Mad Max Fury Road film

Indicato come uno dei migliori film del decennio appena trascorso, Mad Max: Fury Road (qui la recensione) si è rivelato un successo indiscusso, capace di conquistare critica, pubblico e ridare vita ad una delle più affascinanti saghe post-apocalittiche di sempre. Diretto dall’australiano George Miller, il film è infatti il quarto capitolo della serie iniziata nel 1979, ma può essere considerato come un capitolo a sé e una rivisitazione della saga. Indicativo in tal senso è stato il passaggio dall’attore Mel Gibson a Tom Hardy per il ruolo del protagonista, Max Rockatansky. Vi è inoltre l’introduzione di nuovi iconici personaggi. Su tutti, la Furiosa dell’attrice Charlize Theron.

 
 

Il film venne candidato nel 2016 a ben 10 premi Oscar, aggiudicandosi quelli per il miglior trucco, miglior scenografia, migliori costumi, miglior montaggio, miglior montaggio sonoro e miglior sonoro. Si è così affermato come il titolo più premiato di quell’edizione, nonché il primo della serie ad ottenere candidature agli Oscar e vincerne. In particolare, il dinamico montaggio del film è considerato uno dei più complessi e affascinanti nell’intera storia del cinema. Anche al box office il film si rivelò estremamente vincente. Con un budget di circa 150 milioni di dollari, questo arrivò a guadagnarne quasi 400 in tutto il mondo. Le vendite dell’home-video, poi, fecero ulteriormente crescere i guadagni del film.

Il grande merito di Mad Max: Fury Road e di Miller, è però quello di aver dimostrato come, in un panorama cinematografico sempre più invaso dai blockbuster, questi non debbano per forza essere dei prodotti tutta tecnica e niente cervello. In molti hanno infatti evidenziato come con il suo film Miller sia riuscito a riportare il genere allo stato dell’arte, realizzando un’opera visionaria, folle e distruttiva da più punti di vista. In breve, il titolo è diventato un vero e proprio cult, e sono in molti a sperare di poter vedere nuove avventure del folle Max sullo schermo.

Mad Max: Fury Road, la trama del film

La vicenda del film si svolge in una desolata Australia post-apocalittica, in cui il declino della civiltà umana è ormai avvenuto da tempo. In questo contesto di morte e devastazione, Max Rockatansky si aggira solitario attraverso il deserto. Catturato dai Figli della Guerra, si ritrova portato al cospetto di Immortan Joe, boss criminale che domina la comunità di sopravvissuti grazie ai suoi possedimenti di acqua. Max riesce però a fuggire prima di essere ridotto in schiavitù, e arriva ad imbattersi nell’Imperatrice Furiosa, una Figlia della Guerra che ha raggiunto un posto di comando nella gerarchia dell’organizzazione. Con lei, Max lascia la Cittadella a bordo di un’autocisterna blindata.

Ciò che il guerriero non sa, è che Furiosa porta con sé le Cinque Mogli, un gruppo di donne sane e fertili destinate al malvagio Immortan Joe. Il suo intento è infatti quello di salvare le donne portandole via da quel covo di morte. Il gruppo, però, viene ben presto scoperto, ed ha così inizio un feroce inseguimento nel deserto. Alle loro calcagna si pone lo stesso malvagio dittatore, desideroso di riavere quanto gli spetta. L’unica salvezza, per loro, sarà allora raggiungere quello che Furiosa ricorda come il “Luogo Verde”, un’oasi fertile e pacifico dove viveva da bambina. Mentre l’inseguimento diventa sempre più selvaggio e disperato, il gruppo capirà però che per contrastare gli inseguitori occorrerà ben altro che la sola velocità del loro mezzo.

Mad Max Fury Road cast

Mad Max: Fury Road, il cast del film

Nel riportare sul grande schermo il guerriero Max, era lecito aspettarsi che a riprendere il ruolo fosse, per quanto invecchiato, l’attore Mel Gibson. Il regista, tuttavia, espresse il desiderio di affidare la parte ad un nuovo attore, permettendo così una reinterpretazione del personaggio. Fu a questo punto che venne scelto l’attore Tom Hardy. Prima di accettare la parte, però, Hardy volle incontrare Gibson, ottenendo da lui la benedizione per interpretare Max. Il set però non si rivelò affatto facile per Hardy, che lamentò più volte problemi di comunicazione con Miller. Una volta visto il film completo, però l’attore si scusò pubblicamente, affermando che ciò che il regista aveva realizzato era meraviglioso, e che non era possibile capire la sua visione senza aver visto il lavoro ultimato.

Particolarmente celebre è diventato il personaggio di Furiosa, interpretato da Charlize Theron. Per il ruolo, l’attrice decise di sottoporsi a diverse settimane di allenamento fisico, così da poter interpretare personalmente le complesse sequenze del film, senza ricorrere a controfigure. Decise inoltre di rasarsi realmente i capelli, così da potersi calare meglio nei panni del personaggio. La Theron ha poi raccontato di aver a sua volta avuto difficoltà nel comprendere ciò che Miller stava realizzando, ma di esserne infine rimasta entusiasta. L’attrice ha infatti più volte rivelato la speranza di poter riprendere il ruolo in altri film, considerandolo uno dei migliori della sua carriera.

Nel film è poi presente l’attore Nicholas Hoult, nel ruolo di Nux. Questi è uno dei Figli della Guerra che lancerà nell’inseguimento dei fuggitivi. Il personaggio si è affermato come uno dei protagonisti, ricevendo una particolare rilevanza nella storia. Nei ruoli delle Mogli invece, si ritrovano le attrici Zoë Kravitz, Abbey Lee, Riley Keough e Rosie Huntington-Whiteley. Il malvagio e terrificante Immortan Joe è invece impersonato da Hugh Keays-Byrne, già noto per essere stato anche il villain del primo film della serie. Vi è poi la partecipazione dell’attrice Megan Gale, nel ruolo di Valchiria. Questa è una delle donne che Furiosa incontra e riconosce come parte del suo vecchio clan.

Mad Max: il sequel, il trailer e dove vedere il film streaming

Sin dal momento dell’uscita del film, nel 2015, Miller dichiarò di avere pronte altre due sceneggiature per due sequel. Lo stesso Hardy affermò di aver firmato un contratto per dar vita ad una trilogia dedicata a Mad Max. Nel 2016, tuttavia, il regista affermò di non avere intenzione di iniziare a lavorare da subito ai due film, desiderando prima prendersi una pausa dato l’enorme impegno lavorativo che era stato Fury Road. Nel corso degli anni, poi, i dettagli intorno ai progetti sono cambiati, ma è anche emero il vero problema che sembra ne stia rallentando la realizzazione. Vi sarebbero infatti dei contrasti tra Miller e la Warner Bros circa i costi di produzione e i diritti dei film.

Nel maggio del 2020, invece, è stato annunciato il tanto richiesto film sul personaggio di Furiosa. Questo, però, sarà uno spin-off e non vedrà la partecipazione della Theron, che si è dichiarata molto delusa da tale decisione. Il titolo dovrebbe raccontare le origini del personaggio, con eventi precedenti rispetto a quanto accade in Fury Road. Al momento non si hanno però ulteriori informazioni circa l’inizio delle riprese, né per quanto riguarda il cast. Ad interpretare il ruolo della protagonista sembra sarà però un’attrice ventenne. Poco si sa invece dei diretti sequel di Mad Max, dei quali si è a lungo discusso.

Nell’attesa di poter vedere nuovi film della serie al cinema, è possibile fruire di Mad Max: Fury Road grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il film è infatti presente nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Tim Vision, Netflix e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale, avendo così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb, ScreenRant