Mentre c’è già chi ipotizza una sua nomination agli Oscar per la performance in C’era una volta a… Hollywood, Leonardo DiCaprio è tornato a parlare di Rick Dalton e del lavoro svolto insieme a Quentin Tarantino per il film durante un Q&A che si è tenuto al New Beverly Cinema insieme a Margot Robbie e Brad Pitt.

In particolare l’attore ha rivelato quale, delle tante scene che lo vedono protagonista, è stata improvvisata rispetto alla sceneggiatura originale direttamente sul set. “Beh, in realtà non era nello script, quindi non l’abbiamo mai provata“, ha spiegato Tarantino riferendosi alla sequenza di Dalton nella sua roulotte che impazzisce e scaraventa a terra qualsiasi oggetto. “Da qualche parte, mentre giravamo, penso di aver avuto l’idea. Ma la scena si è evoluta in corso d’opera, con Leo che è venuto da me dicendomi ‘Senti, devo rovinare tutto durante la sequenza di Lancer, ok? E quando sbaglio durante la sequenza di Lancer, devo avere una vera crisi di fiducia…‘”

C’era una volta a…Hollywood: 10 cose che non sapete sul film

Il regista ha poi ammesso che le sequenze con Lancer dovevano fondamentalmente fondere due generi in uno solo, ovvero il western all’interno e una grande storia su Hollywood all’esterno, e l’idea che Rick Dalton rovinasse entrambe le cose significava “rovinare” anche il western di Tarantino.

La mia risposta immediata è stata: ‘Che cosa hai intenzione di rovinare? Questo è il mio western, va bene? Sto cercando di intrufolarmi nel western mentre nessuno sta guardando. Non rovinare tutto!’ E così, come successo sul set di Django con Leo che si è infortunato alla mano, ne abbiamo girato due versioni, una con Rick che si arrabbiava, e una senza tutto il trambusto. La seconda è stata semplicemente fantastica, e abbiamo deciso di tenere quella“.

E a quanto pare l’ispirazione maggiore è arrivata da un altro personaggio iconico della storia del cinema legato alla filmografia di Martin Scorsese: “Avevamo bisogno di qualcosa in più…Leonardo doveva essere un po’ come Travis Bickle in Taxi Driver quando è nel suo appartamento da solo. Ecco, quello è stato letteralmente il nostro punto di partenza e come tutto è iniziato“.

C’era una volta a Hollywood: tutti i collegamenti con i vecchi film di Tarantino

La storia di C’era una volta a Hollywood si svolge a Los Angeles nel 1969, al culmine di quella che viene chiamata “hippy” Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e lo stunt di lunga data Cliff Booth (Brad Pitt). Entrambi stanno lottando per farcela in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha un vicino di casa molto famoso…Sharon Tate.

Nel cast Brad Pitt, Margot Robbie, Leonardo DiCaprio, Damian LewisDakota FanningNicholas Hammond, Emile HirschLuke PerryClifton Collins Jr.Keith JeffersonTimothy Olyphant, Tim Roth, Kurt Russell Michael MadsenRumer Willis, Dreama WalkerCosta Ronin, Margaret Qualley, Madisen Beaty Victoria Pedretti. Infine Damon Herriman sarà Charles Manson. Il film segnerà anche l’ultima apparizione cinematografica di Luke Perry, morto lo scorso 4 marzo.

Ho lavorato alla sceneggiatura per cinque anni, e vissuto nella contea di Los Angeles per gran parte della mia vita, anche nel 1969, e all’epoca avevo sette anni“, ha dichiarato Tarantino. “Sono davvero felice di poter raccontare la storia di una città e di una Hollywood che non esistono più, e non potrei essere più entusiasta dei miei due attori protagonisti.

Fonte: Cinemablend