droni, gli hacker nei virus e così via, rendendo di fatto la mente umana un’arma digitale di distruzione di massa. Tuttavia, Will si accorda con Jones, rivelando che l’unico modo per far credere al clone e alla mente di essere una cosa sola è un algoritmo speciale da lui creato che deve far parte del caricamento neurale.

Replicas finale

Tuttavia, piuttosto che consegnarlo, Will distrugge il software, mette fuori combattimento Jones e cerca di fuggire con la sua famiglia. Gli scagnozzi di Jones però rapiscono la famiglia di Will e la portano a Bionyne, dove si trova Ed, che ha venduto Will dopo essere stato minacciato. Quando Will arriva, Jones uccide Ed per convincere Will a ricreare l’algoritmo. Con un gesto fulmineo, però, Will impianta la propria coscienza (che aveva memorizzato sul disco di lavoro quando aveva creato l’algoritmo) nel robot che sta usando per i suoi esperimenti, il Soggetto 345.

Con la mente dello scienziato trasferita con l’algoritmo nel 345, il robot diventa Will 2.0 e agisce come un equilibratore, eliminando gli uomini di Jones. Nella mischia, Jones viene però ferito a morte, ma per assicurarsi che Bionyne smetta di perseguitare la sua famiglia, Will media un nuovo accordo in cui Will 2.0 immagazzina la coscienza di Jones prima di morire. Il film si conclude dunque con la famiglia di Will su un’isola, in vacanza, insieme anche a Zoe, finalmente clonata. Jones e Will 2.0, invece, finiscono a vendere cloni a persone facoltose in cerca di una seconda vita, di fatto permettendo di raggiungere l’immortalità.

Replicas: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Replicas grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Chili Cinema, Google Play e Apple iTunes. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 7 febbraio alle ore 21:20 sul canale Rai 2.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -