Prisoners film

Prima di arrivare a dar vita a grandi kolossal hollywoodiani come Arrival, Blade Runner 2049 e l’atteso Dune, il regista canadese Denis Villeneuve ha debuttato con un film in lingua inglese grazie a Prisoners, thriller incentrato sul disperato tentativo di un padre di ritrovare la figlia scomparsa, arrivando anche ad utilizzare metodi brutali. All’apparenza potrebbe sembrare una storia vista e rivista, ma il regista dimostra da subito la sua grande capacità di conferire più livelli di lettura, utilizzando questa storia per parlare dell’uomo e dell’umanità, da sempre al centro del suo cinema.

 

La sceneggiatura di questo film è stata scritta da Aaron Guzikowski, attualmente noto per essere l’ideatore della serie sci-fi Raised by Wolves. Questi si basò su un suo cortometraggio scritto anni prima, e ispirato a sua volta al racconto Il cuore rivelatore, di Edgar Allan Poe. A lungo rimasto in un limbo produttivo, il film riuscì infine a prendere vita grazie all’interessamento di Villeneuve, il quale si era dichiarato attratto dalla possibilità di misurarsi con tale genere. L’approccio da lui scelto è estremamente affascinante, poiché il regista decise sin da subito di dar vita ad una messa in scena che evidenziasse come ogni personaggio è prigioniero di qualcosa a suo modo.

Rivelatosi un successo economico, con un incasso globale di 122 milioni di dollari, Prisoners è stato indicato come uno dei migliori titoli del suo anno. Il celebre direttore della fotografia Roger Deakins ottenne inoltre una nomination all’Oscar per il suo lavoro sulle cupe atmosfere del film. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Prisoners: la trama del film

Protagonista del film è Keller Dover, marito e padre amorevole con una tranquilla vita in una cittadina della Pennsylvania. Durante i festeggiamenti per il Giorno del ringraziamento, l’uomo si trova però ad affrontare il peggiore incubo per un genitore. Sua figlia di sei anni, Anna, scompare insieme alla sua amica Joy Birches e mentre i minuti diventano ore, il panico prende il sopravvento. Per i Dover e i Birch ha infatti inizio un trauma senza fine, con le indagini che faticano a rintracciare prove concrete che possano portare al ritrovamento delle due bambine. L’unico indizio a disposizione è un camper fatiscente parcheggiato nella loro strada, e a partire da questo partiranno le indagini del detective che si occupa del caso.

Questi è il Detective Loki, estremamente convinto che il colpevole sia il proprietario del furgoncino, Alex Jones, affetto da ritrardo mentale e sotto la custodia di sua zia Holly. Inizialmente arrestato, la mancanza di prove costringe al suo rilascio. Mentre la polizia segue diverse piste, tra cui anche quella del rapimento a fini di pedofilia, la pressione cresce e sapendo che è in gioco la vita di sua figlia, un Dover ormai fuori di sé decide di non avere altra scelta che quella di prendere in mano la situazione. Il percorso da lui intrapreso lo porterà a scontarsi con i suoi demoni interiori, lasciando venire alla luce aspetti oscuri di sé che neanche lui sapeva di possedere.

Prisoners cast

Prisoners: il cast del film

A dar vita a Keller Dover vi è l’attore Hugh Jackman, noto per aver interpretato Wolverine nella saga degli X-Men. L’attore era da tempo legato al progetto, salvo poi allontanarsene per divergenze creative. In seguito, dopo alcuni cambiamenti nella storia, egli accettò di ricoprire il ruolo. Le uniche indicazioni da lui ricevute da Villeneuve furono di lasciar trasparire una sempre maggiore follia, cosa perfettamente riscontrabile in alcune scene. Ad interpretare sua moglie, Grace Dover, è invece l’attrice Maria Bello, vista anche in A History of Violence. Dylan Minnette, noto prevalentemente per la serie Tredici, interpreta il figlio maggiore dei Dover, Ralph. I coniugi Franklin Birch e Nancy Birch sono qui interpretati dai noti attori Terrence Howard Viola Davis.

Jake Gyllenhaal interpreta invece il detective Loki. L’attore aveva già collaborato con il regista per il film Enemy, e dato il buon rapporto sviluppato, Villeneuve decise di affidargli il ruolo senza bisogno di visionare alcun provino. L’idea di aggiungere al personaggio una serie di tatuaggi e tic facciali fu proprio di Gyllenhaal, al fine di conferire ulteriore particolarità al personaggio. La premi Oscar Melissa Leo è invece Holly Jones, la zia del problematico Alex. Per questo ruolo, l’attrice ha richiesto una particolare trasformazione tramite trucco prostetico. Ha infatti indossato protesi per apparire più in carne come anche una parrucca grigia. A dar volto ad Alex, infine, è l’attore Paul Dano, già celebre per il film Il petroliere, e anche in questo caso particolarmente apprezzato per la sua interpretazione.

Prisoners: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Prisoners grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 13 febbraio alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb