eternals

Eternals introdurrà il personaggio di Ikaris, interpretato da Richard Madden, nel Marvel Cinematic Universe. Si tratta di un essere immortale con alcuni poteri molti simili a quelli di Superman: non solo può volare, muoversi velocemente e sferrare colpi, ma è anche in grado di sparare laser dai suoi occhi.

 

Proprio quest’ultima abilità è stata una delle sfide più intense che Madden ha dovuto affrontare durante le riprese del cinecomic di Chloé Zhao. Parlando con Comic Book, l’ex star di Game of Thrones ha parlato non soltanto dei poteri del suo personaggio, ma anche di come lo stesso si sarebbe comportato in un eventuale confronto con Thanos.

“Durante le riprese continuavo a chiedermi: ‘Questa cosa mi farà sembrare uno stupido? Gli artisti degli effetti visivi mi faranno sembrare stupido?'”, ha raccontato l’attore. “E invece hanno svolto un lavoro incredibile e mi hanno fatto sembrare davvero un figo. Lo stesso vale per il volo, dal momento che non volevo sembrare Peter Pan. Gemma Chan era sempre lì a sottolineare ogni volta che sembravo uno stupido e mi è stata di grande aiuto, perché mi ha impedito di sembrare davvero un stupido davanti alla macchina da presa.”

Nel film, Ikaris e Sersi (Chan) sono al centro di una storia d’amore. I due hanno avuto una relazione molto travagliata durante gli anni trascorsi sulla Terra. All’epoca, erano al corrente della lotta dei Vendicatori contro Thanos e dei loro sforzi per riportare in vita metà nell’universo, ma hanno evitato di interferire per determinate ragioni (che vengono spiegate nel film). Tuttavia, con o senza queste ragioni, Madden sembra credere che a Ikaris non sarebbe importato comunque di intervenire per cercare di fermare il Titano Pazzo in Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

“Non so cosa avrebbe fatto Ikaris”, ha detto l’attore. “A volte può apparire molto distante, distaccato e pensare: ‘Ok, cosa sta facendo questo tizio? Va bene. Non mi interessa. Non sono affari miei. Mi tengo da parte'”. Ridendo, ha poi aggiunto: “Quindi non saprei cosa avrebbe fatto.”