Wonder-Woman-1984-film
- Pubblicità -

Da sempre rivale della Marvel, la DC Comics Comics ha negli ultimi anni portato al cinema alcuni dei suoi supereroi migliori. Insieme a Batman, Superman e Aquaman, ha così preso vita anche Wonder Woman. Per la prima volta, nel 2017, la più celebre delle supereroine ha calcato il grande schermo con un film tutto per sé, intitolato naturalmente Wonder Woman, apprezzato da critica e pubblico. Sull’onda di questo successo, nel 2020 è poi arrivato il suo sequel Wonder Woman 1984 (qui la recensione), diretto anch’esso da Patty Jenkins e interpretato naturalmente dall’attrice Gal Gadot, ormai sempre più associata a questo personaggio.

 
 

In esso si portano dunque avanti le avventure della celebre amazzone, con un’ambientazione che si sposta dalla seconda guerra mondiale al 1984 del titolo. La regista, anche sceneggiatrice del film, ha scelto tale epoca perché la ritiene l’apice della civiltà e della società occidentale, che offre quindi l’opportunità di esplorare come Wonder Woman avrebbe affrontato le tipologie di cattivi che provengono da quell’epoca. Tra nuovi nemici e vecchi amori, questo nono film del notoriamente complicato DC Extended Universe ha dunque regalato novità e garanzie, affermandosi come un buon seguito.

Più volte rimandato a causa della pandemia di Covid-19, Wonder Woman 1984 è un titolo di cui non tutti hanno avuto modo di fruire al meglio. Ecco perché il suo passaggio televisivo è ora una buona occasione per poterlo finalmente vedere. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Wonder Woman 1984: la trama del film

Dopo aver contribuito a porre termine alla Seconda guerra mondiale, Diana Prince lavora ora presso lo Smithsonian Institution di Washington. Nel mentre, non manca di eseguire azioni eroiche come Wonder Woman. Proprio nel museo si trova a sventare una rapina e tra gli oggetti verso i quali si era tentato il furto vi è una misteriosa Pietra dei Sogni, capace di esaudire i desideri di chi la possiede. Inconsapevolmente, Diana si trova a desiderare che il suo defunto amante, Steve Trevor, sia ancora vivo. Barbara Ann Minerva, impacciata collega di Diana presso il museo, esprime invece il desiderio di poter essere forte e attraente come Diana.

Le due non lo sanno ancora, ma ciò che hanno desiderato diviene ben presto realtà, sconvolgendo le loro vite. La Pietra, infatti, non realizza nulla senza chiedere qualcosa in cambio. Ai pericoli incombenti si aggiungerà poi anche l’uomo d’affari in fallimento Maxwell Lorenzano, intenzionato ad entrare in possesso della pietra per acquistare sempre più potere. Per la divina amazzone, dunque, si preannunciano sfide particolarmente complesse, che la porteranno a dover prendere decisioni altrettanto dolorose. Ancora una volta, infatti, Wonder Woman dovrà combattere per la salvezza del mondo, anche se ciò significa perdere ciò che ha di più caro.

Wonder-Woman-1984-cast

Wonder Woman 1984: il cast del film

Ad interpretare la celebre supereroina vi è naturalmente ancora una volta l’attrice di origini israeliane Gal Gadot. Quello di Wonder Woman è un personaggio a lei molto caro, in quanto ottenne la parte proprio nel periodo in cui meditava di abbandonare la recitazione, insoddisfatta dalle poche opportunità fino a quel momento trovate. Anche per questo sequel, inoltre, la Gadot si è prepararata allenandosi per diversi mesi e acquisendo diversi chili di muscoli, così da poter interpretare quante più scene possibili senza il bisogno di controfigure. Chris Pine a sua volta torna anche in questo sequel per interpretare nuovamente l’aviatore Steve Trevor.

L’attrice Kristen Wiig, nota principalmente per i suoi lavori comici, interpreta qui Barbara Ann Minerva, la quale diverrà poi nota come Cheetah. Pedro Pascal ricopre invece il ruolo di Maxwell Lord, il quale per dar vita a questo personaggio si è basato sul Gordon Gekko di Wall Street e sul Lex Luthor di Superman. Sono poi presenti nel film Connie Nielsen nei panni della regina Ippolita e Robin Wright in quelli del generale Antiope. Infine, l’attrice Lynda Carter, che aveva interpretato Wonder Woman nella serie televisiva degli anni Settanta, compare con un cameo interpretando Asteria, una guerriera leggendaria delle Amazzoni che anticamente possedeva la potente armatura alata.

Il sequel di Wonder Woman 1984, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Parallelamente al completamento di Wonder Woman 1984, la regista Patty Jenkins ha annunciato che un terzo film dedicato alla supereroina era in fase di sviluppo, con un’ambientazione stabilità alla contemporaneità. Tuttavia, nel dicembre del 2022, il film è stato temporaneamente messo in pausa per via del subentro di James Gunn alla guida dei film DC. Il regista ha infatti dichiarato che un terzo film su Wonder Woman non rientrava nei piani di ricostruzione dell’universo condiviso della DC. Attualmente non si hanno ulteriori notizie sulle sorti del film, anche se Gunn ha affermato che la Gadot potrebbe in futuro riprendere tale ruolo.

Nell’attesa di scoprire le sorti di questo terzo film, è possibile fruire di Wonder Woman 1984 grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente, in prima visione assoluta, nel palinsesto televisivo di domenica 15 gennaio alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb

- Pubblicità -